Andres’w Pub senza rivali, anche il Chiodo al tappeto

Battere l’esperienza e la qualità della Palestra Il Chiodo non era facile, farlo con un primo tempo stellare ancora di meno. Andrew’s Pub ha dimostrato di meritare la vittoria di questa prima edizione femminile dell’Arena grazie ad una prova di carattere fatta anche di grandi giocate e chiusure ermetiche. La squadra di capitan Furci infatti 

Leggi tutto

Battere l’esperienza e la qualità della Palestra Il Chiodo non era facile, farlo con un primo tempo stellare ancora di meno. Andrew’s Pub ha dimostrato di meritare la vittoria di questa prima edizione femminile dell’Arena grazie ad una prova di carattere fatta anche di grandi giocate e chiusure ermetiche. La squadra di capitan Furci infatti ha messo in campo tutto quello che aveva e l’ha fatto con una grinta fuori dal normale che alla fine ha regalato lo scettro finale strappandolo alle favorite. E’ l’avvio a fare la differenza perchè le nerazzurre sono ovunque e dopo cinque minuti trovano il vantaggio con un bel diagonale della Silvi. Le gialloblu non si abbattono e si affidano alle giocate della solita, incontenibile, Capponi pericolosa al 9′ con un bel numero concluso con un tiro deviato in angolo. Da una parte c’è la Ietto onnipresente dall’altra invece la Capponi fa venire il mal di testa a tutte. Al 10′ break nerazzurro importante ma la Testa, a tu per tu, con la Di Rosa angola troppo la sua conclusione. Al 13′ altro numero con dribbling della Capponi ma ancora una volta la sua potente conclusione viene deviata dalla Casteltrione. Andrew’s Pub è sempre molto pericolosa davanti: al 18′ sfiora il gol con la Milan che sfrutta male il grande assist di testa della Silvi, al 20′ un altro diagonale fuori della Testa mentre al 21′ arriva il raddoppio. Tutto merito della Ietto che sembra poter andare a concludere da sola un’azione personale invece, perdendo l’attimo giusto, serve la Bellato che con un esterno beffardo firma il 2-0. L’Andrew’s Pub è scatenata così, due minuti dopo, arriva il tris firmato Dorati. Palestra Il Chiodo è sempre nelle giocate della Capponi che chiude il primo tempo dando una speranza alle compagne con un bel destro in diagonale che batte Casteltrione.

L’ORGOGLIO GIALLOBLU – Il gol in chiusura di tempo regala un avvio di ripresa decisamente più avvincente tanto che, dopo pochi secondi, la protagonista è ancora la Casteltrione che salva sulla linea un tiro a botta sicura della Volpe. Al 3′ ancora la Capponi a farsi notare con un bolide angolatissimo che si infila in rete per il 3-2. Ormai Il Chiodo è rientrato in partita e cerca di preparare il piano per il pari. Nessuno ha fatto i conti con la Ietto che, nemmeno il tempo di mettere la palla al centro, fulmina la Di Rosa e riporta le nerazzurre sul 4-2. Dopo pochi istanti è ancora la Ietto protagonista stavolta salvando un gol praticamente fatto della Ceci. Al 9′ tocca di nuovo alla Bellato rendersi pericolosa mentre, poco dopo ancora, l’Andrew’s Pub si mangia un gol praticamente fatto in doppia superiorità numerica sfruttata nel peggiore dei modi. Ormai le nerazzurre sono padrone del campo con la Ietto sempre presente in ogni zona del campo e la traversa della Bellato seguito poi dal gol del 5-2 della Testa. In realtà Il Chiodo ha ancora qualcosa da dare e lo dimostra la rete di scaltrezza della Volpe e l’invenzione della Capponi che, con una girata al volo, trova l’angolino lontano e si riporta a -1 dalle nerazzurre. Può essere la rete della paura per l’Andrew’s Pub ma quando al 22′ la Di Rosa è costretta agli straordinari sulla conclusione della Ietto si capisce che la paura non c’è. Il finale resta incandescente perchè al 23′ la Capponi, al volo, rischia il gol del pari mentre sull’azione successiva è la Ietto che sfrutta al meglio il contropiede e chiude la gara sul 6-4 finale.

PALESTRA IL CHIODO – ANDREW’S PUB 4-6 (1-3 pt)
PALESTRA IL CHIODO: Di Rosa, Mancini, Volpe, Capponi, Ceci, Lanni
ANDREW’S PUB: Casteltrione, Testa, Bellato, Milan, Silvi, Ietto, Dorati
ARBITRI: Achille Vitelli e Domenico Maglione (Gsi/Msp)
RETI: 5’pt Silvi, 21’pt Bellato, 23’pt Dorati, 25’pt Capponi, 3’st Capponi, 4’st Ietto, 8’st Bellato, 16’st Volpe, 19’st Capponi, 23’st Ietto

PREMIAZIONI
PRIMA CLASSIFICATA Andrew’s Pub
SECONDA CLASSIFICATA Palestra Il Chiodo
CAPOCANNONIERE Giulia Aiello (Telservice)
MIGLIOR PORTIERE Katiuscia Iacoboni (Eagles)
MIGLIOR GIOCATRICE FINALE Emanuela Capponi (Palestra Il Chiodo)
MIGLIOR GIOCATRICE Luana Furci (Andrew’s Pub)

Lascia un commento