La Circe sulla strada della capolista Terracina

La partitissima della quarta giornata di ritorno nel campionato di Eccellenza è quella tra la Nuova Circe e la capolista Terracina. I padroni di casa con il morale alle stelle sono pronti per sfidare i tigrotti lanciatissimi verso la serie D. “ Non scopriamo la forza del Terracina – dice Daniele Di Matteo, al rientro 

Leggi tutto

La partitissima della quarta giornata di ritorno nel campionato di Eccellenza è quella tra la Nuova Circe e la capolista Terracina. I padroni di casa con il morale alle stelle sono pronti per sfidare i tigrotti lanciatissimi verso la serie D. “ Non scopriamo la forza del Terracina – dice Daniele Di Matteo, al rientro dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per due settimane – I primati in classifica non nascono mai per caso e il Terrracina è in vetta con grande merito. Hanno due reparti di grande caratura come quello della difesa e soprattutto l’attacco. Giocare poi contro una squadra dal grande blasone, come il Terracina, ti porta grandi motivazioni, il nostro obiettivo è quello di mettere altri tre punti alla nostra classifica.” Il quinto posto in classifica per la matricola Nuova Circe è un risultato che nessuno alla vigilia avrebbe pronosticato. “Questo è il frutto di un grande lavoro – continua Di Matteo – di una grande società, di un grande direttore come Bruno Federico e di un tecnico perfezionista come Gianni Marzella. Componenti che remano tutti nella stessa direzione. La classifica è il giusto premio, anche se ci mancano almeno sei punti, che sul campo avevamo meritato, punti persi più per fattori esterni che per meriti dell’avversario. Contro il Terracina vogliamo allungare la nostra serie di risultati utili, ci giocheremo le nostre opportunità di vittoria, senz alcuna paura “. Il Terracina ad ali spiegate vola sempre di più, adesso il vantaggio sul Monterotondo Lupa è salito a sei punti.” Mancano ancora tante partite alla fine – dice il difensore Andrea Botta – può ancora suceccedere di tutto. Ci aspetta un derby difficile. La Nuova Circe è una squadra che gioca e lascia giocare. Sarà il solito derby da tripla, ci giochiamo una buona fetta di campionato. Sarà il solito Terracina battagliero “. Previsti da Terracina più di 300 tifosi, sartà un “Ballarin” gremito in ogni ordine di posti. Il conto alla rovescia è cominciato.

Lascia un commento