Sonnino senza soste

Nonostante la sosta di due settimane dei campionati dilettanti, in casa del Sonnino non ci sono pause. In paese si è ritornati a parlare di calcio dopo la crisi estiva e questo grazie all’impegno del presidente Luciano Iannotta e del suo vice Pasquale Cuomo. Un mercato invernale che ha visto il Sonnino tra le protagoniste 

Leggi tutto

Nonostante la sosta di due settimane dei campionati dilettanti, in casa del Sonnino non ci sono pause. In paese si è ritornati a parlare di calcio dopo la crisi estiva e questo grazie all’impegno del presidente Luciano Iannotta e del suo vice Pasquale Cuomo. Un mercato invernale che ha visto il Sonnino tra le protagoniste grazie a colpi di grande caratura tecnica, a cominciare da quello dell’attaccante campano Angelo Pisacane che in dieci partite giocate ha già realizzato 12 gol. Classe 1988, Pisacane ha fatto l’esordio a 17 anni in serie D con la Paganese, poi Paestum, Ricigliano, Città di Marino, Ciampino, e Vico Equense: società dove ha sempre chiuso in doppia cifra. A Sonnino è già entrato nel cuore della tifoseria. «Mi sto trovando veramente bene – dice Pisacane – Sonnino è una piazza che può fare campionati importanti. Peccato che siamo partiti in ritardo, ma adesso è un Sonnino che se la può giocare con tutti. Sono felice per aver scelto questa piazza anche se sono sceso di categoria, perché qui si lavora con dedizione e con serenità. Al momento non posso che essere soddisfatto del bilancio personale ma soprattutto della squadra. I risultati centrati ci hanno portato fuori dalla zona rossa della classifica e adesso ogni traguardo è possibile. L’obiettivo? E’ quello di proseguire sulla strada intrapresa e di andare avanti un passo alla volta. Nell’ultima domenica di campionato abbiamo disputato una grande prova vincendo 5-1 contro il S.S. Pietro e Paolo, dove ho realizzato una bella doppietta. Adesso la rosa del Sonnino è ampia e ben fornita, per questo durante gli allenamenti siamo chiamati a dare sempre il massimo, perché qui nessuno è titolare o riserva. Il mio impegno, come ogni settimana, sarà intenso. Anche perché c’è una società che non ci fa mancare nulla e che ci è sempre vicina. Negli allenamenti il patron Luciano Iannotta e il vice presidente Pasquale Cuomo sono sempre presenti, e questo per noi giocatori è molto importante».
Alla ripresa del campionato il Sonnino del tecnico terracinese Simone Reggio sarà di scena a Minturno: un impegno da non sottovalutare alla luce della sconfitta rimediata dai ragazzi di Pernice nella gara di recupero contro il Roccasecca persa 6-1. «Mi dicono che il campo di Minturno sia il più difficile da espugnare – conclude Pisacane – Con grande rispetto verso l’avversario il Sonnino scenderà in campo per portare a casa i tre punti. Continueremo a giocare con la mentalità che fin qui ha contraddistinto le nostre partite. Sappiamo che non sarà facile, ma ci stiamo preparando nella maniera migliore».
Paolo Annunziata

Lascia un commento