L’Agora si affida al giovane Chianese

COLPACCIO dell’Agora in trasferta. La formazione del capoluogo supera con il minimo scarto la Don Bosco Gaeta, rovinando così il ritorno dei biancorossi nella casa del Riciniello. Gara equilibrata con leggero predominio della formazione oratoriana nella prima frazione dove prova a fare la partita, sfiorando in diverse occasioni la rete del vantaggio con il portiere 

Leggi tutto

COLPACCIO dell’Agora in trasferta. La formazione del capoluogo supera con il minimo scarto la Don Bosco Gaeta, rovinando così il ritorno dei biancorossi nella casa del Riciniello. Gara equilibrata con leggero predominio della formazione oratoriana nella prima frazione dove prova a fare la partita, sfiorando in diverse occasioni la rete del vantaggio con il portiere ospite, Cipriano, chiamato in causa in più di una circostanza. A fine gara, l’estremo difensore risulterà tra i migliori in campo. Il gol che decide l’incontro arriva nel momento migliore della formazione del golfo: quando mancavano cinque minuti al triplice fischio Chianese in sospetto offside, chiude in rete un contropiede ben orchestrato che provoca le proteste dei locali, come detto, per un presunto fuorigioco non segnalato. In virtù di questo risultato, i ragazzi di mister Iannotti salgono a quota ventisei punti che valgono la sesta piazza mentre il ko lascia la Don Bosco Gaeta nelle zone basse della graduatoria.

DON BOSCO GAETA-FC AGORA 0-1
Don Bosco Gaeta: Coppola, Schiano, Di Tucci, D’Amante (25′ st Santangelo), Macone, Di Biase, Fantasia (15′ st Lieto), Capomaccio, Forlani, Esposito, Vellucci R. (1′ st Alfano). A disp.: Leboffe, Vellucci A., Iannitti, Netani. All.: Raimondi.
Agora: Cipriani, Baccini (30′ st Rosano), Mancini, Croatto, De Bonis, Morelli, Milani, Martucci, Rieti (38′ st D’Onofrio), Proia, Soncin (25′ st Chianese). A disp.: Cal, Tosti, Vinci, Amoriello. All.: Iannotti.
Arbitro: Iaboni di Frosinone.
Marcatore: 43’ st Chianese.
Note – Ammoniti Santangelo. Espulso al 43’ Capomaccio per proteste.

Lascia un commento