Pronti alla battaglia: Provitali e Ambrosio in attesa del 15

Gli sfottò online sono arrivati già l’indomani dell’ufficializzazione del calendario. Nell’agendina di Tonino Ambrosio e Ruggero Provitali quel 15 Ottobre è stato segnato con il cerchio rosso già da tempo ormai, in attesa del grande scontro tra Fotthenam e Amici di Zio. Una sfida storica per la Zonapontina League con tanti ex compagni che hanno 

Leggi tutto

BASE 2015

Antonio Ambrosio del Fotthenam e Ruggero Provitali degli Amici di Zio

Gli sfottò online sono arrivati già l’indomani dell’ufficializzazione del calendario. Nell’agendina di Tonino Ambrosio e Ruggero Provitali quel 15 Ottobre è stato segnato con il cerchio rosso già da tempo ormai, in attesa del grande scontro tra Fotthenam e Amici di Zio. Una sfida storica per la Zonapontina League con tanti ex compagni che hanno partecipato anche con altre maglie all’interno di questo circuito. Cifra, Rocco, Tiberi e Ambrosio hanno alzato, solo 8 mesi fa il trofeo della Zonapontina Christmas calcio a 6 con la maglia fluo dello Zio Meschino ma ora sono solo degli ex. Un vero e proprio derby che l’anno scorso rischiò di costare caro proprio ai futuri campioni del Fotthenam, una sfida che quest’anno potrebbe valere molto di più anche per gli Amici di Zio. Loro due, Ambrosio e Provitali, nel frattempo continuano a stuzzicarsi, legati da grande stima e rispetto senza mai dimenticare l’innata voglia di vincere che li caratterizza. Il difensore consiglia di portare i parastinchi mentre per il numero dieci fluo è meglio tenere le gambe chiuse, insomma il più classico dei prepartita tra due grandi giocatori, il primo un fedelissimo assoluto della Zonapontina, il secondo una graditissima new entry.

Un bene o un male trovare Amici di Zio – Fotthenam già alla terza di campionato?

AA – Penso sia un bene perché le squadre, nonostante siano molto attrezzate, ancora non hanno quella solidità e quella compattezza che possiamo avere noi giocando da tanto tempo insieme. Meglio prenderle ora che più avanti dove possono trovare nuove quadrature ed essere quindi anche più compatte
RP – Noi la prima l’abbiamo saltata per maltempo quindi questa è solo la seconda nostra uscita stagionale. Siamo partiti a fari spenti, non abbiamo pretese e viviamo giornata per giornata

Cosa temi della tua avversaria e a cosa dovranno stare attenti loro invece?

AA – Non bisognerà temere nulla, sia da una parte che dall’altra. Sarà una partita importante e molto equilibrata e forse noi abbiamo un’intesa maggiore e forse siamo un po’ più abituati al calcio a 5 riuscendoci a difendere bene e ripartire con più organizzazione. Loro hanno sicuramente qualità e tecnica e davanti possono metterci in difficoltà con giocate individuali…una partita alla pari
RP – Essendo all’inizio è difficile definire entrambe le squadre. Per quanto riguarda gli Amici di Zio dobbiamo e cercheremo di ripetere la prestazione dell’esordio contro il Real Nascosa 2012. Al di là del risultato, quello potrebbe anche essere casuale ma la prestazione spero proprio non lo sia

In queste settimane vi siete stuzzicati molto, una sana rivalità nata tra voi due. Cosa ruberesti al tuo avversario e alla sua squadra?

AA – Personalmente non ruberei nulla a nessuno, né a lui né alla squadra. Riconosco però che stiamo parlando di uno dei maggiori esponenti del circuito Zonapontina. Un elemento tecnico che calcia con entrambi i piedi, un giocatore del quale nutro molto rispetto sia come persona che come giocatore. Ha capacità e conoscenza di calcio, in pochissimi minuti riesce a percepire i punti forti e deboli dell’avversario e di conseguenza farli suoi come punti di forza. Ha una grande intelligenza calcistica
RP – Non so benissimo chi siano tutti ma conosco bene Cifra, Panini e proprio Tonino. Con Amerigo (Cifra ndr) e Tonino ho condiviso il Memorial Patriarca poche settimane fa mentre con il “Panoz” un altro torneo qualche anno fa. Giocando insieme a loro ho raggiunto finali in entrambi i casi, questo fa capire la difficoltà della partita che ci aspetta

La quinta edizione della Zonapontina League è rinnovata ed in crescita, come l’hai trovata?

AA – Il livello si è alzato di sicuro, il regolamento ha permesso di mettere più qualità in ogni squadra. Ho visto anche un mercato puntiglioso di alcune squadre storiche di questo circuito alla ricerca di elementi funzionali alla ricerca del titolo. Quindi escono fuori squadre del calibro di Casa Bolognini, Fisio Latina e proprio gli Amici di Zio che diventano possibili candidate al titolo, senza dimenticare il Real Nascosa 2012, una squadra davvero compatta
RP –  La quinta edizione si ma per me è la prima apparizione ma leggendo nomi o risultati si è già visto che sarà un gran bel campionato, con 16 partecipanti non può essere altrimenti

Proprio dopo la partita è prevista anche una cena vinta ad un altro torneo e voi due ci sarete, come la vivrete?

AA – Io mi faccio una risata sopra, glie l’ho già detto: vado a cena solo se perdo, non ce la farei a vedere un amico soffrire e rosicare perché ha perso, poi lui essendo della Juventus è molto “rosicone”. A parte gli scherzi tutto molto tranquillo, abbiamo già deciso che saremo vicini a prescindere dell’esito della partita
RP – La vivrò vicino a lui, come da programma. In campo è giusto che ognuno faccia il suo nel rispetto delle regole e cerchi di accaparrarsi punti e vittoria ma al triplice fischio ci sarà solo da raccontare la partita e darsi appuntamento alla prossima partita

Lascia un commento