Latina, che giornata!

Sarà una giornata da ricordare, quella di oggi (martedì 8 gennaio), per l’US Latina Calcio. In un colpo solo il club nerazzurro torna al primo posto e presenta stampa e tifosi i due nuovi acquisti, Antonio Schetter e, fresco di oggi, Tomas Danilevičius, attaccante lituano giunto dalla Juve Stabia in serie B. Per entrambi un 

Leggi tutto

Sarà una giornata da ricordare, quella di oggi (martedì 8 gennaio), per l’US Latina Calcio. In un colpo solo il club nerazzurro torna al primo posto e presenta stampa e tifosi i due nuovi acquisti, Antonio Schetter e, fresco di oggi, Tomas Danilevičius, attaccante lituano giunto dalla Juve Stabia in serie B. Per entrambi un contratto biennale che li legherà al Latina fino al giugno del 2014. Riguardo la vittoria per 0-3 a tavolino riguardo la gara in casa della Paganese, interrotta per un enorme voragine che si è aperta nel corso dell’intervallo e che, per motivi di sicurezza, l’arbitro non ha fatto continuare, il Giudice Sportivo si è così espresso:
“Letti gli atti ufficiali, e il reclamo proposto dalla società Latina e le controdeduzioni della società Paganese;
– verificata la ritualità del gravame e la propria competenza,
o s s e r v a
– che dagli atti ufficiali risulta che la gara in oggetto è stata sospesa
temporaneamente alle ore 19.00 prima della ripresa del gioco per il secondo tempo a causa della formazione sul terreno di gioco di una buca di circa 30 cm. di diametro e profonda oltre mezzo metro circa; nella circostanza, l’arbitro constatava inoltre che il di cedimento, per mancanza di terra sotto il manto erboso “anche nelle zone immediatamente vicino al buco”;
– che dopo circa 20 minuti, durante i quali addetti della società ospitante hanno riempito il buco con terra e sassi, dopo aver constatato con i capitani delle due squadre che la zona adiacente il buco risultava “instabile ed insicura”, l’arbitro sospendeva definitivamente la gara alle ore 19.23,
– che la società Latina presentata riserva scritta al termine della gara e successivo preannuncio di reclamo, facendo pervenire nei termini a questo Ufficio il reclamo stesso;
– che in tale sede la ricorrente, ritenendo la società Paganese responsabile
oggettivamente degli eventi che hanno indotto l’arbitro a sospendere definitivamente la gara, a causa della “lacunosa custodia, cura e manutenzione del terreno di
gioco”, richiedeva l’irrogazione a carico della stessa della sanzione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0-3, a norma dell’art. 17 CGS; – che la società Paganese faceva pervenire nei termini una controdeduzione al reclamo, contestandone i motivi e sostenendo che il fatto in esame sia da
considerare “evento eccezionale ed imprevedibile”, tale da escludere qualsiasi
responsabilità a carico della Paganese stessa;
Rileva
– che per principio acquisito e per prassi consolidata, il giudizio dell’arbitro sulla praticabilità del terreno di gioco è insindacabile, investendo esso un accertamento tecnico la cui valutazione è sottratta al controllo del Giudice Sportivo, a norma dell’art. 17 comma 4 del CGS”.

Il Latina, con questi tre punti, è primo in classifica e, di fatto, campione d’inverno.

Nel corso della conferenza stampa di oggi, invece, davanti ad alcuni esponenti della tifoseria e a molti giornalisti, la società, nelle persone dei vice presidenti Pasquale Maietta e l’avvocato Fabrizio Colletti, del direttore sportivo Mauro Facci e del direttore tecnico Gianfranco Mannarelli, ha presentato i primi due colpi di mercato. Se di Antonio Schetter si era già scritto una settimana fa, quando si è aggregato al gruppo nerazzurro, la perla di giornata è la formalizzazione dell’accordo con Tomas Danilevičius, forte attaccante lituano nato a Klaipeda il 18/07/1978. Per lui una lunghissima carriera costellata da grandi ingaggi con squadre di blasone come Arsenal (settore giovanile ma anche un gol con la prima squadra in amichevole contro il Barcellona), Bruges, Dinamo Mosca e in serie A e B con Avellino, Livorno (7 stagioni), Bologna, Grosseto e Juve Stabia. Un totale di 95 gol in carriera tra campionato, Coppe Nazionali e Continentali, a cui vanno aggiunte le 19 reti messe a segno con la Nazionale lituana di cui è capitano e con cui ha segnato anche una rete all’Italia Campione del Mondo nel 2006 nel corso di Italia-Lituania 1-1 giocata al San Paolo di Napoli. Eletto per due volte giocatore lituano dell’anno, Danilevicius si è presentato ai compagni e al tecnico Fabio Pecchia nella seduta di questo pomeriggio al Francioni. Per lui primi ‘assaggi’ del terreno di gioco di Piazzale Prampolini e anche primi gol e sprazzi da campione nel corso della partitella a tre tocchi giocata a metà campo.

“Sono contento di essere arrivato qui – ha spiegato il lituano – Il Latina mi ha accolto e voluto fortemente e non posso essere che entusiasta per questa nuova avventura. La categoria non fa differenza, sono qui per fare bene e tentare di portare per la prima volta nella storia il Latina in serie B. Ieri ho visto la partita e non è un caso se questa squadra è prima in classifica. Per quanto mi riguarda sono a disposizione delle scelte del mister, consapevole di potermi adattare a qualsiasi tipo di schema per quanto riguarda l’attacco, così come ho fatto nel corso della mia lunga carriera. Sono qui, però, per cominciare una nuova sfida”.

A fargli eco le parole di Antonio Schetter: “Ho trovato un grande gruppo, unito e propenso al lavoro. L’unica cosa di cui sono dispiaciuto è il non poter essere subito disponibile per il mister, visto il problema al ginocchio sinistro su cui lo staff sanitario è già intervenuto con prontezza. Penso e spero di poter essere a disposizione già nella gara dopo quella di Catanzaro. Non vedo l’ora di fornire il mio apporto alla causa”.

“Due acquisti importanti che dimostrano quanto questa società stia facendo per tentare di arrivare il più lontano possibile – queste le parole del vice-presidente Pasquale Maietta – Schetter e Danilevicius sono due giocatori che rappresentano un lusso per questa categoria che vanno a rinforzare una rosa già importante. Oltre a questo, la notizia di oggi del 3-0 a tavolino ci dà il primo posto e quelle spinta in più per continuare così”.

L’avvocato Fabrizio Colletti procede sulla stessa linea: “Direi che sul 3-0 non avevamo molti dubbi. Il direttore di gara si è dimostrato bravo e pronto a scegliere ciò che avrebbe assicurato l’incolumità dei giocatori. Un plauso anche alla società che è intervenuta tempestivamente con il ricorso. Ci godiamo questo momento, insieme ai nostri due nuovi rinforzi. Il mercato è finito qui? Manca ancora tanto tempo alla chiusura della finestra, valuteremo il da farsi”.

GIUDICE SPORTIVO – Intanto il Giudice Sportivo ha comminato al Latina un’ammenda di 400 euro perchè propri sostenitori introducevano nel
proprio settore due fumogeni e facevano esplodere un petardo, senza
conseguenze. Una giornata di squalifica per recidività in ammonizione, infine, inflitta a Roberto De Giosa.

Lascia un commento