Mil e Room vincono ma rischiano, Troncomattoncino sul velluto

Si chiude la prima giornata della Zonapontina Summer con pochissimi risultati scontati e tante sorprese. Dopo quelle arrivate dal primo turno giocato tra lunedì e martedì infatti si chiude definitivamente l’intero programma d’esordio. Scendono in campo le due favorite e lo fanno con due risultati diversi tra loro. Per quanto riguarda la rimaneggiata Carrozzeria Mil 

Leggi tutto

Alessandro Nazianzeno

Alessandro Nazianzeno di Carrozzeria Mil, al rientro dopo uno stop di due mesi

Si chiude la prima giornata della Zonapontina Summer con pochissimi risultati scontati e tante sorprese. Dopo quelle arrivate dal primo turno giocato tra lunedì e martedì infatti si chiude definitivamente l’intero programma d’esordio. Scendono in campo le due favorite e lo fanno con due risultati diversi tra loro. Per quanto riguarda la rimaneggiata Carrozzeria Mil battere il Gabbriellone Tim è stato più duro del previsto nonostante il 5-1 iniziale. La rimonta di Natella e compagni solo per pochi attimi non si è concretizzata dando così alla squadra di mister Ciriello tre punti importantissimi. Nel girone D invece tutto facile per l’Fc Troncomattoncino, voglioso come non mai di vendicare l’eliminazione dell’anno scorso rimediata nel derby in semifinale. Quest’anno il duo Ielapi-Rinaldi ha pescato ancora sul mercato rafforzando una rosa già molto competitiva e con il chiaro obiettivo di alzare la coppa finale. Contro New Edil non c’è stata storia con Tabanelli e Rinaldi assolutamente scatenati. Nel girone C soffre ma vince la Control Room trascinata dal solito Riccardo Quaresima, fresco capocannoniere della Zonapontina League Estiva. Il suo poker ha mandato al tappeto Ac Picchia che comunque ha venduto cara la pelle.

 

Carrozzeria Mil – Gabbriellone Tim 5-4 B
2 Di Fazio, 2 Barbierato, Altobelli
2 Crepaldi, D’Alessio, Natella
Control Room – Ac Picchia 4-3 C
4 Quaresima
2 Gavin, D’Aietti
Troncomattoncino – New Edil 14-2 D
4 Tabanelli, 4 Rinaldi, 2 Patanè, 2 Di Leo, 2 Ielapi
2 La Marca

Lascia un commento