Vola la Pro Cisterna. La Nuova Circe non si ferma, il Formia non si presenta

PRO Cisterna al settimo cielo. I biancocelesti vincono il derby contro il LarianoVelletri centrando la terza vittoria consecutiva, allungando a sette la serie positiva. Un trend che ha spinto in alto la squadra di Manolo Patalano, fino alla terza posizione, in coabitazione con la Lupa Monterotondo. Merito di un gruppo ritrovato che segue e interpreta 

Leggi tutto

PRO Cisterna al settimo cielo. I biancocelesti vincono il derby contro il LarianoVelletri centrando la terza vittoria consecutiva, allungando a sette la serie positiva. Un trend che ha spinto in alto la squadra di Manolo Patalano, fino alla terza posizione, in coabitazione con la Lupa Monterotondo. Merito di un gruppo ritrovato che segue e interpreta alla lettera i dogmi di un tecnico che domenica dopo domenica sta costruendo un campionato che nessuno dalle parti di via Lombardia si aspettava, nemmeno il più ottimista.
LA CRONACA – Gara sentita in tutte e due gli schieramenti, regalando così nei primi minuti una partita imbrigliata e di studio. A sbloccare il derby è il LarianoVelletri alla mezz’ora con Fiore: Sambucini in uscita smanaccia la sfera che arriva sulla testa di Tartaglione che la rimette in mezzo; la palla balla sulla linea di porta con Fiore che spinge in rete l’1-0. Prima del riposo la formazione pontina rimette in equilibrio la gara con Troisi, bravo a girare dietro le spalle di Marini dall’altezza del dischetto. Nella ripresa il forte vento condiziona e non poco l’andamento del match, riducendo al minimo le occasioni da rete. Nei minuti finali la Pro Cisterna passa in vantaggio con l’ultimo arrivato ed ex di turno Federici: è il 40’ quando Troisi penetra in area, guadagna il fondo e serve a rimorchio proprio il nuovo compagno che da poco passi spinge dentro il pallone del 2-1. Nel finale il Lariano Velletri si riversa tutto in avanti e in contropiede capitola grazie alla bella fuga di Pinna.

Non si è disputata la gara tra Terracina e Formia. Il derby biancoceleste è «saltato» a causa delle vicissitudini che stanno colpendo la società del golfo, che c ome era nell’aria da qualche giorno non si è presentata al Colavolpe. Per il Terracina dunque arriveranno tre punti a tavolino. «Avremmo preferito giocarcela sul campo – commenta esterrefatto il presidente del Terracina Luca Meineri – E’ una cosa triste che in un campionato d’Eccellenza partite importanti e storiche come quella che doveva disputarsi oggi non vengano giocate per motivazioni di questo genere. Dev  far riflettere tutti ed è il segno evidente che nell’ ingranaggio calcio c’è qualcosa che non funziona». Sulla stessa lunghezza d’onda il copresidente Attilio Saturno: «Ci spiace non assistere al derby in programma. E’ una situazione che nel passato recente ha vissuto anche al Terracina e ci auguriamo che il Formia riesca a risolvere quanto prima i problemi che hanno portato i dirigenti a prendere questa decisione drastica».

LO scontro tutto pontino se lo aggiudica la Nuova Circe. La formazione di Marzella supera in trasferta il Gaeta. Rossoblu cinici e compatti davanti ad un Gaeta che ha attaccato a testa bassa per tutta la ripresa senza però trovare il gol del pari.
LA CRONACA – Parte bene il Gaeta ma la Nuova Circe squilla per prima con Riccardo Totaro, bravo ad infilare Cuomo su servizio dell’ex di turno De Simone. La reazione dei biancorossi arriva subito. Emma da fuori, prova il tiro che impegna Corsi alla deviazione. La spinta del Gaeta si fa sempre più insistente e i sanfeliciani indietreggiano a difesa della propria porta. Il momento migliore dei locali porta al 27′ Emma alla conclusione volante con la prodigiosa risposta di Corsi e poi un minuto dopo, lo stesso estremo difensore si ripete sulla girata de Di Lorenzo. Il gol del pari sembra nell’aria e invece come una doccia fredda la Nuova Circe raddoppia: Bernardo fuori area trova una magistrale conclusione che si insacca alle spalle di Cuomo per il 2-0. Prima del riposo la formazione del golfo riapre la gara grazie all’ultimo arrivato Di Lorenzo, bravo a raccogliere di testa e girare in rete un cross di Mantoan. La ripresa si apre con il Gaeta a trazione anteriore. Al 2′ Corsi deve intervenire in angolo sulla conclusione velenosa di Emma. Ancora Emma cinque minuti dopo prova la soluzione da fuori, ma conclude troppo debolmente tra le braccia di Corsi. Intorno al quarto d’ora, si riaffaccia in avanti la Nuova Circe, portando alla conclusione De Simon con Cuomo che risponde presente. Mister Melchionna in questa parte di gara si affida alla vena di Emma, tra più attivi. Ancora il veloce jolly offensivo prova la soluzione da fuori, da posizione siderale con la sfera che scheggia clamorosamente l’incrocio. Break della Nuova Circe con il solito De Simone che ci prova in volèe ma la traiettoria risulta alta. Il Gaeta paga lo sforzo e rallenta i ritmi facendo respirare la Nuova Circe. A dieci dal termine i sanfeliciani hanno la possibilità di archiviare la sfida quando Falso ruba caparbiamente palla a Formidabile, presentandosi davanti a Cuomo, ma il il neo entrato si dimostra poco freddo facendosi ipnotizzare dal portiere ex Terracina. Non succede più nulla con la Nuova Circe che festeggia una vittoria esterna che vale il quinto posto.

PODGORA sconfitto ad Artena. La Vis piega i borghgiani per 3-1. I pontini, apparsi sotto tono lasciano strada nella ripresa ai rossoverdi. Primo tempo contratto con una sola azione degna di nota, quella che sblocca il parziale: al 33’ una punizione di Casagrande trova Pizzuti sotto porta la sua prima conclusione è ribattuta, mentre la seconda è vincente. Nella ripresa ci sia aspetta la rezione dei pontini ed invece la squadra del tecnico Di Cori parte subito forte con il Podgora che sembra non avere la forza per contrastarlo. Al 7′ arriva il raddoppio locale: ancora un inspirato Casagrande serve il secondo assist di giornata, questa volta a Innocenzi in area freddo a bruciare Ristic. Il tris che chiude definitivamente i giochi a cinque minuti dalla fine firmato Romagnoli con un preciso tiro a giro sotto l’incrocio. A poco serve la rete all’esordio di Latini, ultimo arrivato in casa borghigiana. L’ex Vigor Cisterna trova sul gong la zuccata vincente che supera Zattin per il 3-1 finale.

GAETA -NUOVA CIRCE 1-2
Gaeta: Cuomo, Mantoan, Colozzi (1’st De Meo), Formidabile, Calabrese, Di Emma, Emma (28’st Sandu), Leccese, Capuozzo, Visciglia (33’st Bosco), Di Lorenzo. A disp.: Maffeo, Romeo, Armenio, Colozzi. All.: Melchionna
Nuova Circe: Corsi, Toti, Federici, Omizzolo (12’st Falso), Fiore, Onorato, Di Matteo, Bernardo, Totaro R., De Simone (33’st Cinelli), Totaro A (43’st Repele). A disp.: Bernola, Berti, De Santis, Fagioli. All.: Marzella
Marcatori: 11’pt Totaro R., 34’pt Bernardo, 44’pt De Lorenzo
Note – Ammoniti De Lorenzo, Emma, Visciglia, Corsi, Leccese, Bernardo, Bosco

PRO CISTERNA – LARIANOVELLETRI 3-1
Pro Cisterna: Sambucini, Iacobacci, Pinna, Di Girolamo (46’st Roberti), Galasso, Razzini, De Gennaro, Incitti, Federici, Cini (23’st Martelli), Troisi (43’st Mariti). A disp.: Ciccarelli, Callori, Suppa, D’Amico, Mariti. All.: Patalano
LarianoVelletri: Marini, Tiburzi, Bianchi, Tartaglione, Romaggioli (44’st Nanni), Ciocciolini, Soldano, Borniggia, Prati (30′ st Moroni), Scacchetti, Fiore. A disp.: Mattogno, Moroni, Rossi, Zarlenga, Tartaglia, Nanni, Tagliabue. All.: De Rosa
Arbitro: Mattera di Roma1
assistenti Monaco (RM 2) e Grasso (RM 1)
Marcatori: 30′ pt Fiore; 42′ pt Troisi, 38′ st Federici, 41′ st Pinna.
Note – Espulsi: al 35′ st Ciocciolini per protste.
Ammoniti Ciocciolini, De Gennaro.

VIS ARTENA – BORGO PODGORA 3-1

Vis Artena: Zattin, Quattrocchi, Pomponi, Cristofari, Pizzuti, Innocenzi, Romagnoli, Simone, Cianni (35’st Proietti), Casagrande (40’st De Angelis), Nardi (31’st Spagnoli). A disp.: Zazzaro, Ronchetti, Michelangeli, Sebbastiani. All.: Di Cori
Podgora: Ristic, Tiligna, Pacchiarotti, Cannariato, Sossai, Latini, Cifra ( 1’st Porcelli), Martellacci, Schiavon (19’st Martena), Fratangeli (35’st Armeni), Cassandra. A disp.: Angrisani, Trapani, Grazzo, Crocetti. All.: Paloni
Arbitro: Guglielmi di Roma
Marcatori: 33’st Pizzuti (A), 7’st Innocenzi (A), 40’st Romagnoli (A), 45’st Latini (BP)
Note – Ammoniti: Cristofari, Romagnoli, Casagrande (A), Sossai, Fratangeli, annariato (B)

Lascia un commento