Fermi per le feste ma pronti a ripartire: «Continuiamo a lavorare»

Da quel 23 settembre di cose ne sono successe. Quattordici giornate alle spalle, più di centoventi partite messe in archivio e in dirittura d’arrivo il primo vero bilancio di questa Zonapontina League Invernale. Le diciotto squadre che si stanno dando battaglia da quattro mesi sono il vero fiore all’occhiello dell’attuale stagione del Centro Sportivo Eucalyptus 

Leggi tutto

New Edil - Palestra Olympia - Zonapontina League 13-14Da quel 23 settembre di cose ne sono successe. Quattordici giornate alle spalle, più di centoventi partite messe in archivio e in dirittura d’arrivo il primo vero bilancio di questa Zonapontina League Invernale. Le diciotto squadre che si stanno dando battaglia da quattro mesi sono il vero fiore all’occhiello dell’attuale stagione del Centro Sportivo Eucalyptus e del nostro circuito Zonapontina. «Possiamo solo che essere soddisfatti per il lavoro svolto sin qui – hanno detto Marco Vittori e Stefano Scala – è normale che d’inverno ci siano più difficoltà con la disputa delle partite tra freddo, turni infrasettimanali, Champions e impegni vari ma il bilancio possiamo ritenerlo positivo. Raggruppare e contenere le nostre squadre è il lavoro più grande che ci siamo prefissati anche perchè sappiamo tutti quanto sia difficile mantenere un impegno del genere durante l’inverno». Le trentaquattro giornate della Zonapontina League rappresentano un grande impegno ma anche una grande soddisfazione per gli obiettivi da raggiungere. Ci sono tantissime appassionanti lotte in ogni zona della classifica a partire dal basso.

Il blitz delle ultime della classe ha infatti accorciato incredibilmente la classifica e quindi sia per l’eliminazione (l’ultima sarà fuori dai giochi da subito) che per una buona posizione playout ci sono tantissime pretendenti. Squadre di qualità che possono ambire anche ad un bel piazzamento ma che per il momento si trovano nei bassifondi della classifica. E’ proprio questo il fattore determinante di questo torneo: la continuità. Chi riuscirà a metterla sul campo otterrà grandi risultati sapendo che il cammino sarà ancora lungo. Il passaggio tra playoff e playout sarà determinante anche perchè la classifica e qualche bel risultato hanno fatto emergere tanti valori tra le iscritte.

Top Dancing, Fotthenam, Hairdressing, Eucalyptus ed il Pibe de Oro stanno facendo la voce grossa ma I Pan Pet Planet, Ludwig Team e Pro Pisterzo possono rientrare in gioco quando vogliono, senza dimenticare i pluricampioni di Carrozzeria Bompan, un istituzione da queste parti. Tante le pretendenti allo scettro invernale del Fotthenam campione in carica e quindi è chiaro che tutto può ancora accadere. «La classifica è apertissima, niente è definito una caratteristica del nostro torneo, da sempre molto equilibrato. Certo, da gennaio in poi bisognerà lavorare tutti insieme per poter chiudere al meglio la stagione perchè le partite da giocare sono davvero tante. Questo è un ringraziamento per tutte le squadre che ci hanno dato fiducia ma anche un invito ad un impegno maggiore per quelle società che hanno avuto qualche problema sin qui. Zonapontina è una grande famiglia e quindi, per il bene di tutti, bisogna lavorare insieme e soprattutto crescere».

In tutto questo non manca la sapiente collaborazione con l’Opes Latina che da quest’anno ha cominciato un nuovo corso professionale: «Ci tengo a ringraziare il nuovo responsabile Adriano Capuzzo – ha precisato Scala – la gestione arbitrale e organizzativa del campionato credo avvenga con grande serietà e passione. E’ un ruolo delicato che a volte comporta critiche ma il lavoro svolto è ottimo. E’ chiaro che non sconfiggeremo mai le polemiche in questo sport ma insieme vogliamo lavorare per avere chiarezza nei confronti dei nostri iscritti. L’Opes in questo sta dando un grande supporto, la speranza è poterlo far capire a tutti i giocatori in campo. Questo sport ma soprattutto questo campionato vanno affrontati con serenità e piacere altrimenti è tutto tempo perduto».

Lascia un commento