Vernillo abbatte l’Arena Cicerone, semifinali agganciate

Un poker del pivot consegna il 6-3 alla Zonapontina ed il conseguente passaggio del turno

Serviva una partita concentrata senza fronzoli e da sbloccare subito e la Zonapontina ha mantenuto le attese. La squadra di Catanzariti infatti è riuscita a superare un ostico Arena Cicerone agevolata anche da una prestazione super di Luigi Vernillo, autore di un poker e dei tre gol iniziali che hanno spianato la strada alla formazione rossoblu. Dopo pochi minuti di studio infatti è una punizione del pivot di casa a sbloccare il risultato seguita poi da una giocata sublime chiusa con un tocco sotto che vale il 2-0 pochi minuti dopo. L’Arena è stordita ma riesce a rendersi pericolosa con De Falco sotto porta ma Ziroli è miracoloso in uscita mantenendo la porta inviolata. Dopo il palo colpito da Boccia e Pigini il risultato cambia ancora ed è di nuovo Vernillo l’autore del gol con un bel destro dalla distanza. Sul 3-0 l’obiettivo è gestire e mantenere fino al duplice fischio ma proprio in chiusura di primo tempo da un rimpallo Di Tucci conclude in porta e, complice la deviazione di Pigini, arriva la rete della speranza ospite. Un gol che regala tanta forza all’Arena Cicerone che riesce a trovare il 3-2 su un colpo di testa di Addezio che sfrutta al meglio un altro rimpallo favorevole. La risposta della Zonapontina è immediata e su imbucata di Marini Pigini, tutto solo davanti a Capomaccio, non trova l’angolo giusto fallendo il nuovo +2. E’ sempre il capitano della Zonapontina però il protagonista subito dopo perchè stavolta la sua conclusione da fuori lambisce il palo ed entra in porta per il 4-2. Gli ospiti non mollano e continuano a credere nella rimonta sfruttando al meglio il portiere di movimento con il 4-3 di Bartolomeo. I padroni di casa hanno ancora benzina nelle gambe e lucidità e nel finale chiudono il match sfruttando al meglio l’inferiorità numerica con due break decisivi di Marini e Vernillo. 

Lascia un commento