Share on Facebook28Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Yummly0Email this to someonePrint this page
MEZZO MIRACOLO

Battaglie infinite ma passano solo Andrew’s e Il Chiodo (GALLERY)

Nel femminile niente di scontato, le dominatrici dei gironi si salvano nel finale
Telservice-Andrews-Pub-101

Il Telservice sfiora l’impresa ma la finale è per l’Andrew’s Pub

L’unico peccato è che non siano andate entrambe in finale ma quando si arriva a gare di questa importanza è anche normale vedere delle battaglie incredibili dove nessuno merita l’eliminazione. Questo è il caso di Telservice, in gara fino all’ultimo secondo ma soprattutto con un piede in finale per qualche minuto. A maggior ragione questo è il caso di Andrew’s Pub che ha lottato, non si è abbattuta, ha tirato fuori gol stupendi ed alla fine ha portato a casa una finale sudatissima. Sudata anche se partita con il piede giusto con la firma dell’1-0 della solita Ietto. Nerazzurre in vantaggio con Casteltrione già decisivo dopo pochi istnati con un miracolo sulla linea. Lottare dall’inizio alla fine è il dogma di questa semifinale e così, da una grande sgaloppata sulla sinistra della Aiello, arriva il gol della Mantese. Nemmeno il tempo di rendersi conto dell’1-1 che il bel diagonale di capitan Furci sblocca di nuovo la partita. Anche in questo scontro non c’è tempo per pensare o gestire perchè la palle è sempre in fondo al sacco come al quarto d’ora quando la Cimpureanu supera Casteltrione con una puntata centrale. Anche qui però Telservice non ha fatto i conti con la Furci che di nuovo porta su Andrew’s Pub. Il primo tempo però si chiude sul 3-3 perchè nel finale è la Coletta a sfruttare un buco libero su calcio di punizione trovando l’ennesimo gol del pari.

LA RINCORSA CONTINUA – Telservice è sempre costretta a stare dietro anche se forse, spostare la pressione sulle avversarie potrebbe essere la giusta via. Dopo pochi minuti Coletta salva sulla linea un gol già fatto mentre la Silvi conclude di poco a lato. La Aiello nel frattempo trova una rete chiave su calcio di punizione ma quello che si inventa la Bellato, pochi istanti dopo, rimette tutto in discussione con la palal del 4-4 che si infila sotto il sette. La Cimpureanu rimette la freccia ma Andrew’s Pub chiude la partita in maniera esemplare: prima il pari della Silvi e poi il gol di vittoria della Testa proprio sullo scadere. Ad un passo dai rigori Telservice è costretta ad alzare bandiera bianca.

PALESTRA IL CHIODO A FATICA – Anche nell’altra sfida non è stato facile raggiungere la finale per la Palestra Il Chiodo perchè l’Eagles ha deciso di dare tutto fino all’ultimo istante. Affrontare una Ceci in questo stato di forma però non è stato facile e così dopo almeno quaranta minuti di grande equilibrio è arrivata la doppietta che ha tagliato le gambe alle blues. Inutile il gol nel finale, i rigori ormai erano troppo lontani per essere raggiunti.

Invalid Displayed Gallery

Invalid Displayed Gallery

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ESEGUI LA SEMPLICE OPERAZIONE MATEMATICA *