Co.Ge.C di grinta e di cuore, storica qualificazione

Ci voleva un super Co.Ge.C per battere l’Assistenza Tecnica Tonini e dare una svolta incredibile al girone B. Il 5-4 visto ieri sul Centrale di Piazzale Prampolini ha smosso ancora di più le gerarchie nel gruppo dei vicecampioni con il Bar Eden che balza al comando ed i nerazzurri che scivolano incredibilmente in terza posizione. 

Leggi tutto

Ci voleva un super Co.Ge.C per battere l’Assistenza Tecnica Tonini e dare una svolta incredibile al girone B. Il 5-4 visto ieri sul Centrale di Piazzale Prampolini ha smosso ancora di più le gerarchie nel gruppo dei vicecampioni con il Bar Eden che balza al comando ed i nerazzurri che scivolano incredibilmente in terza posizione. Uscire con 4 punti in una manifestazione dove anche le due migliori terze sono qualificate oggi sembra davvero utopia ma è d’obbligo usare il condizionale per i playoff visto che i restanti gironi hanno ancora tutto in discussione. Una gara clou come quella di ieri merita le emozioni viste in campo perchè con i ragazzi di Cracium combattivi, chiusi e cicini sotto porta con Banin e Favero particolarmente ispirati. Il primo gol porta la firma di Di Muro a dimostrare da subito che il chiaro obiettivo di Co.Ge.C è quello di passare come seconda classificata. Anche quando Saccaro firma il pari su un’imbucata di Genovesi è la squadra rossoblu quella più pericolosa anche perchè quando Favero si avvicina all’area di rigore sono sempre dolori per gli avversari. Il numero 7 rossoblu infatti è l’autore del 2-1 e del 3-1 risultato con il quale Co.Ge.C chiude il primo tempo. Nella ripresa ci si aspetta una violenta reazione dell’Assistenza Tecnica Tonini ma in una gara di grande spessore c’è spazio anche per Matteo Vita che comincia ad abbassare la saracinesca nel momento chiave del match. Nel frattempo inizia a salire di giri anche Banin che confeziona due gol-prodezze che regalano un allungo fondamentale per i rossoblu. L’Assistenza Tecnica Tonini però non ci sta e con Barontini portiere di movimento comincia a spingere e premere gli avversari nella propria area di rigore. Co.Ge.C smette di giocare e subisce tre gol di fila (Saccaro, Genovesi, Riccio) che riaprono incredibilmente la partita con Panzariu e Favero che non riescono ad approfittare della porta sguarnita. Il tempo però è quasi finito ed al resto ci pensa Vita con i tre punti più pesanti dell’intera fase a gironi.

Lascia un commento