Partitella per il Latina. Montalto ancora fuori, scoppia il caso?

Solita partitella del giovedì per il Latina di Pecchia. Alla Fulgocarvi i nerazzurri hanno affrontato in partitella la formazione degli Allievi Nazionali di mister Gesmundo. Non si sono allenati con la squadra per problemi fisici di diversa natura capitan Milani (affaticamento), Montalto (affaticamento), Bruscagin, Jefferson e Cafiero. Anche Roberto De Giosa che ha subito una 

Leggi tutto

Solita partitella del giovedì per il Latina di Pecchia. Alla Fulgocarvi i nerazzurri hanno affrontato in partitella la formazione degli Allievi Nazionali di mister Gesmundo. Non si sono allenati con la squadra per problemi fisici di diversa natura capitan Milani (affaticamento), Montalto (affaticamento), Bruscagin, Jefferson e Cafiero. Anche Roberto De Giosa che ha subito una botta è stato sostituito quasi immediatamente in via precauzionale. Buone sensazioni per chi ha giocato nei due tempi in cui Pecchia ha provato diverse pedine rimaste a disposizione. Ottima prova, come sempre, da parte di Alessandro Tulli, autore di una tripletta. A segno anche Sacilotto, Barraco su rigore con Kola e Burrai autori di una doppietta. A preoccupare in particolare è la situazione di Montalto, lasciato ai margini della squadra tra lunedì e martedì  e oggi soltanto a correre a parte con il preparatore atletico. Sembra davvero arrivato al capolinea, quindi, il rapporto tra il giocatore siciliano e la società di piazzale Prampolini.

“Cerchiamo di preparare al meglio la gara contro l’Andria sfruttando la rosa a nostra disposizione – ha spiegato a fine seduta mister Pecchia – Purtroppo la condizione di alcuni giocatori, soprattutto in difesa, ci costringe a dover provare ogni tipo di soluzione. L’Andria è un avversario tosto, che ha subito poco e che viene da una vittoria di prestigio in casa del Benevento. E’ una delle squadre più difficile da affrontare sorretta da un pubblico fantastico. Noi, come al solito, andremo lì per fare il nostro gioco e cercare di proseguire la striscia positiva”.

Lascia un commento