San Michele e Sermoneta non si fanno male

UN punto a testa buono solo per restare a braccetto. L’attesissimo derby del Comunale di via Ungaretti tra San Michele e Sermoneta finisce con un 1-1 che muove la classifica di gialloverdi e gialloblu (dopo le sconfitte rimediate nel turno precedente), ma che allo stesso aggrava il ritardo dalla vetta, da ieri diventata di proprietà 

Leggi tutto

UN punto a testa buono solo per restare a braccetto. L’attesissimo derby del Comunale di via Ungaretti tra San Michele e Sermoneta finisce con un 1-1 che muove la classifica di gialloverdi e gialloblu (dopo le sconfitte rimediate nel turno precedente), ma che allo stesso aggrava il ritardo dalla vetta, da ieri diventata di proprietà esclusiva del Fontana Liri grazie al 3-1 rifilato al SS.Pietro e Paolo. A decidere l’incontro sono stati i minuti di recuperi di entrambe le frazioni di gioco, visto che il vantaggio ospite è arrivato al 46’ del primo tempo grazie ad una sfortunata deviazione di Andrea Bellamio, mentre il pareggio locale addirittura al 92’ ad opera del solito Roberto Meneghello. Ma andiamo con ordine.

LA CRONACA – Per la supersfida col Sermoneta, Moreno Mancini schiera i suoi con l’ormai consueto 4-2-3-1, in cui, davanti a Roma (da destra a sinistra), Ambrosi, Bellamio, Gazzi e Di Muro formano la retroguardia, Casaburi e Pignatiello il duo in mediana, De Bonis, Spogliatoio e Meneghello il terzetto di trequartisti alle spalle dell’ex Funari. Sull’altro fronte Roberto Giovannelli opta per il consolidato 4-3-3 con Leone in porta, Rogato, Pannozzo, Magni e Arduini in difesa, Fiaschi, Masini e Petrussa a centrocampo e De Rosa, Ciccarelli e Tomassi a formare il trio offensivo. Il primo tentativo è di Spogliatoio, che al 5’ impensierisce Leone con un destro dal limite. Il Sermoneta risponde al 16′: Tomassi scarica dietro per Arduini che dal vertice sinistro dell’area di rigore lascia partire un traversone per De Rosa, il quale prende il tempo al diretto marcatore ma non inquadra lo specchio di testa. La partita però, sebbene le due squadre provino a prendere il sopravvento l’una sull’altra, non decolla e il risultato diventa inevitabile: lotta serrata a centrocampo e di occasioni da gol neanche l’ombra. Al 34’ la gara ha una fiammata: corner di Masini e girata di Pannozzo che Roma devia distendendosi sulla sinistra. Passano otto minuti e il San Michele costruisce la migliore palla gol del primo tempo: destro diSpogliatoio dai venti metri, deviazione di Magni a mettere fuori causa Leone, che invece riesce miracolosamente a salvarsi con i piedi. Duecentoquaranta secondi più tardi il Sermoneta passa in vantaggio: traversone basso di Arduini e involontaria deviazione di Bellamio alle spalle di Roma. Dopo una manciata di secondi le due squadre tornano negli spogliatoi.

LA RIPRESA – La ripresa si apre col San Michele in avanti alla ricerca del pari. Pari che Funari sfiora al 55′. Cinque minuti più tardi il direttore di gara annulla il raddoppio di Ciccarelli per un fallo ad inizio azione. Il Sermoneta si rende nuovamente pericoloso con un calcio piazzato di Pannozzo, che però si stampa sul montante della porta difesa da Roma. Quando tutto lasciava pensare che i gialloblu sarebbero usciti dal Comunale di via Ungaretti con i tre punti, i padroni di casa agguantano il pari: Meneghello, al 92′, calcia dalla trequarti verso l’area di rigore, la palla non viene toccata da nessuno e s’insacca alle spalle di Leone per il definitivo 1-1.

Simone D’Arpino

SAN MICHELE – SERMONETA 1-1
San Michele: Roma, Ambrosi (29’st Marchetti), Di Muro, Pignatiello, Gazzi, Bellamio, De Bonis (37’st Parente), Casaburi, Funari, Spogliatoio (37’st Costanzi), Meneghello. A disp.: Pepe, Liguori, Gravina, Varano. All.: Mancini.
Sermoneta: Leone, Rogato, Arduini, Magni, Pannozzo, Petrussa, Fiaschi, Masini, Ciccarelli, Tomassi (22’st Terrazzino), De Rosa (41’st Ltaief). A disp.: Pastro, Pelle, Ottaviani, Marangon, Maresca. All.: Giovannelli.
Arbitro: Di Vilio di Roma 1.
Marcatori: 46’pt (aut.) Bellamio, 47’st  Meneghello.
Note – Espulsi: Pelle al 33’st direttamente dalla panchina; ammoniti: Funari, Di Muro, Pignatiello, De Bonis (SM), Arduini, Pannozzo, Terrazzino (S).

Lascia un commento