Aprilia come un treno. Non basta un buon Fondi

E’ ANCORA una volta l’Aprilia ad aggiudicarsi il derby in casa del Fondi. Gli uomini di Vincenzo Vivarini si impongono per la terza stagione consecutiva in casa della formazione rossoblu, che nemmeno con il cambio tecnico ha avuto il tanto sperato cambio di marcia. Nonostante tutto, il «malato» Fondi ha fatto intravedere qualche timido segnale 

Leggi tutto

E’ ANCORA una volta l’Aprilia ad aggiudicarsi il derby in casa del Fondi. Gli uomini di Vincenzo Vivarini si impongono per la terza stagione consecutiva in casa della formazione rossoblu, che nemmeno con il cambio tecnico ha avuto il tanto sperato cambio di marcia. Nonostante tutto, il «malato» Fondi ha fatto intravedere qualche timido segnale di guarigione, ma ciò non è bastato a strappare almeno un punto alla capolista, che con la vittoria odierna blinda il primo posto e mantiene il distacco sul Pontedera.

LA CRONACA – Nicola Provenza ridisegna il Fondi partendo dalla difesa, che torna a quattro con Mucci ed Esposito lanciati dal primo minuto. A centrocampo Cannoni vince il ballottaggio con Rossini, mentre in attacco il neo tecnico rossoblu sceglie il tridente pesante D’Anna-Guidone-Bernasconi. Mister Vivarini risponde con il solito 4-2-3-1, con l’unica punta Ferrari supportata da Criaco, Calderini e Corsi. I primi minuti di gioco non regalano grosse emozioni, anche perché questa gara rappresenta un crocevia fondamentale per entrambe le formazioni. Il Fondi passa alla prima vera occasione, al 14’: gran discesa sulla fascia da parte di Naglieri e cross in mezzo per Cucciniello, che si inserisce alla perfezione e in diagonale batte Di Vincenzo. Un minuto dopo i rossoblu sfiorano il clamoroso 2-0 con Guidone, che si accentra e libera il tiro dalla distanza, con il pallone si abbassa un attimo più tardi. Gli ospiti provano a imbastire una reazione, ma senza mai rendersi davvero pericolosi dalle parti di Gasparri. Anzi, l’Aprilia sembra anche lasciare più di un buco dietro. Al 21’ Sembrioni e Diakite non si capiscono e regalano palla a Guidone che la gira subito per Cucciniello, il cui rasoterra termina a lato davvero di un soffio. Possiamo dire senza ombra di dubbio che si tratta del miglior Fondi della stagione, al cospetto di una grandissima squadra quale è quella di mister Vivarini. Al 28’ Tamasi cerca una punizione dal limite dell’area, ma il tiro è troppo centrale e termina docile tra le braccia di Di Vincenzo. Due minuti più tardi il tecnico dell’Aprilia è costretto a effettuare il primo cambio forzato: fuori Cane, che non stava già bene alla vigilia, dentro Sassano. Al 37’ episodio controverso nell’area del Fondi: Amadio cade in un contrasto con Esposito, l’arbitro lascia correre ma ammonisce entrambi i giocatori per proteste. Sull’azione successiva arriva il pareggio apriliano: calcio d’angolo e colpo di testa di Diakite, che colpisce prima il palo e poi insacca in porta. Un minuto più tardi Calderini cerca il clamoroso 2-1, ma il suo tiro non inquadra il bersaglio.

LA RIPRESA – In avvio di ripresa ci prova subito Ferrari per l’Aprilia, pallone a lato di pochissimo. Ancora Aprilia in avanti con Tundo, che crossa in mezzo ma trova la deviazione provvidenziale in corner da parte di Fedi. Al 17’ calcio di punizione dal limite per l’Aprilia, concesso per un fallo su Calderini di Fedi, che prende il giallo ma rischia tantissimo. Batte Croce, pallone alto sopra la traversa. Mister Provenza vede i suoi in difficoltà e decide di operare una doppia sostituzione: fuori Tamasi e Bernasconi, dentro Rossini e De Giorgi. Un cambio anche nell’Aprilia, dove Calderini lascia il posto a Ferri Marini. Ma la musica non cambia, sono sempre le rondinelle ad andare a caccia del gol-vittoria. Al 24’ ci prova Ferri Marini al volo, attento Gasparri in respinta con i pugni. L’occasione più clamorosa per il 2-1 rossoblu arriva al 26’: Guidone riceve una gran palla da Esposito e solo davanti a Di Vincenzo si fa portare via il pallone. Proprio quando il Fondi sembra in grado di riguadagnare campo, arriva il 2-1 apriliano: siamo al 29’, Criaco crossa in mezzo per Sassano che svetta completamente solo e di testa batte Gasparri. Sempre Sassano sfiora anche il 3-1 al 37’, bravo stavolta Gasparri a dirgli di no. A pochi minuti dalla fine Guidone ha tra i piedi il pallone del 2-2, ma lo spreca ancora.

Alessandra Stefanelli

FONDI – APRILIA 1-2
Fondi
: Gasparri, Esposito, Naglieri, Fedi, Mucci, Tamasi (18’st Rossini), Bernasconi (18’st De Giorgi), Cucciniello, Guidone, Cannoni (28’st Marotta), D’Anna. A disp.: Cacchioli, Palumbo, Chiarini, Prisco. All.: Provenza
Aprilia: Di Vincenzo, Cane (30’pt Sassano), Tundo, Croce (38’st Carta), Sembroni, Diakite, Criaco, Amadio, Ferrari, Calderini (18’st Ferri Marini), Corsi. A disp.: Caruso, Carta, Stankovic, Fabiani, Marfisi. All.: Vivarini
Arbitro: Bellotti di Verona. Assistenti: De Filippis di Vasto e De Rubeis di L’Aquila
Marcatori: 14’ Cucciniello, 39’ Diakite, 29’st Sassano
Note: spettatori 300 circa. Ammoniti Diakite, Amadio, Esposito, Fedi, Mucci

Lascia un commento