Zonapontina ko con onore con il Flora, primo hurrà per le lady

  Una sconfitta che brucia ma una sconfitta che dà anche importanti risposte a mister Di Cesare. L’Agora Zonapontina che ha perso in casa del Flora ’92 ha mostrato carattere, determinazione ed è riuscita a mettere in crisi la capolista indiscussa del girone. I padroni di casa alla fine hanno vinto 5-3 riprendendo una partita 

Leggi tutto

 

Stefano Pigini, fuori per infortunio nel primo tempo

Stefano Pigini, fuori per infortunio nel primo tempo

Una sconfitta che brucia ma una sconfitta che dà anche importanti risposte a mister Di Cesare. L’Agora Zonapontina che ha perso in casa del Flora ’92 ha mostrato carattere, determinazione ed è riuscita a mettere in crisi la capolista indiscussa del girone. I padroni di casa alla fine hanno vinto 5-3 riprendendo una partita che si era messa male (2-0 sotto dopo 20 minuti) grazie a pazienza, qualità e ad un avvio di secondo tempo schiacciante. La prima parte della gara infatti è decisamente equilibrata: il Flora cerca di fare la partita ma in rimessa i biancorossi pericolosi per due volte con Tiberi. È proprio il capocannoniere della Zonapontina a sbloccare il risultato deviando, in area di rigore, un filtrante arrivato da una punizione di Morano. Le occasioni non mancano anche perché tra i padroni di casa Petrilli è inarrestabile e spesso impegna Napolitano tra i pali. Dopo il quarto d’ora però arriva il raddoppio Agora Zonapontina con un bel diagonale forte e preciso di Morano che sfrutta al meglio uno scarico dell’ex di turno Vergara. Due gol che galvanizzano la squadra di Di Cesare ma che non abbattono il Flora che con pazienza cerca di rimettersi in carreggiata prima con un tiro libero parato da Napolitano e poi con il gol di Rosini. È la ripresa il vero incubo dei pontini perché il Flora, in pochi minuti, ribalta tutto con una doppietta di Petrilli ed il gol di Ruta. Pochi istanti per trovarsi dalle stelle alle stalle e due gol da rimontare che diventano tre dopo poco con la rete di Nonne. La Zonapontina però ha carattere da vendere e, con una punizione chirurgica di Morano, riapre la gara con una pronta reazione. I ritmi imposti dal Flora sono alti ma i biancorossi riescono a ritagliarsi qualche buona occasione come il palo colpito da Vergara ed il bel diagonale di Ambrosio. Nemmeno il forcing finale però cambia la gara con i tre punti che restano in mano del Flora. In un venerdì molto importante per l’intero pianeta Zonapontina arriva la prima vittoria per il Real Nascosa femminile che supera 6-1 l’Aurora Vodice Sabaudia. Il primo successo della squadra di Tognetto dopo i tanti punti persi, banalmente, nel finale carica le ragazze pronte ad affrontare, da domani, un nuovo campionato. “Abbiamo giocato una bella partita, di carattere – ha detto il tecnico della femminile Simone Tognetto – si sono mosse bene in campo anche perché erano tre punti che cercavamo fortemente. Come sempre abbiamo sofferto il nostro gioco, sbagliamo troppo quando andiamo in vantaggio perdendoci in troppe disattenzioni. Anche questa volta, nel primo tempo, c’è stato bisogno di una reazione importante. Ora sarà importante, già da lunedì, lavorare sulle disattenzioni e non pensare già più ai sei gol fatti”.

FLORA ’92 – AGORA ZONAPONTINA 5-3 (1-2 pt)
FLORA ’92:
Vigliotta, Quaresima, Frattarelli, Rosini, Billardello, Paciolla, Ruta, Criscuolo, Guerra, Petrilli, Nonne, Graziosi. All. Stredini
AGORA ZONAPONTINA: Napolitano, Fusco, Sala, Pigini, Ambrosio, Vergara, Abbenda, Di Cesare, Tiberi, Torelli, Morano, Natella. All. Di Cesare
ARBITRO: Fabio Gennaro di Latina
MARCATORI: 6’pt Tiberi, 13’pt Morano, 30’pt Rosini, 2’st Petrilli, 3’st Petrilli, 5’st Ruta, 8’st Nonne, 16’st Morano

A.ZONAPONTINA REAL NASCOSA – AURORA VODICE SABAUDIA 6-1 (3-1 pt)
AGORA ZONAPONTINA REAL NASCOSA:
Villa, Gasbarrone, Stramazzo, De Paola, Esposito, Moro, Di Salvo, Sgueo, Visentin. All. Tognetto
A. VODICE SABAUDIA: Cimaroli, Mariani, De Marchis, Favero, Mazzer, Campo, Mancini, Nardelli. All. Panetta
ARBITRO: Ines Bedin di Latina
MARCATORI: 2’pt Stramazzo, 6’pt Moro, 10’pt Nardelli, 13’pt Di Salvo, 15’st Sgueo, 19’st De Paola, 20’st Di Salvo

 

 

 

Ufficio Stampa

Lascia un commento