Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Yummly0Email this to someonePrint this page
ZONAPONTINA G. F. LEAGUE

VERSO LA FINALE | Mariani carica il Cheers: “Cambiamo la nostra storia”

Il capitano dei neroverdi è molto concentrato: "Loro molto forti tecnicamente e non mollano mai, sarà una bella sfida"
Il capitano del Cheers Mario Mariani, protagonista nella semifinale con Fc Poli

Il capitano del Cheers Mario Mariani, protagonista nella semifinale con Fc Poli

Stasera si giocherà la gara più importante da quando è entrato nel circuito Zonapontina. Una finale di Zonapontina League Invernale è per sempre, un evento unico soprattutto se, in questa stagione, già chiudere al terzo posto era stato un grandissimo risultato. In casa Cheers le emozioni non sono finite qui però perchè i neroverdi di Mario Mariani stasera cercheranno di fare l’ennesima impresa, la terza in questo incredibile playoff. “Ad inizio stagione l’obiettivo minimo era la qualificazione alla fase playoff – ha detto lo stesso capitano Mariani – magari cercando di stare il più possibile vicino le big. Durante il rush finale abbiamo capito però di aver raggiunto un’importante solidità difensiva e questo sapevamo che ci avrebbe potuto permettere di arrivare lontano”. Lontanissimo se si pensa che Cheers e Ronci Bus non erano state date nei pronostici iniziali per lo scontro finale ma su questo Mariani ha una sua particolare teoria: “Non so se sono arrivate fino in fondo le più forti ma posso dire che anche nel calcio a 5 è sempre il campo a parlare, se queste due squadre hanno raggiunto la finale lo hanno comunque meritato sul campo e se qualcuno ci ha sottovalutato ha fatto male i suoi conti. Non credo che ci sia un modo particolare per affrontare le finali: bisogna giocare senza avere paura di vincere. I sogni sono belli perchè nessuno può negarteli e quindi il nostro sogno continua e di sicuro ci metteremo tutto quello che avremo nelle gambe e anche di più per raggiungere un traguardo che negli ultimi tornei ci è sfuggito una volta in semifinale ed una volta in finale, è ora di cambiare la nostra storia. Questa è una squadra che non molla mai ed è meglio non darci mai per finiti. Siamo molto legati a questo circuito e ci fa molto piacere di farne parte ma ancora di più esserne tra le principali protagoniste. L’organizzazione e la disponibilità di questo staff è sempre prezioso per cui credo che questo binomio sia destinato a durare nel tempo. In campionati amatoriali come quello della Zonapontina, il livello è sempre molto alto e spesso non bastano le sole capacità tecniche per arrivare in fondo. Serietà, determinazione e continuità sono una base solida su cui costruire la forza di una squadra e la nostra forza è propria la compattezza del gruppo ed il sacrificio che ognuno di noi mette a disposizione degli altri a cominciare da chi gioca poco o da chi spesso parte dalla panchina. Nessuno si deve sentire meno importante perché è grazie al contributo di tutti che si possono raggiungere traguardi importanti come quello che abbiamo raggiunto”. Un binomio pronto a durare nel tempo magari con una possibile partecipazione del Cheers come campione in carica della Gazzetta Football League anche se questa sembra davvero una finale dove non ci sono favorite: “Nonostante non siamo nello stesso girone l’anno scorso li abbiamo affrontato tre volte. Sono una squadra forte e se sono in finale non è certo un caso, sarà una partita difficile, non mollano mai ed hanno giocatori forti tecnicamente e caratterialmente, sarà sicuramente una bella sfida. Ci tengo però a fare anche alcuni ringraziamenti: allo staff Zonapontina, al personale del Giannandrea ma anche a tutti i componenti della nostra rosa principalmente a chi in questo finale non è riuscito a dare il suo contributo per diversi motivi personali. Grazie soprattutto al pendolino Mercurio, al bomber Girgenti ed al nostro storico portiere Bob Testa”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ESEGUI LA SEMPLICE OPERAZIONE MATEMATICA *