Antonio Palluzzi, ancora in stand by per il mister

A scendere in campo, all’indomani della notizia che annunciava l’esonero di Rino Martinelli, il presidente Bruno Palluzzi prende posizione sul nome di Giuseppe Coluzzi come nuovo tecnico della formazione privernese.: «Non c’è stato nessun fulmine a ciel sereno – spiega il presidente del club di Ceriara – Il tecnico Rino Martinelli ha rassegnato le sue 

Leggi tutto

A scendere in campo, all’indomani della notizia che annunciava l’esonero di Rino Martinelli, il presidente Bruno Palluzzi prende posizione sul nome di Giuseppe Coluzzi come nuovo tecnico della formazione privernese.: «Non c’è stato nessun fulmine a ciel sereno – spiega il presidente del club di Ceriara – Il tecnico Rino Martinelli ha rassegnato le sue dimissioni per dei problemi già nati nel corso del girone di andata. Visto le assenze per infortunio di Tocci, Iafrate, Cicala, De Paolis e De Angelis, giustamente ci ha richiesto altri giocatori. La nostra politica prima di tutto è quella di rispettare il budget, perchè l’obiettivo principale per la società Antonio Palluzzi è il settore giovanile. Prendere altri quattro giocatori come ci aveva chiesto era lui sarebbe stato veramente impossibile. Siamo una società che ha cominciato a fare la prima squadra dalla scorsa stagione portando a casa subito il campionato di Terza categoria di Frosinone. Dobbiamo andare avanti facendo un passo alla volta, capisco che ogni allenatore vorrebbe una rosa a disposizione di almeno 25 giocatori, ma questa non è la nostra politica. I programmi non andavano più di pari passo, e Renato Martinelli da grande persona seria qual’è ha rassegnato le dimissioni. Posso dire che non sarà Giuseppe Coluzzi il nuovo allenatore, non so come possa essere uscito questo nome. Stiamo contattando diversi tecnici, chi accetta il nostro programma avrà un’alta percentuale di essere il nuovo tecnico di una società che non cede ad alcun tipo di ricatto. Personalmente auguro a Renato Martinelli un grande futuro calcistico perché è un vero professionista. Ripeto, Renato Martinelli si è dimesso per vedute completamente diverse alle nostre. La società annovera nelle proprie fila una forte dirigenza a cominciare da Bruno e Mauro Petrole, Paolo Onorati, questo solo per fare qualche nome. Persone che hanno fatto grande il Priverno calcio, sempre con un bilancio trasparente e alla luce del sole. Questa è la società Antonio Palluzzi, che certamente non butta soldi dalla finestra, perchè la mattina ci alziamo all’alba per andare a lavorare. Il nostro è un calcio completamente diverso».

Lascia un commento