Campioni di carattere, Bolognini sale sul treno Regionale

Trovare il momento chiave in questa splendida non è stato facile perchè mai come in questa Minicup nella fase finale sono arrivate le più forti. Out Real Nascosa e Città di Pontinia infatti solo una tra la capolista imbattuta The Jugglers e Casa Bolognini poteva accedere alla Superlega Regionale con quest’ultima che ha mostrato una 

Leggi tutto

Trovare il momento chiave in questa splendida non è stato facile perchè mai come in questa Minicup nella fase finale sono arrivate le più forti. Out Real Nascosa e Città di Pontinia infatti solo una tra la capolista imbattuta The Jugglers e Casa Bolognini poteva accedere alla Superlega Regionale con quest’ultima che ha mostrato una di quelle prove da ricordare. E’ Casa Bolognini alla fine ad avere la meglio, ribaltando l’esito della fase a gironi (anche se di poco) e raggiungendo Top Dancing Latina (campione della Zonapontina Christmas) alla fase regionale in programma tra poche settimane nella Capitale. Prima di poter raggiungere questo traguardo (il primo mister Varano in una competizione Zonapontina) si è dovuta giocare un’autentica battaglia, ricca di colpi di scena, sempre a grande intensità e davvero senza esclusione di colpi. Un equilibrio bellissimo per almeno 40 minuti con una circolazione palla sicuramente davvero da applausi. Dopo tre minuti il risultato è già sull’1-1 figlio della bella staffilata di Panzaru seguito dalla chirurgica puntata di Trincia poco dopo. Le occasioni fioccano da subito con la retroguardia nerazzurra che salva sulla linea a botta sicura di Banin mentre poco dopo è una bordata di Padorrariu a riportare in vantaggio Bolognini. Quaranta secondi dopo c’è il pari dei The Jugglers cominciando un monologo che si chiude solo al duplice fischio dell’arbitro. Un autentico assedio alla porta di Varano protagonista su Di Razza e Trincia e poi salvato dal palo in due occasioni. L’ultima chance è sempre per i The Jugglers ma c’è Andrei Visan sulla linea di porta a salvare.

URAGANO PADORRARIU Scampato il pericolo Casa Bolognini si riorganizza e si rimette in sesto già dal secondo tempo con un contropiede devastante di Padorrariu che in corsa fa un buco alla porta siglando il fondamentale gol del 3-2. Dopo tutte quelle occasioni e l’ennesima bella parata di Varano i nerazzurri calano e mostrano il fianco a Carpiuc, letale al 9′ per il gol del doppio vantaggio biancoviola. La gara resta però aperta, lottata su ogni pallone e sbloccata da un nuovo diagonale vincente di Trincia che sigla il 4-3. Ora però è Casa Bolognini ad avere la partita in mano e dopo un palo colpito da Carpiuc arriva un’altra ripartenza che porta in rete Panzaru. Sul 5-3 la squadra di Varano spinge e colpisce un palo con Visan mentre Padorrariu cerca di chiudere l’incontro con un altro gol. Sotto di tre reti e con pochi minuti da giocare diventa quasi impossibile rimettere in piedi la partita anche se, un tiro libero di Mula, nel finale rende meno amara una finale memorabile.

CASA BOLOGNINI – THE JUGGLERS 6-4  (2-2 pt)
CASA BOLOGNINI: Varano, Visan, Grama, Banin, Panzaru, Padorrariu, Ferencz, Crapiuc, Vasiliu. All. Varano
THE JUGGLERS: Compagni, Carucca, Mula, De Gol, Di Razza, Ardigò, Lombardi, Magarre, Trincia. All. Leone
ARBITRO: Filippo Lacalamita (Gsi/Msp)
RETI: 1’pt Panzaru, 3’pt Trincia, 6’pt Padorrariu, 7’pt Mula, 7’st Padorrariu, 9’st Carpiuc, 10’st Trincia, 14’st Panzaru, 17’st Padorrariu, 24’st Mula (TL)
AMMONITI: Carucca, Padorrariu

 

PREMIAZIONI
TOP FIVE
Simone Tognetto (Real Nascosa)
Ovidio Padorrariu (Casa Bolognini)
Cristian Carpiuc (Casa Bolognini)
Gianmarco Genovesi (Città di Pontinia)
Luca Di Razza (The Jugglers)
CAPOCANNONIERE
Marco Lombardi (The Jugglers)
MIGLIOR GIOCATORE FINALE
Davide Mula (The Jugglers)

Lascia un commento