Una finale sofferta e sudata: l’Effemme sfida l’Olimpo Street

Ad un passo dal suo epilogo la Summer 2017: fuori a sorpresa I Disastrati

Quando in un playoff si collezionano solo scontri decisi per un gol con dei finali arrembanti è sempre difficile parlare di eliminate e qualificate ma allo stesso tempo è anche impossibile non stendere il tappeto rosso per l’Olimpo Street e l’Effemme, finaliste della settima edizione di questa Zonapontina Summer. Nell’ultimo torneo della stagione si è dovuto soffrire parecchio, a partire dai quarti di finale passando per le semifinali di ieri che hanno sancito chi dovrà andarsi a giocare lo scettro della Nerazzurra. Per entrambe alzare la coppa era un chiaro obiettivo ma in un folto gruppetto che vedeva al comando I Disastrati, miglior capolista del torneo ma eliminata ieri proprio dell’Olimpo Street. Una gara che ha visto un Roberto Meneghello in grande spolvero ed aperta dalla prima piccola rimonta firmata Marco Cacurri. I gialloblu sembrano averne di più nelle gambe e quando qualcosa non va ci pensa Gregori a salvare tutto con interventi superlativi. I Disastrati però non sono abituati a mollare e cercano di rientrare in partita nonostante un pesante -3 da rimontare. Zappaterreni e Morelli suonano la carica ma sul -1 devono arrendersi ancora a Gregori ed anche ai legni (2 nei minuti finali). Proprio l’ultima conclusione è per il capitano rosanero Morelli che dopo il palo colpito non riesce nel tap-in che sarebbe valso i calci di rigore. Se per lo Street non è stato facile vincere per Effemme il cammino è stato ancora più duro. Dopo aver vinto ai quarti, in chiusura di gara, infatti anche contro Smartphone Nama Store prima di poter esultare bisogna respingere i continui attacchi di Di Leo e compagni. Anche questo 4-3 è figlio di una gara attenta, fatta di concentrazione ma anche di scaltrezza con due gol (fondamentali) arrivati sugli sviluppi di un calcio piazzato. Anche qui poi quando Di Muro ha deciso di abbassare la saracinesca la rimonta dello Smartphone si è fatta più difficile con le reti di Di Rubbo, Cacciotti e Caminati che non sono servite a nulla. Ora venerdì la chiusura di una stagione lunghissima: l’Olimpo cercherà il bis dopo un digiuno durato anni, Effemme cercherà di scrivere, da subito la sua storia in questo circuito nonostante le poche apparizioni. 

Lascia un commento