La legge di Bompan e Fotthenam: la finale annunciata

Non è una sorpresa assoluta ritrovarle in finale a giocarsi tutto visto che solo poche settimane fa si erano affrontate per lo scettro invernale ma Fotthenam e Carrozzeria Bompan si sono davvero esaltate in queste semifinali. Entrambe si sono sbarazzate di due avversarie ostiche con risultati ampi e decisi dimostrando, ancora una volta, tutta la 

Leggi tutto

Non è una sorpresa assoluta ritrovarle in finale a giocarsi tutto visto che solo poche settimane fa si erano affrontate per lo scettro invernale ma Fotthenam e Carrozzeria Bompan si sono davvero esaltate in queste semifinali. Entrambe si sono sbarazzate di due avversarie ostiche con risultati ampi e decisi dimostrando, ancora una volta, tutta la loro compattezza. Lunedì sera quindi sarà di nuovo duello tra Davide Di Cesare e Paolo Corbucci, una nuova sfida, quasi come un tempo supplementare di quell’epico scontro arrivato alla fine della regoular season. Non era scontato che arrivassero in finale ma era una possibilità, certamente tra queste in pochi si sarebbero immaginati un dominio come quello avvenuto nelle partite di ieri sera. Nella prima gara l’Olimpo della Birra cerca di tenere alto il suo onore, nonostante i soli cinque elementi in campo. La squadra dei fratelli Napolitano dà tutto passando anche in vantaggio grazie ad un forcing cominciato dal primo minuto. L’ex capolista e dominatrice invernale parte molto bene cercando di mettere la gara sull’intensità ma un Cifra fantascientifico dice no ad , aiutato anche dal palo. Il Fotthenam tiene botta e riparte come sa fare punendo con Paolo Panini e Ambrosio entrambi serviti da Piscopo. La gara è assolutamente aperta ma la spettacolare puntata di Pellegrino rompe gli equilibri fulminando Napolitano. Il 3-1  spezza le gambe agli avversari e così inizia l’Ambrosio show con una tripletta che chiude in definitiva la partita. L’Olimpo non vuole mollare e riprende l’assedio a super Cifra. L’ultimo assalto porta a tre gol che possono solo accorciare le distanze e rendere meno amaro il passivo perchè ormai è troppo tardi per rimontare e nemmeno Mario Napolitano in versione portiere di movimento risolve la situazione.

CICLONE TIBERI, REAL ANNICHILITO – Situazione complicata da subito per il Real Nascosa, caduto sotto i colpi di Mario Tiberi. Nonostante l’ottimo rientro tra i pali di capitan Tognetto Carrozzeria Bompan mette la freccia dopo pochi minuti cominciando poi a prendere il largo. Il Real va in affanno da subito e Bompan ne approfitta chiudendo il discorso qualificazione in pochi minuti. La prima frazione di gioco si conclude sul 5-0 ed anche se Ciocca, con due gol dell’ex, cerca di riaprire la gara ormai è tutto chiuso. Nel finale Bompan amministra e cerca di punire in contropiede chiudendo poi l’incontro sul significativo +5.

I RINGRAZIAMENTI DELLO STAFF – Il plauso di tutto lo staff di Zonapontina però va alle eliminate che hanno messo l’anima fino all’ultimo secondo senza mai alzare troppo la voce, impegnandosi più a muovere le gambe che a muovere la lingua per parlare, davvero un esempio per tutti. Il plauso che va fatto all’Olimpo della Birra e Real Nascosa però non può non andare a chi in questa semifinale non c’è proprio arrivato e quindi spazio a Pro Pisterzo, Zonapontina, Nuova Don Luca, Control Room, Ristorante Nonna Anna, Caffè Marchetti e non ultimo il Ludwig Team, arrivato ai playoff grazie ad un animo vivo e battagliero che non ha mai portato alla rinuncia del campionato ma sempre alla lotta, applausi per tutti voi!!!

 

OLIMPO DELLA BIRRA – FOTTHENAM 4-6 (1-2 pt)
OLIMPO DELLA BIRRA: M.Napolitano, Martucci, D.Napolitano, Sciuto, Toselli
FOTTHENAM: Cifra, Terenzi, Pat.Panini, Di Cesare, Ambrosio, Piscopo, Pellegrino, Pao.Panini
MARCATORI: 3 D.Napolitano, Toselli (OB), 4 Ambrosio, Pao.Panini, Pellegrino (F)

CARROZZERIA BOMPAN – REAL NASCOSA 7-2 (5-0 pt)
CARROZZERIA BOMPAN: L’Aurora, Fusco, Farelli, Zofrea, Rogato, Tiberi, Corbucci
REAL NASCOSA: Tognetto, Del Duca, Morea, Rossi, Ciocca, Orelli, Asciolla, Giulianelli, Areni, Antoni
MARCATORI: 4 Tiberi, Rogato, Farelli, Corbucci (CB), 2 Ciocca (RN)

Lascia un commento