Vendetta Maramiao Betaland, i fluo tornano sul tetto dell’Arena

I fluo confezionano una finale quasi perfetta e mandano al tappeto i campioni uscenti di Assistenza Tecnica Tonini con un secco 7-3

Era la partita più attesa della stagione, lo scontro più bello, con i più alti contenuti tecnici a chiudere l’edizione dei record di questa quarta Arena Futsal Festival. Maramiao Betaland Matteotti serve la vendetta su un piatto freddissimo e diventa la prima squadra ad aver vinto, per due anni, il torneo dei campioni. Se l’anno scorso l’Assistenza Tecnica Tonini aveva vinto ai calci di rigore la finalissima dopo esser stata rimontata per tre volte quest’anno la rimonta dei fluo è da subito decisiva e devastante. L’equilibrio di inizio gara viene spezzato dall’ennesima grande giocata di Ramirez che punta il suo avversario sula destra a batte Pacioni con un preciso diagonale. Un gol che riscalda l’Arena di Piazzale Prampolini ed alza il livello delle giocate in campo su entrambi i fronti. Il gol del pari arriva da Lippolis, un pò in ombra in questa edizione ma sempre decisivo quando c’è da tirare fuori il carattere. A proposito di carattere non poteva mancare il sigillo di Potrich sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un diagonale perfetto che supera Tonini. Maramiao è in palla, gioca ma soprattutto rischia il meno possibile nella propria metà campo contando anche su un Pacioni in formato mondiale. Ad ogni grande parata dell’estremo difensore dei fluo arriva un deciso affondo da parte dei suoi compagni ed è ancora Lippolis a superare Tonini con una perla balistica su uno schema da calcio di punizione. Sul 3-1 si ha sempre la sensazione che i campioni possano rientrare in gara il prima possibile ma quando l’Mvp della finale Pacioni continua nella sua serata di grazia l’inerzia dell’incontro comincia a cambiare. Con un muro così grande da superare anche in rimessa tutto sembra più semplice con il colpo del ko che porta la firma dell’Mvp del torneo Dariush Djelveh. Una finale da recuperare in questo modo diventa quasi un’impresa così l’Assistenza Tecnica Tonini si aggrappa alla qualità di Oscar Velasquez che dal nulla trova il gol del 4-2 ridando le speranze agli orange. Sul +2 Maramiao cerca di amministrare fino a che gli orange cercano di riprendere la partita con il portiere di movimento. Il giro palla viene spezzato quasi subito perchè su un pallone vagante proprio Pacioni lo recupera e lo scaglia immediatamente in rete firmando uno dei gol più pazzi di questo torneo. La ciliegina sulla torta dell’Mvp della finale non basta ai fluo che sovrastano i campioni in carica sempre con l’uomo in meno prima con Potrich e poi con Zullo che chiude definitivamente la partita. 

MARAMIAO BETALAND MATTEOTTI – ASSISTENZA TECNICA TONINI 7-3
MARAMIAO BETALAND: Pacioni, Carotenuto, Djelveh, Zanobi, Zullo, Terenzi, Potrich, Batella, Lippolis
ASS.TEC.TONINI: Tonini, Raubo, Natalizia, Ramirez, Velasquez, Vernillo, Genovesi, Marroni. All. Garofano
ARBITRI: Achille Vitelli e Andrea Bocancea (Gsi/Msp)
RETI: 2 Lippolis, 2 Potrich, Djelveh, Zullo, Pacioni (MBM), Ramirez, Vernillo, Velasquez (ATT)

PREMIAZIONI
PRIMA CLASSIFICATA: Maramiao Betaland Matteotti
SECONDA CLASSIFICATA: Assistenza Tecnica Tonini
CAPOCANNONIERE: Luigi Vernillo – 17 gol (Assistenza Tecnica Tonini)
MIGLIOR ALLENATORE: Daniel Lo Conte e Fabio Chiapponi (Fema Servizi Frutteria Di Bacco)
MVP GIRONI: Silvio Craciun (Su&Giù Bar Restaurant)
MVP PLAYOFF: Luigi Vernillo (Assistenza Tecnica Tonini)
MVP FINALE: Edoardo Pacioni (Maramiao Betaland Matteotti)
MIGLIOR PORTIERE: Fabrizio Fargnoli (Fema Servizi Frutteria Di Bacco)
MIGLIOR GIOCATORE: Dariush Djelveh (Maramiao Betaland Matteotti)

 

Lascia un commento