Montilepini si conferma bestia nera: batosta a Cori

La squadra di Catanzariti va subito sotto e cerca la rimonta che sfiora fino a 8 minuti dalla fine per poi cedere di schianto 7-1

Una partita strana ma una sconfitta che conferma il valore del gruppo della capolista. Il Cori Montilepini in casa non fa sconti a nessuno e vince ancora avvicinando sempre di più la vittoria (meritata) di questo campionato. Alla Zonapontina un pugno di mosche ma la convinzione di essere sulla strada giusta per compiere l’ultimo passo (decisivo) per raggiungere il proprio obiettivo. L’avvio è tutto di marca locale, il ritmo è subito alto e Corbi sblocca subito con una puntata letale dalla fascia che si infila sotto la traversa. Nei primi minuti il Cori attacca tanto e la Zonapontina rischia più volte salvata da Ziroli in alcune occasioni. Piano piano i rossoblu cercano di uscire ma dopo qualche errore di troppo sotto porta è direttamente il portiere lepino Pesci a dare il via al contropiede che porta al raddoppio Ciuffa. La Zonapontina però non demorde e dopo due occasioni di Giotto ed una di Meneghello trova la rete del pari di Areni che sfrutta al meglio una corta respinta di Pesci su una bordata di Dalla Zanna. Il buon momento degli ospiti viene spezzato da un ingenuo calcio di rigore concesso alla squadra di casa realizzato senza grossi problemi. Sul 3-1 è ancora la Zonapontina a cercare di fare gioco ma tra le ottime parate di Pesci e i tanti errori nell’ultimo passaggio la palla non vuole entrare. Stesso leit motive nella ripresa con il Cori che si abbassa vistosamente aggrappandosi ad alcune violente ripartenze e ad una serata di grazia di Pesci. La Zonapontina le prova tutte ma pecca di lucidità in troppe occasioni capitolando a otto minuti dalla fine su una ripartenza di Innamorato. Dal 4-1 al 7-1 è un attimo perchè Corbi sigla il 5-1 e le ultime due reti arrivano con il portiere di movimento a conferma che gli ospiti le hanno provate davvero tutte. 

Lascia un commento