Campionato a metà. Vince il Bella Farnia, colpaccio dello Scalo

Il maltempo ha falcidiato nel pomeriggio il calendario del girone G di Prima categoria, con ben quattro rinvii a Montenero contro il Montello, il  Vodice contro il Norma, Sezze, dove era in programma la super sfida contro il Calcio Sabaudia e Nettuno, dove Atletico Nettuno e Virtus avrebbero dovuto dar vita all’altra super sfida per 

Leggi tutto

Il maltempo ha falcidiato nel pomeriggio il calendario del girone G di Prima categoria, con ben quattro rinvii a Montenero contro il Montello, il  Vodice contro il Norma, Sezze, dove era in programma la super sfida contro il Calcio Sabaudia e Nettuno, dove Atletico Nettuno e Virtus avrebbero dovuto dar vita all’altra super sfida per i piani alti.

Si gioca, invece, al Nalli, dove un gol del neo acquisto Pescuma decide la sfida tra Bella Farnia e Fc Agora in favore dei sabaudiani. Un passo avanti per i ragazzi di Menichelli dopo la sconfitta di domenica scorsa, uno decisamente all’indietro per l’undici di Iannotti che non riesce invece a trovare la continuità necessaria per affacciarsi con decisione nelle parti alte della classifica. Partono forte i biancoverdi padroni di casa che, nonostante le tantissime assenze tra infortuni e squalifiche, riescono a tenere botta ad un Agora che forse paga lo scotto di un campo pesantissimo che ha inibito qualsiasi tentativo di gioco palla a terra. All’8’ il primo squillo è di marca sabaudiana. Il capitano Franco Pinti, certamente uno dei migliori in campo per il Bella Farnia, mette al centro un bel cross su cui Morelli si inserisce staccando bene di testa trovando però sulla propria strada la buona risposta di Cipriani. La risposta dell’Agora si consuma poco dopo il quarto d’ora. E’ il 16’ quando l’ex di turno Ivan Rango cerca al centro dell’area Michele Lecce. L’ex Sa.Ma.Gor. prova ad angolare con il piatto, trovando però sulla propria strada la buona reattività del giovane Mancini. Prima del riposo arriva quello che si rivelerà essere il gol partita. Tutto nasce da una punizione calciata da Franco Pinti. La palla spiove in area di rigore, Cipriani esce a vuoto regalando il più facile dei tap-in a Pescuma che di testa deve solo spingerla in fondo al sacco. Nella ripresa l’Agora prova a riversarsi in avanti alla ricerca del pareggio. Al 4’ rasoiata di Lecce parata da Mancini. Ma non è facile trovare spazi sulla «fanghiglia» del «Nalli» per un Agora che si rivede soltanto al 32’, quando su angolo di Rango, l’altro ex Luca De Bonis svetta su tutti ma di testa non trova lo specchio della porta. Nell’assalto finale dei rossoblu il Bella Farnia si difende con ordine non rischiando praticamente mai nulla. In pieno recuper il rosso sventolato in faccia a Ivan Rango chiude la pratica.

SU un campo al limite della praticabilità, il Latina Scalo fa suo il match contro un Lenola in piena emergenza e che al 20’ del primo tempo ha colpito un palo pieno con Palmacci. La doppietta di Bovolenta ha di fatto condizionato il resto della sfida che è finita in archivio col gol di Palmacci e con quelli di Zanella e Soscia. Non è mancato nemmeno il nervosismo, confermato dalle espulsioni di Fiaschetti, Bonifazio e lo stesso allenatore Lauretti.

PIOVE sul bagnato in casa Sa.Ma.Gor. Latina. Già, perché l’emergenza continua a funestare la squadra di Gennaro Ciaramella che ieri mattina, in occasione del derby con l’R11, ha perso per infortunio anche il portiere Scerra dopo 25 minuti della prima frazione di gioco (l’estremo difensore, dopo un intervento su una palla alta, è ricaduto sul polso causandone la rottura). Sa.Ma.Gor. che era passata in vantaggio con Ottaviani e che poi ha subito sei reti realizzate, di fatto, da suoi ex giocatori: doppietta di Sannino e reti di Cinque, Valenza, Merola e Salis.

LATINA SCALO – PRO CALCIO LENOLA 3-2
Latina Scalo: De Nardis, Salata, Schietroma, Zanella, Populin, Palombo, Maggi, Fiaschetti, Bovolenta (15’st Mancosu), Pantuso (30’st Simeoli. A disp.: Mielato, Perna, Guerra, Persichino, Sperotto. All.: Vellucci
P.C. Lenola: Panno T., Zizzo (38’st Quinto – 45’st Carroccia), Bonifazio, Subiaco, Panno A., Soscia, Filosa, Di Rocco, Tribuzio (10’st Catena), Palmacci, Nardoni. A disp.: De Leo, Pannozzo, La Rocca. All.: Lauretti
Arbitro: Valentini di Tivoli
Marcatori: Bovolenta 15’pt e 30’pt, Palmacci 35’pt, Zanella 10’st, Soscia 45’st
Note: Espulsi Fiaschetti (44’pt), il mister Lauretti e Bonifazio (48’st). Ammoniti: Salata, Fiaschetti, Bovolenta, Schietroma

DON BOSCO GAETA – MONTE SAN BIAGIO 1-1
D.B. Gaeta: Coppola, Di Tucci, Vellucci R., Mallardi, Macone, Di Biase, Gatto (18’st Santangelo), Capomaccio, Bartolomeo, Fantasia (32’st D’Amante), Forlani (8’st Alfano). A disp.: Leboffe, Vellucci A., Patteri, Netani. All.: Raimondi D.
M.S. Biagio: Paparello, Conti, Vuolo, Panella, Izzo, Cepa, Barone, Trillò (18’st Dicacu), Veggi, Marrone, Carnevale (32’st Cardinale). A disp.: Iannicelli, Speranza, Di Crescenzo, Gionta, Angelone. All.: Raimondi M.
Marcatori: 13’st Marrone, 37’st Bartolomeo (Rig.)
Note: 5’st espulso Di Biase per fallo di mano su scivolata; 7’st fallito un rigore da Izzo; Ammoniti: Di Tucci, Vellucci R., Vuolo, Panella, Barone
UN gol per parte e un pari tutto sommato giusto tra Don Bosco Gaeta e Monte San Biagio. Al 13’ della ripresa eurogol da 30 metri di Marrone e al 37’ pareggio su rigore di Bartolomeo dopo un fallo di Mallardi su Vuolo.

SA.MA.GOR. – R11 LATINA 1-6
Sa.Ma.Gor: Scerra (25’pt Balzarani), Di Marcantonio, Smorgon, Alberton (30’st Ciotti), Checca (1’st Bonanni), A., Sanchez, Sperduti, Bonanni G., Ottaviani, Trabacchin, Lucarini. A disp.: Ciaramella. All.: Ciaramella
R11 Latina: Mazzanti, Di Lenola (Vadurares) Salvini, De Felice, Cinque, Luceri, Salis, Bologna (Arduini), Valenza (De Bonis), Merola, Sannino. A disp.: Caldarelli, Rizzi, Napolitani, Marcotulli. All.: Luceri
Marcatori: 18’pt Ottaviani, 30’pt e 49’pt Sannino, 5’st Cinque, 8’st Valenza, 10’st Merola, 41’st Salis

Lascia un commento