L’Hermada vuole tornare in sella

Dimostrare di aver digerito la pesante cinquina rimediata domenica scorsa in casa dell’Arce e rimettersi all’inseguimento di quel dodicesimo posto – attualmente occupato dal Pontinia –, che vorrebbe dire salvezza senza passare per la lotteria dei playout. Questo è quello che deve fare l’Hermada in vista dell’impegno di domenica pomeriggio contro un Santopadre, che è 

Leggi tutto

Dimostrare di aver digerito la pesante cinquina rimediata domenica scorsa in casa dell’Arce e rimettersi all’inseguimento di quel dodicesimo posto – attualmente occupato dal Pontinia –, che vorrebbe dire salvezza senza passare per la lotteria dei playout. Questo è quello che deve fare l’Hermada in vista dell’impegno di domenica pomeriggio contro un Santopadre, che è ripartito col piede giusto in questo 2013 come dimostrano i quattro punti conquistati contro Pontinia e Virtus Broccostella nei primi centottanta minuti del nuovo anno. Per portare a casa tre punti quantomai fondamentale per il prosieguo del torneo, la compagine di Mimmo Polselli cercherà di far valere il fattore campo proprio come fatto nelle ultima parte dello scorso anno, quando sotto la gestione Polselli i rossoblu sono riusciti a mettere in cascina otto punti su dodici, segnando sette reti e incassandone soltanto tre. «Dobbiamo cercare di non interrompere questa serie casalinga perché una squadra che lotta per salvezza non può assolutamente permettersi di concedere punti in casa – spiega senza troppi giri di parole il diesse borghigiano, Paolo Marchiori –. Dopo lo scivolone di domenica scorsa è importante rimetterci subito in carreggiata per dimostrare, innanzitutto a noi stesso, che si è trattato soltanto di un episodio isolato. Sappiamo che ci ritroveremo di fronte un avversario che sta attraversando un ottimo momento, per cui dovremo disputare la classica partita perfetta per portare a casa il risultato».

Lascia un commento