La rabbia di Pecchia: “Arbitraggio ridicolo”

Soddisfazione mista a grande rabbia per gli episodi negativi. Mister Fabio Pecchia commenta così la sconfitta in Coppa Italia contro il Trapani:  “Non posso che fare un plauso ai miei ragazzi, che hanno saputo offrire una grande prestazione nonostante le difficoltà dettate da alcune sviste arbitrali che hanno condizionato la gara. Di solino non parlo 

Leggi tutto

Soddisfazione mista a grande rabbia per gli episodi negativi. Mister Fabio Pecchia commenta così la sconfitta in Coppa Italia contro il Trapani:  “Non posso che fare un plauso ai miei ragazzi, che hanno saputo offrire una grande prestazione nonostante le difficoltà dettate da alcune sviste arbitrali che hanno condizionato la gara. Di solino non parlo dell’arbitraggio, ma analizzando gli episodi posso dire che la gran parte delle decisioni chiave sono state nettamente a nostro sfavore. Prima la doppia ammonizione di Gerbo, che definirei ridicola. Poi il gol del loro pareggio, segnato in nettissimo fuorigioco, fino ad arrivare all’espulsione di Sacilotto, che definire severa sarebbe troppo riduttivo. Nonostante ciò siamo riusciti a reagire per due volte all’inferiorità numerica, costruendo una nitida palla gol con Angelilli sull’1-0 per noi e anche quella del pareggio, poco dopo il 90′, che non è entrata solo per questione di sfortuna. Dopo il pareggio volevamo vincerla, perché con l’1-1, contro il Benevento sarebbe comunque servito portare a casa la vittoria.

Ma tre partite senza vittorie nelle ultime tre gare fanno suonare un campanello d’allarme? “Assoluatmente no – spiega Pecchia – Adesso dobbiamo soltanto ricaricare le pile e sfruttare al meglio questa pausa di campionato. Tra le note positive di questa partita, mi permetto di evidenziare il ritorno in campo in gara ufficiale di Cafiero, che abbiamo finalmente quasi totalmente recuperato”.

Lascia un commento