Posticipo domenicale in casa dell’Aurora Vodice

Gara spostata per problemi logistici del campo di casa, i rossoblu incrociano il Sabaudia in mattinata

Bisogna sfruttare il grande entusiasmo arrivato dal bel momento di forma e dare il massimo a partire già dalla prossima sfida. In casa Agora Zonapontina c’è serenità dopo le vittorie con la capolista Heracles e Cassio Club ma guai ad abbassare la guardia. Domenica mattina, al Centro Sportivo Eucalyptus (gara posticipata con calcio d’inizio alle 10 per problemi logistici della struttura) si va in casa dell’Aurora Vodice, non più fanalino di coda dopo il bello ed importante successo ottenuto in casa del Nettuno. Una squadra da non sottovalutare sia per l’ottimo stato di forma e sia perché, nel match d’andata, fece soffrire i rossoblu fino alla fine. Insomma tanti motivi per non far stare tranquillo mister Di Cesare alle prese sempre con un’infermeria ben affollata. Il primo è Natella che martedì ha avuto un problema alla mano che l’ha messo fuori uso mentre, tra i vari acciaccati, c’è chi è pronto a stringere i denti e scendere in campo. Ancora out invece Mari e Torelli: il primo ha già ripreso a fare parte atletica mentre il secondo ha, da poco, ripreso a camminare. “Ci dispiace per Natella – ha detto il direttore generale Stefano Scala – perché si stava allenando bene ed avrebbe avuto la possibilità di ritagliarsi uno spazio importante domenica. Per fortuna il suo problema alla mano è decisamente meno grave del previsto e presto lo rivedremo in campo. Siamo contenti di poter riabbracciare Giordani che saltò proprio l’andata per un brutto stiramento. Domenica si scende in campo uniti, concentrati e convinti di poter portare a casa un risultato per noi importante”.

 

 

 

Ufficio Stampa

Lascia un commento