Paganese – Latina, cosa succederà?

Incredibile ma vero a Pagani. Il posticipo di giornata tra Paganese e Latina si chiude dopo il primo tempo (0-0 il risultato) per sospensione dell’incontro in virtù della decisione del direttore di gara che nel corso dell’intervallo ha rispedito tutti negli spogliatoio con il triplice fischio. Il tutto a causa di una vera e propria 

Leggi tutto

Incredibile ma vero a Pagani. Il posticipo di giornata tra Paganese e Latina si chiude dopo il primo tempo (0-0 il risultato) per sospensione dell’incontro in virtù della decisione del direttore di gara che nel corso dell’intervallo ha rispedito tutti negli spogliatoio con il triplice fischio. Il tutto a causa di una vera e propria voragine molto profonda che si è aperta sul terreno di gioco del “Torre” e che gli inservienti della Paganese non sono riusciti a chiudere nei tempi e nei modi che avrebbero garantito l’incolumità dei giocatori in campo. La partita resta sub-iudice e si aspetta il referto arbitrale e con esso la decisione da parte del Giudice Sportivo. La società Us Latina Calcio non si è fatta trovare impreparata presentando subito alla terna arbitrale la riserva scritta che rappresenta, di fatto, un preannuncio di reclamo. Sembra evidente, infatti, la responsabilità oggettiva della società ospitante che non ha garantito il regolare svolgimento della partita e non per cause naturali. Alla mente torna ad esempio la partita Padova – Torino che nella passata stagione di serie B fu risolta con la vittoria a tavolino del Torino per lo spegnimento delle illuminazioni dello stadio Euganeo. Allora la responsabilità fu imputata alla società ospitante. Lecito aspettarsi quindi una vittoria a tavolino dei nerazzurri.

LA GARA – Su un campo in condizioni pessime mister Pecchia stupisce tutti mandando in campo l’attacco con Tulli nel ruolo di punta centrale, sostenuto a sinistra da Barraco e a destra da Gerbo. A centrocampo il trittico Cejas, Sacilotto e Burrai in cabina di regia, mentre in difesa Agius va a sostituire lo squalificato Cottafava al fianco di De Giosa al centro. Ai lati Bruscagin a sinsitra e capitan Milani a destra completano la linea davanti al portiere Bindi. Il Latina prova a premere subito. Passa un minuto e Barraco da sinistra rientra sul destro e spara un bolide che però risulta altissimo. Al 7′ l’occasione è ben più concreta. Cejas scarica per Sacilotto che dal limite stoppa di destro, rientra sul sinistro e impegna Robertiello (subentrato quasi subito al posto dell’infortunato Marruocco) alla deviazione in calcio d’angolo. La Paganese non sta certo a guardare portandosi dalle parti di Bindi all’11’, quando una botta di Soligo esce di un soffio al lato. Al 23′ l’occasione forse più ghiotta dell’intera frazione. Lancio lunghissimo di Cejas che pesca in area di rigore Tulli. In spaccata l’attaccante nerazzurro prova con il sinistro, quando avrebbe forse potuto stoppare. Robertiello blocca in presa alta. Sempre Tulli è pericoloso al 27′, quando aggancia in area, supera due uomini e poi va giù, forse agganciato da Romondini. Ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore, facendo proseguire senza alcuna sanzione. Ultima scintilla poco dopo la mezzora, con un colpo di testa di Girardi alto che chiude praticamente una prima frazione che, nell’ultimo quarto d’ora, non regala praticamente alcuna emozione.

PAGANESE – LATINA (sospesa nell’intervallo)
Paganese
: Marruocco (2’pt Robertiello), Calvarese ,Agresta, Romondini, Fusco, Pepe, Caturano, Soligo, Girardi, Scarpa, Nunzella. A disp.: A disp.: Pastore, Ciarcià, Franco, Tortori, Orlando, Fava. All.: Grassadonia
Latina: Bindi, Milani, Bruscagin, Cejas, Agius, De Giosa, Barraco, Sacilotti, Tulli, Burrai, Gerbo. A disp.: Ioime, Cafiero, Ricciardi, Agodirin, Tortolano, Pagliaroli, Jefferson. All.: Pecchia.
Arbitro: Benassi di Bologna. Assistenti: Calò e Grillo di Molfetta.
Note – Ammoniti: Tulli. Recupero: 2’pt –

Lascia un commento