Si riparte con nuovi ingressi in società

Le prime mosse per la prossima stagione della Zonapontina si chiamano dirigenza e staff. Dal Real Stella arrivano Federico Sanavia, Marco Turetta ed Edoardo Millozzi. “Fortemente voluti per la loro esperienza”

Il silenzio post playoff è stato d’obbligo. C’era da smaltire la delusione della seconda eliminazione in tre anni arrivata con un pareggio ma soprattutto c’era da godersi un meritato riposo per staff, dirigenza e giocatori. Riposo mentale perché la nuova stagione si preannuncia ricca di lavoro ma soprattutto di ambizioni. La società rossoblu infatti ha deciso di ripartire dall’ossatura societaria mettendo mano allo staff con l’innesto di elementi di esperienza ma soprattutto di grande valore umano. Federico Sanavia sarà il nuovo general manager mentre Marco Turetta il direttore sportivo con Edoardo Millozzi che andrà ad integrare la figura del preparatore dei portieri già occupata dall’ormai storico Emanuele D’Amici. Tre nuovi innesti, non gli ultimi, per fortificare le fondamenta di una società nata da tre amici che oggi può vantare un asset societario invidiabile. “Ringraziamo in primis Luca Capuccio e l’intera dirigenza del Real Stella per questi anni passati insieme – hanno detto in coro i nuovi innesti rossoblu – ci siamo tolti tante soddisfazioni. In questo momento inizia una nuova avventura per noi con una società giovane ma ambiziosa, fatta di gente di passione che ci ha ricordato i nostri inizi con il Real Podgora. Ringraziamo il presidente Stefano Scala che ci ha fortemente voluto ma l’intera società in genere, ci hanno accolto come in una famiglia e non vediamo l’ora di cominciare questa nuova stagione insieme”. Tre volti nuovi che non saranno i soli ad essere annunciati. “Siamo andati contro tendenza in questi mesi – ha affermato il presidente Stefano Scala – prima di pensare ai giocatori abbiamo preferito lavorare, con attenzione, sul quadro societario perché crediamo molto nelle basi di una società. Siamo felici della scelta fatta, crediamo in quello che facciamo, la passione è alla base di tutto ma quando la voglia ed il piacere di fare si mischiano con l’esperienza allora il cerchio può definirsi chiuso. In questo momento ci sentiamo completi sotto tutti i punti di vista perché se il Real Stella e prima il Real Podgora hanno vinto campionati e raggiunto traguardi il merito è stato anche di questi ragazzi, della loro abnegazione, voglia e serietà. Lo staff sarà integrato con altri elementi di esperienza e grandi uomini, poi ci dedicheremo al mercato anche perché non ci nascondiamo: faremo domanda di ripescaggio per la serie C2, crediamo sia arrivato il momento giusto. Il futuro? Oggi è fatto solo di silenzio e lavoro a testa bassa, non ci sono mai piaciuti i proclami, ogni anno abbiamo fatto passi in avanti importanti, speriamo di non invertire questo trend”.

Ufficio Stampa

 

Lascia un commento