Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Yummly0Email this to someonePrint this page

Scartando i regali ecco il nostro Gioco

Il Gioco di ZonapontinaA Natale è tempo di scartare regali ed essere felici. Sotto il nostro albero c’era un bel Gioco e noi abbiamo deciso di scartarlo e giocarci. In questo Gioco c’è un rettangolo verde delimitato da delle linee, ci sono porte con delle reti e poi strisce bianche che formano centrocampo e area di rigore. Il pallone è la ciliegina sulla torta, è il paradiso, è messo lì per far divertire chi ha deciso di calciarlo per un’ora intera. Non importa il numero delle persone in campo l’importante è che in questo Gioco i piedi si usino per calciare il pallone e le mani per evitare che questo entri in rete. Si tratta davvero di un bel Gioco, ti porta a sensazioni indimenticabili anche se non sembra, cresci, sorridi e fai nuove amicizie. Puoi raggiungere grandi risultati con pochi mezzi e raccogliere l’insperato successo grazie al tanto lavoro. Per rincorrere questa palla c’è chi prende freddo, chi dà buca alla fidanzata e chi litiga con i genitori. Lo fa chi deve calciare quel pallone, chi deve parlarlo e chi deve gestire i ragazzi in campo. Il Gioco però ha un obiettivo: mettere la palle in rete e fare più gol dell’avversario. Per raggiungere questo scopo c’è una battaglia, il rettangolo verde diventa un recinto e devi difenderti con le unghie e con i denti, rispettare l’avversario e fare lo stesso per quell’uomo che ha il fischietto e deve gestirti. Lui è quello che deve far rispettare le regole, non sempre ci riesce ma è lì per quello. Questo signore in divisa va rispettato, criticato ma rispettato. Ora in questo gioco da tempo non ricordiamo quale regola permetta insulti, spintoni o violenza (verbale e fisica)  perchè nei giochi queste cose non sono contemplate. Eppure, da anni, la vediamo come abitudine. Noi ricordiamo il nome di questo Gioco,  si chiama Calcio ma a volte sembra essere diventato Calci. Spesso ci si dimenica che in campo ci sono uomini e non animali, ci sono ragazzi che vanno rispettati come tali. Noi una cosa la sappiamo, questo Gioco se non porta sorrisi non vale la pena farlo, se porta rabbia, rancore e tanto altro allora è meglio lasciarlo stare. E’ meglio lasciarlo a chi ha intenzioni serie, è meglio pensarci prima rischiare di rovinare questo Gioco. Per fare questo Gioco bisogna accettare verdetti, sconfitte, decisioni anche sbagliate e quant’altro. Non è facile come non sono facili tante cose nella vita ma con spirito di sacrificio ed un pizzico di buon senso si può ancora tornare a casa sorridenti e soddisfatti di aver passato un’ora a fare questo bel Gioco. Non sappiamo se questa è una legge scritta ma noi di Zonapontina  la vediamo così, per noi questo è il Gioco, il resto sono solo chiacchiere e a noi parlare non piace perchè preferiamo dare quattro calci a quel pallone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ESEGUI LA SEMPLICE OPERAZIONE MATEMATICA *