Pomezia beffardo, il Penta passa al Palarmarconi

Con una prestazione cinica e compatta la squadra biancorossa batte 5-2 una buona ma sprecona Zonapontina

Un Penta Pomezia beffardo conquista un importante vittoria al Palamarconi nel recupero di campionato contro la Zonapontina. La squadra di Tarantino infatti si impone per 5-2 con una prestazione fatta di attenzione, compattezza ma soprattutto grande cinismo. Alla Zonapontina non resta che la delusione nonostante la buona partita ed alcune occasioni importanti non sfruttate sotto porta in momenti decisivi. L’avvio di gara infatti è tutto dei padroni di casa che già dopo un minuto vanno alla conclusione con Pigini non centrando lo specchio. Anche il Penta Pomezia reagisce con un tiro da fuori ma per almeno quindici minuti il possesso è tutto dei padroni di casa. Un giro palla non sempre pungente che spesso va a sbattere contro il muro biancorosso, sempre attento nei movimenti in ogni zona del campo. Quando non è la retroguardia a reggere ci pensa Corradini tra i pali in almeno quattro occasioni sulle conclusioni di Vernillo e Marini. Al decimo invece è il palo a salvare il Penta su una conclusione, deviata, di Vernillo dal limite dell’area. Più tardi è di nuovo Corradini protagonista con una prodigiosa parata in controtempo su Marini mentre rientrava tra i pali su una veloce uscita. Terminata la sfuriata della Zonapontina è il Penta che si fa sotto e, alla prima conclusione, De Rossi trova l’angolo giusto superando D’Amici. È la fine del primo tempo e dopo la prima parata di D’Amici arriva anche il raddoppio con Ingenito che approfitta di una tardiva uscita della retroguardia locale. Sotto di due gol i ragazzi di Cherubini tentano di reagire nella ripresa ma si intestardiscono troppo con le conclusioni da fuori che o vanno a sbattere sul muro pomentino o vengono neturalizzate con facilità da Corradini. Come nella prima parte il Pomezia sa essere letale ad ogni affondo e così Ingenito sfrutta al meglio una ripartenza con un perfetto diagonale che supera D’Amici. È difficile reagire in un momento così ed il Penta Pomezia prova ad approfittarne in più occasioni senza avere fortuna. I padroni di casa però non demordono e provano a rifare la partita cercando di riaprirla con tre conclusioni di Meneghello ed una di Vernillo che da posizione defilata supera il portiere ma non ha più lo spazio per trovare la porta. Marini suona la carica con una punizione, anche questa deviata dal portiere, ma che stavolta si infila in rete ma la risposta del Pomezia arriva direttamente con il 4-1. Una rete che taglia definitivamente le gambe ai pontini sempre più prevedibili nelle conclusioni dalla distanza. La Zonapontina si scopre di più così Campanile ha anche l’opportunità di chiudere in definitiva l’incontro con un’altra fuga sulla fascia chiusa con un diagonale vincente. L’ultima rete è della Zonapontina che, ancora in attacco, conquista un tiro libero realizzato da Vernillo, sfortunato poco dopo a colpire una traversa con un’altra bella conclusione. “Dispiace sicuramente aver perso così – ha detto il presidente Stefano Scala – il Pomezia ha fatto la sua partita ed è stato bravo e attento per tutta la partita. Sono riusciti a sfruttare al meglio le loro qualità mentre noi siamo stati poco attenti in alcune occasioni, soprattutto sugli sviluppi dei calci piazzati. I ragazzi hanno disputato una buona gara, non hanno raccolto il massimo ma non è certo questo il momento di mollare la presa e lo sappiamo”.

ZONAPONTINA – PENTA POMEZIA 2-5 (0-2 pt)
ZONAPONTINA:
D’Amici, Dalla Zanna, Quaresima, S.Pigini, Ambrosio, Simeone, Marini, Vernillo, Areni, Bacoli, Meneghello, Natella. All. Cherubini
PENTA POMEZIA: Corradini, Maccarinelli, De Rossi, Di Mascio, Campanile, Mignone, Pizzi, Tonietti, Ingenito, Di Napoli, De Celis, Enderle. All. Tarantino
ARBITRO: Andrea Lattuada di Ciampino
RETI:
28’pt De Rossi, 30’pt Ingenito, 9’st Ingenito, 21’st Marini, 24’st De Rossi, 27’st Campanile, 29’st Vernillo (TL)

 

Ufficio Stampa

 

Lascia un commento