Share on Facebook10Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Yummly0Email this to someonePrint this page
ULTIMO ATTO

Maramiao Pet Shop è un uragano, trionfo in finale (GALLERY)

I nerodorati battono Top Dancing in finale 6-2 e si aggiudicano la seconda edizione del torneo
Arena 2016 - Esultanza finale Maramiao

Maramiao Pet Shop, la nuova squadra campione dell’Arena Futsal Festival 2016

Come per tutto il torneo anche nella gara più importante Maramiao Pet Shop esce e dilaga nel finale. La squadra di Capuccio e Carotenuto infatti si esalta davanti ad un’Arena gremita e riesce a trionfare in questa seconda edizione del Futsal Festival con un perentorio e meritato 6-2 contro un top team come Top Dancing. Una gara sensazionale ed entusiasmante da subito con ritmi incandescenti, come nei pronostici, ad aprire la partita. La prima occasione gol è di Vernillo che impegna Pacioni con una bella conclusione di prima. I fluo ci mettono un pò per carburare ma già un minuto più tardi è Tonini a salvare in uscita su un improvviso contropiede di Zullo. L’intensità è alta così come è alto il livello di difficoltà delle giocate in campo con un bel diagonale di Carotenuto che finisce di poco a lato. All’11 bel velo su calcio d’angolo che favorisce il sinistro di prima di Bacoli ma Pacioni è attento tra i pali. Quando in squadra si hanno giocatori di qualità le grandi giocate sono all’ordine del giorno così quando Lippolis scarta tre uomini ed impegna Tonini con un bel sinistro angolato il pubblico dell’Arena si esalta. Poco dopo è ancora l’estremo difensore di Top Dancing a rendersi protagonista su una punizione bomba di Zullo. Top Dancing cerca di fare gioco ma i fluo quando hanno la palla al piede sono un pericolo pubblico tra un ispirato Lorenzoni ed il solito, pimpante, Lippolis. Dall’altra parte è De Santis che suona la carica cercando di saltare Pacioni senza avere fortuna. Al 18′ invece pubblico di nuovo in piedi per un’altra grande giocata di Lippolis che va via sulla sinistra e sfiora il secondo palo con l’ennesimo bel diagonale. Anche Cucchi si rende pericoloso, poco dopo, sempre di mancino ma Pacioni alza sopra la traversa. E’ un momento di grande equilibrio in campo ma al 22′ è di nuovo Lippolis a sfuggire via alla propria marcatura e concludere con Lorenzoni che spunta sul secondo palo e batte Tonini. L’autore del gol del vantaggio chiude il primo tempo salendo in cattedra e confezionando un’altra magia con una botta di destro che si spegne a lato.

L’INIZIO DEL SUCCESSO – Feriti nell’orgoglio i ragazzi di Top Dancing cercano di reagire già nei primi minuti del secondo tempo ma al 3′ Bacoli non riesce a concludere al meglio un’azione nata da una caparbio contrasto a centrocampo. I nerodorati le provano tutte ma Maramiao quando attacca sa far male sempre con Lorenzoni. In un momento chiave come questo sono i dettagli a fare la differenza ed anche la sfortuna come al 6′ quando la spettacolare imbucata di Bacoli porta Vernillo a colpire il palo con un bel colpo di tacco. Ci prova De Santis poco dopo con un diagonale impreciso ma al 10′ arriva la doccia fredda. Cucchi perde palla a centrocampo favorendo l’avanzata del duo Lippolis-Potrich con quest’ultimo che deposita in rete la palla del 2-0. E’ il gol che forse taglia le gambe alla squadra di Terenzi nonostante Petrone colpisca un altro palo e Genovesi centri Pacioni con una violenta conclusione. Al quarto d’ora però l’orgoglio viene premiato con una rete sporca ma importante di Saccaro. Ora i nerodorati ci credono perchè sul 2-1 tutto può succedere ma nessuno si aspettava, due minuti più tardi, la micidiale conclusione di Lorenzoni che buca l’incrocio dei pali e porta nuovamente a +2 i fluo. Un gol pazzesco che mette la parola fine all’incontro costringendo Top Dancing a chiudere l’incontro con De Santis portiere di movimento. Tra il 20′ ed il 21′ è sempre Vernillo il protagonista prima centrando in pieno volto Pacioni e poi colpendo l’esterno della rete con un bel movimento a liberarsi dall’avversario. Un altro minuto e Vernillo scambia con Cucchi ma la conclusione di mancino non trova nessuno sul secondo palo. Top Dancing preme nella speranza di trovare il gol ma nemmeno un super Genovesi trova la via giusta con un bel diagonale dal fondo che lambisce il palo ed esce fuori.

Top Dancing Latina - Maramiao Pet Shop (152)

Il tiro libero di Zullo

ZULLO CHIUDE – In una gara di quest’importanza la stranezza più grande è vedere l’Mvp 2015 Daniele Zullo protagonista di grandi chiusure ma sempre poco attivo palla al piede. Così il numero 7 fluo decide di salire in cattedra nel finale di gara, sfruttando al meglio una respinta di Tonini con un destro letale e chirurgico. Il 4-1, a pochi minuti dalla fine dell’incontro, sembra il risultato finale ma invece c’è ancora tanto da vivere perchè Saccaro sbuca sul secondo palo e, di testa, batte ancora Pacioni cercando l’impresa clamorosa con la rimonta in extremis. Maramiao però ha troppo la gara in pugno per poter rischiare di perdere questa finale così, approfitta di una clamorosa ingenuità degli avversari, battendo di prima una punizione ed approfittando del cambio di guardia nella porta ormai sguarnita. Il 5-2 cancella completamente tutto: Saccaro sfiora la sua personale tripletta e Zullo trova il suo secondo gol con un tiro libero secco e preciso. E’ il trionfo di Maramiao Pet Shop, una coppa inseguita dall’anno scorso, da quella cocente eliminazione ai calci di rigore arrivata in semifinale 2015 che ha dato una carica particolare alla truppa di Capuccio. I fluo praticamente hanno dominato il torneo vincendo sempre con almeno tre gol di scarto. Un torneo intero con primi tempi soft e riprese devastanti grazie all’apporto di giocatori unici ed di un’amalgama invidiabile.

 

TOP DANCING LATINA – MARAMIAO PET SHOP (0-1 pt) 2-6
TOP DANCING LATINA: Tonini, Petrone, Saccaro, Vernillo, Bacoli, De Santis, Genovesi, Cucchi. All. Terenzi
MARAMIAO PET SHOP: Pacioni, Carotenuto, Dalla Zanna, Zullo, Lorenzoni, Potrich, Pardo, Lippolis. All. Capuccio
ARBITRI: Achille Vitelli e Domenico Maglione (Msp/Gsi)
RETI: 22’pt Lorenzoni, 10’st Potrich, 16’st Saccaro, 18’st Lorenzoni, 23’st Zullo, 24’st Saccaro, 25’st Potrich, 26’st Zullo (TL)

Invalid Displayed Gallery

PREMIAZIONI
PRIMO CLASSIFICATO Maramiao Pet Shop
SECONDO CLASSIFICATO Top Dancing Latina
CAPOCANNONIERE Matteo Tosti (The Scottish Alessandro Iannarilli)
MIGLIOR PORTIERE Cristian Carpiuc (Casa Bolognini)
MIGLIOR GIOCATORE FINALE Adriano Lorenzoni (Maramiao Pet Shop)
MIGLIOR ALLENATORE Andrea Terenzi (Top Dancing Latina)
MIGLIOR GIOCATORE Daniele Zullo (Maramiao Pet Shop)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ESEGUI LA SEMPLICE OPERAZIONE MATEMATICA *