La finale dei grandi : passano Jugglers e Bolognini

Ce l’hanno messa tutta, hanno dato tanto per arrivare sin qui ma il sogno della Superlega Regionale di Roma è svanito contro due grosse avversarie. Real Nascosa e Città di Pontinia lasciano la Minicup ma lo fanno a testa alta nonosatne due partite a senso unico sotto il profilo del risultato. Nel primo match, quello sicuramente più 

Leggi tutto

Ce l’hanno messa tutta, hanno dato tanto per arrivare sin qui ma il sogno della Superlega Regionale di Roma è svanito contro due grosse avversarie. Real Nascosa e Città di Pontinia lasciano la Minicup ma lo fanno a testa alta nonosatne due partite a senso unico sotto il profilo del risultato. Nel primo match, quello sicuramente più equilibrato visto l’andamento della fase a gironi, c’è stato un primo tempo di lotta, intensità e grandi colpi ed una ripresa che man mano si è rivelata troppo negativa per i gialloneri. L’amarezza più grande per Tognetto e compagni arriva dopo dieci minuti, sul risultato di 1-1, con un contropiede in doppia superiorità numerica che Varano sventa sul nascere. Un break fondamentale per il Real, rintanato nella propria area di rigore vista la grandissima pressione di Casa Bolognini. Al 18′ poi c’è il gol di Visan sugli sviluppi di un angolo sfruttando una retroguardia troppo statica mentre il tris arriva in contropiede con Banin che serve Vasiliu a porta libera. Se il primo tempo resta comunque aperto vista l’attenta difesa del Real nella ripresa i biancoviola colpiscono in modo letale trovandosi a 20 minuti dal termine sul 6-1. C’è Morano che prova a riaprire al partita, con una doppietta, ma ormai non c’è più tempo e la gara si conclude 8-3.

LA LEGGE DELLA CAPOLISTA Anche in questa fase playoff la capolista Jugglers sa solo vincere. Contro il Città di Pontinia non c’è un decollo immediato anche se fino al quarto d’ora sono già tre i legni colpiti dai biancorossi. Il Pontinia attacca, va sotto e poi pareggia ma è di nuovo costretta ad inseguire mentre Gianmarco Genovesi sale in cattedra. Al contrario della prima semifinale non è l’avvio di ripresa a condannare i biancoblu perchè ad ogni affondo Jugglers c’è Gianmarco Genovesi pronto a reagire. Dopo il 4-2 però arriva l’allungo decisivo tanto che poi sul 7-3 solo una spettacolare staffilata del solito Genovesi cerca di riaprire la gara fino a che non arriva l’ottavo gol della capolista. L’8-5 alla fine rende onore al Pontinia ma omaggia una squadra spietata come i The Jugglers.

REAL NASCOSA – CASA BOLOGNINI 8-3
REAL NASCOSA: Tognetto, Giudici, Antoni, Di Martino, Rossi, Morano, Di Rubbo, Livolsi
CASA BOLOGNINI: Varano, Grama, Visan, Padorrariu, Panzaru, Ferenczi, Immesi, Banin, Vasiliu
ARBITRO: Achille Vitelli (Gsi/Msp)
MARCATORI: 2 Visan, Grama, Padorrariu, Ferenczi, Immesi, Banin, Vasiliu, 2 Morano, Rossi

THE JUGGLERS – CITTA DI PONTINIA 9-5
THE JUGGLERS: Compagni, Magarre, Lombardi, De Gol, Ardigo, Di Razza, Mula
CITTA DI PONTINIA: Coia, Quaresima, Pigini, Lastella, Seccafien, S.Genovesi, G.Genovesi, Millozza
ARBITRO: Achille Vitelli (Gsi/Msp)
MARCATORI: 3 Di Razza, 2 Mula, Ardigò, De Gol, Lombardi, Magarre, 3 G.Genovesi, Millozza, Quaresima

Lascia un commento