Uragano Fema Servizi, l’Arena ha un nuovo padrone

Gli azzurri abbattono Frutteria Di Bacco nel derby con un primo tempo stellare: Barontini e Peressini mattatori

Basta un tempo cinico, intenso e devastante a far laureare Fema Servizi campione della quinta edizione di questa Arena Futsal Festival. Il torneo dei campioni si è chiuso confermando le stranezze e l’imprevedibilità di questa fantastica edizione: dalle eliminazioni eccellenti tra gironi e playoff alle outsider protagoniste come non mai il Trofeo Istituti Steve Jobs dà una riprova che in questo sport non bisogna mai dare nulla per scontato. Non era scontata una ripetizione della finale del 2018 così come non lo era la goleada della squadra di Lo Conte brava ad alzare subito i ritmi e regalare una prima parte di gioco essenziale. Eppure le prime due occasioni erano state Di Bacco con Matteo Tosti ma la bravura di Fema Servizi è stata quella di essere letale nel momento giusto come Barontini che al 4′ porta subito i suoi in vantaggio su perfetto assist di Gori. Arrendersi non è nel dna della Frutteria Di Bacco ma, in pochi istanti, gli avversari fanno la voce grossa raddoppiando con Barontini (altro pregevole assist di Gori) e poi triplicando con Peressini, rapido nello sfruttare una disattenzione della retroguardia orange. E’ il momento più difficile per la squadra di mister Chiapponi perchè Fema Servizi spunta fuori da tutte le parti così, dopo nemmeno venti minuti, il risultato è di 4-0. Le risposte Di Bacco sono timide e quando dietro qualcosa non funziona e davanti l’asse Chianese-Tosti non c’è pensare ad una rimonta diventa difficile. Quando Peressini firma il 5-0, su calcio di punizione, c’è il rischio di una goleada ma Frutteria Di Bacco reagisce comunque con onore e tanto orgoglio. Matteo Tosti cerca di caricarsi la squadra sulle spalle ma in tutte le occasioni create, tra i pali, c’è uno Jacopo Tosti che non vuole farne passare nemmeno una. Nonostante gli sia tutto contro la Frutteria Di Bacco si mette testa bassa e comincia ad attaccare anche nel secondo tempo con Altobelli, Tosti e Cesari. Tra tiri rimpallati, pali e altri miracoli di Jacopo Tosti il risultato non vuole cambiare, nemmeno per un (meritato) gol della bandiera. Fema Servizi attende, parte in contropiede, colpisce un incrocio con Craciun ed un palo ancora con Peressini. Nel frattempo il gol è diventata una questione personale per Matteo Tosti e tutti i suoi compagni tanto che arriva sul triplice fischio con un tiro libero realizzato proprio da Tosti. Fema Servizi alza il suo primo Trofeo Istituti Steve Jobs, Frutteria Di Bacco chiude con l’amaro in bocca tra la squalifica di Chianese e quel primo tempo ma con il petto gonfio per l’ennesimo torneo disputato a testa alta fino all’ultimo secondo.

FRUTTERIA DI BACCO – FEMA SERVIZI SRL 1-5
FRUTTERIA DI BACCO: Fargnoli, Di Fazio, Altobelli, De Bonis, Croatto, Laggiri, Cesari, Tosti. All.Chiapponi
FEMA SERVIZI SRL: Tosti, Barontini, Fofana, Saoud, Craciun, Gori, Peressini. All. Lo Conte
ARBITRI: Gaetano Ficarola e Andrea De Sales (Gsi/Msp)
RETI: 4’pt Barontini, 8’pt Barontini, 11’pt Peressini, 15’pt Peressini, 24’pt Peressini, 30’st Tosti (TL)

PREMIAZIONI
PRIMA CLASSIFICATA: Fema Servizi Srl
SECONDA CLASSIFICATA: Frutteria Di Bacco
MIGLIOR ALLENATORE: Daniel Lo Conte (Fema Servizi)
CAPOCANNONIERE: Gianmarco Peressini – 21 gol (Fema Servizi)
MVP FINALE: Andrea Barontini (Fema Servizi)
MVP GIRONI: Traian Iancu (Iannarilli Arrows Academy)
MVP PLAYOFF: Luca Chianese (Frutteria Di Bacco)
MIGLIOR PORTIERE: Jacopo Tosti (Fema Servizi)
MIGLIOR GIOCATORE: Gianmarco Peressini (Fema Servizi)

Lascia un commento