Impresa Cori, vola ai quarti di Coppa Lazio

Grandi emozioni allo Stoza dove il Cori ed il Borgo Grappa si giocano l’accesso ai quarti di Coppa Lazio, con il Bellegra che osserva il turno di riposo. Ai borghigiani è sufficiente il pareggio dopo la vittoria per 1 a 0 contro la squadra romana, il Cori deve necessariamente vincere con almeno tre goal di 

Leggi tutto

Grandi emozioni allo Stoza dove il Cori ed il Borgo Grappa si giocano l’accesso ai quarti di Coppa Lazio, con il Bellegra che osserva il turno di riposo. Ai borghigiani è sufficiente il pareggio dopo la vittoria per 1 a 0 contro la squadra romana, il Cori deve necessariamente vincere con almeno tre goal di scarto dopo la sconfitta per 2 a 0 del turno precedente. In caso di vittoria corese, ma con margini inferiori, sarebbe il Bellegra a passare il turno.
I locali partono subito all’attacco, mostrando la voglia di tentare l’impresa: al 10° Campagnoli si invola verso la porta, ma invece di scoccare il tiro mette al centro per Colardo ed il difensore ferma. Due minuti dopo lo stesso Campagnoli da pochi passi spara alto. Poco dopo è Cocco a sfiorare la traversa. Il match si svolge nella metà campo del B.go Grappa con il Cori alla ricerca del goal-speranza e la segnatura arriva al 26’: cross al centro dell’area e Milanini di piatto fa 1 a 0. Ora anche gli ospiti devono cercare il goal qualificazione e ci provano al 33° con un tiro da fuori, Nardocci blocca senza affanni. Al 35’ Colardo potrebbe raddoppiare ma da posizione defilata tira a lato. Al termine del primo tempo il risultato boccia entrambe le squadre, che sarebbero eliminate a vantaggio del Bellegra, ma la seconda frazione inizia con i buoni presupposti di assistere ad un grande spettacolo. Gli ospiti tentano di alzare il baricentro e già dopo pochi secondi ci provano con un tiro da fuori area. Il goal arriva al 48’ con una magnifica palombella da fuori area del capitano Provitali che beffa Nardocci. Il Cori non ci sta e prova a rialzarsi subito e dopo cinque minuti ristabilisce le distanze con un calcio di rigore trasformato da Cocco. La partita resta vibrante: al 58’ dall’angolo sinistro dell’area di rigore Provitali inventa una punizione capolavoro che si insacca alle spalle dell’incolpevole Nardocci: 2 a 2, risultato che favorirebbe il Borgo Grappa. Ma la caratteristica del Cori è di non mollare mai, anche quando tutto sembra perso. Al 66’ un missile di Aloisi da 25 mt. riaccende le speranze, che si infiammano ancor più due minuti dopo quando Campagnoli si invola sulla fascia destra, si accentra e mette al centro per Giarola che da solo fa il 4 a 2. Il Borgo Grappa è al tappeto, il Cori ci crede e dopo pochi minuti ha la chance, sempre sui piedi di Giarola, che questa volta a botta sicura spara addosso al portiere avversario. Poi è Nardocci a salvare il risultato in un paio di occasioni. Lo Stoza è una bolgia che esplode all’87’ quando Campagnoli fa tutto da solo e davanti al portiere la piazza sotto l’incrocio dei pali: è il 5 a 2 che fa l’impresa portando una meritata qualificazione agli uomini di Lombardi che ci hanno sempre creduto, anche quando tutto sembrava perso, con la dedica speciale al compagno Luca Vitali infortunatosi gravemente proprio nella precedente partita di coppa a Bellegra.

ASD CORI – PARR.LE B.GO GRAPPA 5-2

Marcatori: 26’ Milanini, 48’ Provitali, 54’ Cocco (rig.); 58’ Provitali, 66’ Aloisi, 68’ Giarola G., 87’ Campagnoli.

Lascia un commento