L’Aprilia dei miracoli non si ferma. Eliminato anche il Gubbio

Questo Aprilia non si ferma mai. In Coppa Italia arriva il decimo risultato utile consecutivo, la nona vittoria e la qualificazione ai quarti di finale della competizione nazionale in qualità di unica rappresentante, insieme al Bassano, del campionato di Seconda Divisione. Praticamente annientato anche il Gubbio di mister Sottil, battuto con un perentorio 2-0 nella 

Leggi tutto

Questo Aprilia non si ferma mai. In Coppa Italia arriva il decimo risultato utile consecutivo, la nona vittoria e la qualificazione ai quarti di finale della competizione nazionale in qualità di unica rappresentante, insieme al Bassano, del campionato di Seconda Divisione. Praticamente annientato anche il Gubbio di mister Sottil, battuto con un perentorio 2-0 nella gara serata in terra toscana. Gli eugubini sono la terza squadra di Prima Divisione messa in fila dalle rondinelle, dopo Latina e Frosinone. Solita gara tutto cuore e tattica da parte di un Aprilia che soffre l’inizio sprint dei padroni di casa, aspetta il proprio momento e poi colpisce, con la solita rapidità e con il medesimo cinismo che hanno permesso all’undici di Vincenzo Vivarini di risultare la squadra imbattibile di questa prima parte di stagione. L’ampio turn over attuato dal tecnico chietino non cambia il risultato. Marfisi e Ferri Marini si confermano alternative di primissima scelta ai titolari, andando ancora una volta a segno in Coppa.
Il match parte subito forte con un’occasione per parte. Al 6′ Gomes, a segno con il Frosinone, calcia di poco alto sopra la testa di Farabbi da ottima di posizione. La risposta dei toscani due minuti dopo, quando Scardina scuote la traversa con una botta da posizione defilata. Al 20′ si replica con la conclusione rasoterra di Nappello che esce di un metro. Ma l’Aprilia è vivo e risponde con il solito Gomes. Il portoghese fa valere i centimetri svettando su cross dalla destra, Farabbi non trattiene ma poi riesce ad impedire il tap-in a botta sicura di Ferri Marini. L’occasione più nitida del primo tempo, però, la costruisce il Gubbio. Al 35′ Bazzoffia prima si fa ribattere il pallone da Stankovic, poi riprendere la sfera e, a porta vuota, conclude malamente a lato. Nella ripresa è subito Aprilia. Dopo appena 6′ lampo di Marfisi che lancia nello spazio Fabiani che entra in area e viene steso da Galimberti. Rigore ed espulsione. Dal dischetto Ferri Marini si fa ipnotizzare da Farabbi, ma poi è lesto ad anticipare tutti e ribadire in rete sulla respinta. In vantaggio e con un uomo in più, l’Aprilia va a nozze negli spazi. Al 14′ il raddoppio è la normale conseguenza dell’inerzia positiva costruita dai biancoazzurri. Corner da destra, la palla viene ‘risputata’ sul limite dalla difesa ma appostato c’è Marfisi: stop e destro chirurgico che si insaca nell’angolo. Il Gubbio è alle corde e la partita si incattivisce. Al 18′ l’Aprilia si complica la vita con l’espulsione di Ferri Marini, ma non è finiti. Gli apriliani sfiorano il 3-0 con una botta di Sassano che si stampa sul palo. Al 32′ l’espulsione di Bazzoffia segna la definitiva resa per il Gubbio. L’Aprilia c’è… anche in Coppa Italia.

GUBBIO – APRILIA 0-2
Gubbio: Farabbi; Grea, Pambianchi, Galimberti (5′ st Briganti),Pacheco; Sandreani, Guerri, Malaccari (11’st Galabinov); Nappello ( 36′ st Semeraro); Scardina, Bazzoffia. A disp.: Venturi, Procacci, Giuliacci, Martini. All.: Sottil
Aprilia: Di Vincenzo; Vincenzo (34′ st Corsi) , Formato (42′ st Tundo), Stankovic, Carta; Fabiani, Salese; Sassano, Ferri Marini, Marfisi (45′ st Criaco); Gomes. A disp.: Caruso, Saladino, Amadio, Calderini. All.: Vivarini
Arbitro: Marini di Roma. Assistenti: Andrea e Stefano Cordeschi di Isernia
Marcatori: 6′ st Ferri Marini; 14′ st Marfisi;
Note – Espulsioni: 6′ st Briganti, 18′ st Ferri Marini, 32’st Bazzoffia; Ammoniti: Fabiani, Nappello, Guerri, Malaccari, Ferri Marini;

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento