«Numeri in crescita, Zonapontina è di tutti»

Se emergere è sempre un’impresa mantenersi e confermarsi diventa anche più impegnativo. La stagione Zonapontina che si è appena conclusa però è riuscita a raccogliere grandi adesioni ed una crescita esponenziale del movimento amatoriale. Dalla Zonapontina League invernale fino alla terza edizione della Summer le nostre manifestazioni hanno registrato un forte incremento di iscrizioni ma 

Leggi tutto

Stefano Scala ZonapontinaSe emergere è sempre un’impresa mantenersi e confermarsi diventa anche più impegnativo. La stagione Zonapontina che si è appena conclusa però è riuscita a raccogliere grandi adesioni ed una crescita esponenziale del movimento amatoriale. Dalla Zonapontina League invernale fino alla terza edizione della Summer le nostre manifestazioni hanno registrato un forte incremento di iscrizioni ma soprattutto di partite giocate. Il fiore all’occhiello infatti è proprio quello delle gare disputate, simbolo del grande attaccamento dei tesserati Zonapontina. Partendo dalle manifestazioni flash La Caccia è Aperta, Natale al Don Luca e la Zonapontina Summer fino ad arrivare ai tornei più seguiti come l’Aspettando L’Inge Kallen e la Zonapontina League estiva (senza dimenticare l’edizione invernale) solo grandi numeri hanno caratterizzato i nostri tornei. Su una stima totale delle duecento partite infatti sono poco più di una dozzina le sfide non disputate, un vero orgoglio per tutto il nostro staff. «Quando si affrontano campionati amatoriali con regole così ridotte sui tesserati c’è sempre il rischio di partite perse a tavolino – ha affermato l’organizzatore Stefano Scala – ed è la paura più grande di ogni responsabile. In ogni torneo si mette in preventivo la possibilità di perdere alcune gare dal calendario ma noi di Zonapontina possiamo solo ritenerci soddisfatti per quanto visto in tutta la stagione. Giocare da eliminati non è mai facile ma c’è più di una squadra che invece ha deciso di scendere in campo lo stesso per pura passione e divertimento, le leve principali dei nostri tornei. Allo stesso tempo anche noi ci siamo dovuti arrendere a squadre freddolose in inverno o poco serie ma siamo contenti così». L’aumento delle iscrizioni ha portato anche ad un seguito maggiore. Nelle tappe del “grande slam” Zonapontina grande successo per l’Aspettando L’Inge Kallen con le sue quindici squadre iscritte ed una sola partita saltata sulle quaranta in programma. Aumento di iscritti anche per la Zonapontina League estiva (due gare saltate sulle trentanove totali) mentre i tornei flash hanno mantenuto la loro formula standard di otto iscritte e la Final Four. Anche se ora il nostro sito va in vacanza ci sarà solo un piccolo periodo di break perchè è già in cantiere la nuova edizione del campionato invernale Zonapontina League, sempre con la collaborazione della Broker Sport e la supervisione dell’Opes Latina. «Non vediamo l’ora di cominciare con il campionato invernale – ha concluso il responsabile provinciale Opes – quest’anno ci saranno delle novità ed abbiamo voglia di metterci a lavoro da subito».

Lascia un commento