All’ultimo respiro: TOP DANCING CAMPIONE

Il sogno del Fotthenam si spegne in finale con l’incredibile rimonta della squadra di Seccafien

In un torneo dove su quaranta partite (e tutte quante giocate) ci sono stati pochissimi risultati larghi ci si aspetta una finale combattuta fino alla fine, magari con qualche sorpresa inaspettata. È questo il caso dell’Aspettando L’Inge Kallen 2 con l’incredibile vittoria di Top Dancing Latina che succede così a Loggia Industria Vernici, campione uscente del torneo. La squadra di Simone Seccafien va oltre i pronostici e supera tutte le difficoltà, dalla squalifica di Padorrariu al rosso dopo un quarto d’ora a Panzariu senza pensare a Bacoli impegnato anche nella finale del Kallen. Tra i tanti ostacoli da superare il più grande si chiamava Fotthenam, squadra che non ha mai nascosto le proprie ambizioni e che ha raggiunto questa finale dopo tante battaglie…tutte vinte. Infatti le due finaliste sono erano le ultime imbattute di tutto il torneo: capolista a punteggio pieno del girone A Top Dancing, seconda nel girone B Fotthenam con due pari all’attivo. La battaglia più difficile parte subito spedita perché dopo tre minuti Martucci fulmina su calcio di punizione Carpiuc e mette in discesa la gara. Le azioni pericolose accompagnano da subito l’incontro con Martucci che è una spina nel fianco nella retroguardia avversaria colpendo un palo dopo poco. Top Dancing sembra accusare il colpo ma la prima ripartenza è subito letale. Bulboaca va via sulla destra e costringe Cifra alla respinta, arriva così Panzariu che, dopo una finta, trova il varco giusto siglando il gol dell’1-1. La rete non cambia gli equilibri in campo e le occasioni continuano a fioccare. Seccafien e Bulboaca hanno due palle d’oro davanti a Cifra mentre Panzariu spara alto dopo una bella incursione sulla corsia di destra. Proprio nel momento più bello arriva la doccia fredda Top Dancing con la follia di Panzariu che a gioco fermo colpisce un avversario con un calcione rimediando il doppio giallo. In inferiorità numerica la sofferenza aumenta perché il Fotthenam fa gioco ed avanza il proprio baricentro anche se la palla non ne vuole sapere di entrare. Al 20’ altra punizione letale per Carpiuc, stavolta a scagliare il pallone in rete è Quaresima che firma così il 2-1. Il primo tempo si chiude però con un’altra occasione Top Dancing con Bulbuoaca che colpisce la traversa. Il Fotthenam tiene il vantaggio anche nella ripresa con una buona difesa e rapidi capovolgimenti di fronte. L’avvio di Top Dancing è di quelli secchi e decisi perché in un solo minuto Panzaru e Bulboaca prendono d’assedio la porta di Cifra. I campioni invernali della Zonapontina League reagiscono da subito dimostrando di essere pienamente in gara e di poter dare ancora tanto. Al 2’ infatti Panini, a tu per tu, con Carpiuc non riesce a trovare la rete facendosi respingere il proprio tiro di piede. È la prima grande occasione per chiudere l’incontro perché trenta secondi più tardi Martucci tenta un diagonale velenoso che si spegne a lato e sempre Panini non riesce a deviare in rete. La retroguardia grigionera vacilla ma il Fotthenam non ne approfitta come al 4’ quando ancora Panini conclude di destro a lato da buona posizione. È il preludio al nuovo assedio di Top Dancing che al 6’ colpisce un’altra traversa con Bulboaca sempre da fuori. Più tardi è il turno di Marafini che spara alto e di Casalbore che sbatte sull’ottimo Cifra. È un momento chiaro dal match: pressione totale di Top Dancing e ripartenze per il Fotthenam che cerca ancora il colpo del ko. All’11 ci prova Martucci in contropiede ma la risposta di Top Dancing è un altro palo colpito da Bulboaca al 12’. Dopo tante occasioni però il forcing di Top Dancing viene premiato al quarto d’ora quando Bacoli trova Panzaru sul secondo palo nell’unico pertugio libero e i grigioneri raggiungono il pari. Sembrava una gara inchiodata e con un risultato solo ma invece la grande veemenza di Top Dancing spazza via il Fotthenam nel secondo tempo. Al 20’ azione travolgente di Bacoli che smarca anche Cifra ma si fa anticipare al momento del tiro a rete. Il 2-2 è ancora in cassaforte ma Bulboaca e Panzaru impegnano ancora Cifra. Al minuto 22 e 50 secondi la doccia fredda per il Fotthenam: punizione di Bacoli che trova nuovamente lo spazio giusto sul secondo palo, Panzaru è sempre lì ed anche stavolta butta la palla in rete firmando il ribaltone incredibile a due minuti dallo scadere. Nonostante il 3-2 gli abbia tagliato le gambe la squadra di Giampiero Terenzi ha un’occasione d’oro proprio nei minuti di recupero con una caparbia azione che libera Martucci sul secondo palo, il tiro a botta sicura del laterale del Fotthenam sbatte sul palo e termina fuori. È l’ultimo grande sussulto di una finale ad altissimi contenuti tecnico-agonistici (per un torneo ad un tesserato) che alla fine premia la caparbietà di Top Dancing, destinata a passare una serata indimenticabile sul Centrale dell’Agora Fitness visto che solo due ore più tardi arriva anche il successo nel 29esimo Inge Kallen.

FOTTHENAM-TOP DANCING LATINA 2-3 (2-1 pt)
FOTTHENAM: Cifra, Del Giudice, Terenzi, Quaresima, Pat.Panini, Piscopo, Martucci, Quaresima, Pat.Panini, Piscopo, Martucci, Di Cesare, Pellegrino, Pao.Panini, Polidori
TOP DANCING LATINA: Carpiuc, Panzariu, Panzaru, Bacoli, Bulboaca, Casalbore, Marafini, Seccafien, Vadan
ARBITRO: Mario Di Mambro della sezione Opes di Latina
MARCATORI: 3’ Martucci, 9’Panzariu, 20’ Quaresima, 16’st Panzaru,23’st Panzaru
NOTE – ammoniti: Panzariu, Pao.Panini, Quaresima. Espulso: 15’ Panzariu

LE PREMIAZIONI
PRIMO CLASSIFICATO: Top Dancing Latina
SECONDO CLASSIFICATO: Fotthenam
TOP SIX
Michele Ghirotto (Mammut Allestimenti Grandi Eventi)
Andrea Mancini (Falchetto&Fisio Latina)
Giacomo Polidori (Fotthenam)
Michele Lecce (Pro Pisterzo)
Yuri Bacoli (Top Dancing Latina)
Antonio De Grazia (Caimani del Piave)
CAPOCANNONIERE: Mario Tiberi (Largo Airone/3 Store Latina)
MIGLIOR GIOCATORE GIRONI: Filippo Marroni (Sant’Antonio Square)
MIGLIOR GIOCATORE PLAYOFF: Florin Panzaru (Top Dancing Latina)
MIGLIOR ATTACCO: Top Dancing Latina
MIGLIOR DIFESA: Mammut Allestimenti Grandi Eventi

Lascia un commento