Bella Farnia, Menichelli si dimette

E’ durata poco più di tre mesi l’avventura di mister Roberto Menichelli alla guida del Dg Bella Farnia. L’annuncio delle dimissioni del mister biancoverde è trapelato ieri, all’indomani della sconfitta, la seconda consecutiva dei sabaudiani, rimediata in casa contro la Virtus Nettuno. Un secco 3-0 che è andato a fare il paro con il 3-2 

Leggi tutto

E’ durata poco più di tre mesi l’avventura di mister Roberto Menichelli alla guida del Dg Bella Farnia. L’annuncio delle dimissioni del mister biancoverde è trapelato ieri, all’indomani della sconfitta, la seconda consecutiva dei sabaudiani, rimediata in casa contro la Virtus Nettuno. Un secco 3-0 che è andato a fare il paro con il 3-2 arrivato all’ultimo minuto in casa del Latina R11. Nove giornate dall’arrivo del tecnico che già nella passata stagione aveva vestito i panni del traghettatore portando i suoi verso la salvezza dopo le gestioni di Alberto Ziroli e quella, brevissia, di Angelo Villani. In questi nuovi turni sono stati raccolti soltanto dieci punti che non consentono ai biancoverdi di poter dormire sonni tranquilli in chiave salvezza. In questo senso ci sarano due settimane di stop del campionato che potranno permettere alla società di guardarsi intorno e cercare il nuovo tecnico. Nella prossima settimana dovrebbe arrivare il nome nuovo per la panchina biancoverde, anche se non si esclude un’eventuale ritorno di Emilio Salvatori, il tecnico esonerato il 22 novembre scorso, all’indomani della crisi societaria dovuta alle dimissioni del presidente Gianluca De Angelis, che, di fatto, è ancora un tesserato del DG Bella Farnia. Alla base della decisione di Menichelli, comunque, sembrerebbe esserci la voglia da parte del tecnico di dare una scossa all’ambiente che, a suo stesso dire…: “Si stava cullando troppo su se stesso – ha commentato Menichelli – Non riuscivo forse a dare allo spogliatoio quella carica necessaria per poter scendere in campo con il piglio giusto e la voglia di combattere su ogni pallone. A tutto questo va aggiunto una flessione a livello disciplinare che nelle ultime partite ci ha portato ad avere sempre almeno un espulso nel corso della gara. Insomma, per il bene che voglio a questi colori e anche perché rimarrò in carica in qualità di dirigente, ho deciso di defilarmi e dare spazio ad altri, sperando che chi arriverà porterà una sferzata di novità in vista della sfida delicata contro il Montello. Io resterò volutamente lontano dalla squadra in queste due settimane, in modo tale da permettere alla società di decidere al meglio e senza alcuna pressione”.
Intanto il Bella Farnia si è allenato in questa settimana, la prima delle due senza partita domenicale, agli ordini del diesse e giocatore Franco Pinti. Come detto il nome della nuova guida tecnica arriverà soltanto all’inizio della prossima settimana. Tra i nomi al vaglio della dirigenza c’è anche quello di Gianni Polidoro, vincitore l’anno scorso con il Calcio Sabaudia del campionato di Seconda categoria ma impossibilitato ad andare in panchina perché tesserato ad inizio stagione proprio con i sabaudiani, con i quali ha disputato due partite di Coppa Lazio in panchina prima dell’arrivo di D’Andrea.

Lascia un commento