L’ora del derby dei derby. Ecco il programma della domenica pontina

Come mai nella storia. Latina e Frosinone si affrontano da prime in classifica in serie C1 ed in città esplode la febbre da derby. La settimana che ha condotto alla super sfida con i cugini gialloblu è stata semplicemente un crescendo di pathos ed emozioni per il popolo nerazzurro, ansioso di poter assistere alla sfida 

Leggi tutto

Come mai nella storia. Latina e Frosinone si affrontano da prime in classifica in serie C1 ed in città esplode la febbre da derby. La settimana che ha condotto alla super sfida con i cugini gialloblu è stata semplicemente un crescendo di pathos ed emozioni per il popolo nerazzurro, ansioso di poter assistere alla sfida delle sfide che, per giunta, metterà in palio il primato. Attorno ai botteghini di Piazzale Prampolini una ressa d’altri tempi e un tutto esaurito fatto registrare che porta la mente a memorie lontane, quasi sopite, ma davvero mai dimenticate. In Latina – Frosinone ci sarà tutto: storia, emozione, tifo, goliardia ma soprattutto tre punti pesanti in palio contesi da due squadre che in queste prime sei giornate hanno dato il segnale evidente di potersela lottare ad armi pari con tutte fino in fondo. Sarà la sfida tra due ex compagni e giovani allenatori emergenti. Insomma, dopo lo spettacolare antipasto della scorsa stagione, quando il Latina riuscì a strappare la vittoria con orgoglio e grinta ai ben più quotati ciociari, è arrivata la portata principale di un evento destinato, nel bene o nel male, a far parlare ancora a lungo. Nel frattempo, mentre tanti aggettivi si sprecavano nel corso della settimana per descrivere la grandiosità di quello che è stato soprannominato il “derby dei derby”, la squadra è riuscita ad ovattarsi nella quiete della Fulgorcavi e a lavorare pensando esclusivamente al campo. Il lavoro incessante sul rettangolo di borgo Piave è stata l’arma giusta scelta da Pecchia e dal suo staff per far virare i pensieri dei giocatori esclusivamente sull’avversario. Sì, perché il Frosinone, innanzitutto, è la squadra forte, la più forte del momento insieme al Latina se si guarda solo alla classifica. La settimana di lavoro è cominciata con una brutta notizia. La lesione muscolare di Jefferson rimediata nella vittoriosa trasferta di Barletta, ha fatto ripiombare i cattivi pensieri nelle menti dei tifosi riguardo lo stato di salute del campione brasiliano, al primo lungo stop stagionale dopo i tanti della scorsa annata. Di buono, invece, c’è stato il ritorno di Sasà Burrai, eroe del derby di ritorno l’anno scorso così come artefice principale della salvezza nerazzurra nei playout di Trieste. Il regista sardo sarà della partita, insieme a Gerbo a Cejas, a comporre la linea mediana del Latina anti Frosinone. In difesa Bindi sarà coperto, come sempre, da capitan Milani, De Giosa, Cottafava e Bruscagin. L’unico ballottaggio possibile è in attacco, dove Pecchia dovrà effettuare delle scelte. Agodirin prima punta o Tulli, per sostituire Jefferson? Da questo dipenderà anche l’utilizzo o meno di Emiliano Tortolano, scalpitante per una maglia da titolare nel derby. Non se la passa meglio mister Stellone dall’altra parte che rinuncerà alla stella Carrus e a mezza difesa, con Gori, Biasi e Marchi out. Davanti a Zappino ci saranno Frabotta a destra, Guidi e Blanchard al centro e Amelio a sinistra. A centrocampo il terzetto sarà composto da Bottone nel ruolo di mezzala destra, Gucher in posizione centrale e Frara nel compito di interno sinistro. L’unico ballottaggio riguarda l’attacco, anche se Santoruvo dovrebbe essere confermato a scapito di Cesaretti. E allora il tridente sarà composto da Aurelio a destra, Santoruvo al centro e Ganci a sinistra.

APRILIA – Testa coda domenica al “Purificato” tra la capolista Aprilia e il Fondi nella prima uscita del dopo Capuano.

ECCELLENZAE’ derby al tra la Nuova Circe e il Podgora, Due squadre che arrivano da due grandi vittorie. La Nuova Circe ha vinto a Formia, il Podgora ha rifilato quattro gol al Lariano Velletri. Vittorie che hanno riportato l’entusiasmo, nel corso della settimana in entrambi i club pontini. In splendida forma Daniele Di Matteo, autore di due gol consecutivi. Da cineteca quello realizzato al
. Derby da tripla,quindi, visto il buon momento. Il Podgora, con l’arrivo di Mirko Matteo ha sicuramente alzato il tasso tecnico a centrocampo. A questo punto, il giocatore di Aprilia è pronto per prendere in mano, visto la sua esperienza, i baby del Podgora. Come sempre le vittorie si ottengono con impegno e sacrificio. Quell’impegno e quel sacrificio che sono la colonna sonora di entrambi i mister, Gianni Marzella e Giancarlo Paloni. Il tecnico della Nuova Circe sa bene che non sarà una partita semplice. < La partita l’abbiamo preparata bene – dice il tecnico di San Felice Circeo – lavorando nella maniera migliore. Siamo coscienti che troveremo un Podgora sulle ali dell’entusiasmo per la prima vittoria ottenuta in campionato. Fare quattro gol al Lariano Velletri è un segnale di grande maturità. Per quanto concerne la mia squadra sono sempre attento a costatarne l’evoluzione e sono sempre più convinto che questi ragazzi possano sempre migliorare. Giochiamo in casa e abbiamo il dovere di sfruttare il fattore campo, sperando in una direzione arbitrale degna di questo campionato. La Nuova Circe non chiede favori, ma il massimo rispetto, se l’avversario sarà più bravo di noi, sarò il primo ad applaudirlo>.Non mancheranno quindi emozioni e spettacolo che tradotti nel gergo calcistico significano gol. Il fischio d’inizio, anche al “Ballarin” è per le ore 11.

BATTERE la Vis Artena, per dimenticare la prima sconfitta stagionale, rimediata a Valmontone. Con questo obiettivo, la Pro Cisterna è pronta a scendere in campo al < Bartolani > (ore 11) per riprendere il cammino verso l’alta quota della classifica. La Vis Artena è una squadra da affrontare con la massima determinazione ed attenzione. La formazione di mister Di Cori in sei gare ha ottenuto due vittorie due pareggi e due sconfitte. Una squadra che è andata sempre in gol in ogni partita. Dovrà quindi scendere in campo una Pro Cisterna determinata, come espressamente richiesto dal direttore generale Lucio Bruno. E’ durata 48 ore la panchina di Davide Palladino in casa Formia. Il tecnico all’indomani della sconfitta interna con la Nuova Circe ha rassegnato le dimissioni per la grande confusione che regna dalle parti del Perrone. I tirrenici si apprestano a vivere un momento fondamentale per le sorti della stagione. La formazione biancoceleste è di scena al < Popolla < di Ceccano per provare a muovere la classifica, altrimenti sarà piena zona rossa in classifica .Derby al

PROMOZIONE – Dimenticare la sfida di Borgo Sabotino e riprendere subito la marcia tenuta fino a due domeniche fa: è questo l’imperativo categorico in casa San Michele, dopo l’inaspettato ko rimediato all’«Andriollo». L’undici di Moreno Mancini dovrà subito dimostrare che in casa della compagine di Alberto Ziroli ha perso solo partita e testa della classifica e non parte di quelle certezze che gli ottimi risultati (e lo stesso primato) delle prime cinque uscite di campionato – e delle due gare di Coppa Italia – avevano contribuito a costruire. E per farlo, detto francamente, non ci poteva essere avversario migliore di una squadra come il Sonnino. Finora, i ragazzi di Simone Reggio hanno raccolto due punti in sei turni e sono ancora alla ricerca della prima affermazione stagionale. Proprio come lo era l’Atletico Sabotino fino a domenica scorsa. Insomma, almeno sulla carta, la sfida del «Comunale» di via Ungaretti sembra avere le stesse premesse di quella dell’«Andriollo»: pronostici a senso unico e tipica situazione in cui una squadra, quella gialloverde, ha tutto da perdere e un’altra, quella gialloblu, tutto da guadagnare. Il San Michele dovrà perciò dimostrare di aver imparato la lezione non sottovalutando un avversario distante ben nove lunghezze in classifica ed evitando le disattenzioni commesse a Borgo Sabotino. Anche perché Grossi e soci, rinfrancati dal pareggio ottenuto in rimonta contro il Città di Minturno-Marina, quasi sicuramente imposteranno la gara per contenere e ripartire alla prima occasione, cercando di sfruttare eventuali disattenzioni borghigiane.

Il Pontinia per ripartire, l’Atletico Sabotino per non rovinare tutto: si può sintetizzare così il derby tutto pontino che domenica pomeriggio andrà in scena al «Comunale». La compagine guidata da Paolo Pelucchini è letteralmente costretta a fare risultato dopo le tre sconfitte consecutive rimediate contro Roccasecca, Campo Boario e Nuova Itri, nelle quali ha incassato qualcosa come sette reti realizzandone soltanto una, peraltro su calcio di rigore con Pietro Capuccilli. Se a questo si aggiunge che anche in occasione dell’ultimo risultato utile ottenuto dagli amaranto, vale a dire l’1-1 casalingo col Cassino della terza giornata, il gol era arrivato dal dischetto, per un digiuno che su azione dura da trecentosessanta minuti (dal ’91 della sfida di Sezze, quando Incollingo ha siglato la rete del 3-1), è chiaro come il Pontinia stia attraversando un preoccupante periodo di flessione da cui deve uscire al più presto. Nell’arco delle ultime tre giornate di campionato, infatti, Campagna e soci sono passati dal primo all’undicesimo posto della classifica, precipitando a ridosso della zona playout. Dall’altra parte, però, ci sarà un Atletico Sabotino con il morale alle stelle dopo la vittoria nel derby col San Michele. Nell’ultimo turno la formazione di Alberto Ziroli ha finalmente cancellato lo zero dalla casella delle vittorie, ma adesso, per non rovinare tutto, deve necessariamente uscire dal campo con almeno un punto. D’altronde, in casa biancoverde sono tutti perfettamente consapevoli che per poter lottare ad armi pari per la salvezza, il requisito fondamentale è proprio la continuità di rendimento.

PRIMA CATEGORIA – Il denso menu della terza giornata di campionato propone subito un succulento derby tutto targato Sabaudia. Al Fabiani, infatti, i padroni di casa del Calcio Sabaudia sfidano l’Aurora Vodice in una stracittadina che riporta la mente allo splendido testa a testa cui le due formazioni hanno dato vita nel corso della passata stagione in Seconda Categora. Una sfida vinta con il primato ottenuto dal Sabaudia allora allenato dalla coppia Trulli-Polidoro. Proprio le due panchine rappresentano per entrambi i club il più grande taglio effettuato con il passato. Pino D’Andrea alle redini del Calcio Sabaudia ha già dato saggio delle possibilità di una squadra che ha effettuato il giusto mix tra continuità e innovazione. Quattro punti in centottanta minuti che hanno dato al campionato di Prima categoria il nome di una sicura protagonista di questa stagione. Sarà un derby giocato anche e soprattutto sulla tattica, dunque, vista anche l’esperienza di Maurizio Pinti, tecnico della matricola Vodice ancora imbattuta ma allo stesso tempo in attesa della prima vittoria. A dare un po’ di pepe in più ad una sfida che già da sè porta la giusta dose di aspettativa, il grande ex di turno, ovvero il difensore centrale Abd El Hamed, storico capitano dell’Aurora Vodice in Seconda categoria ed ora passato in forza ai cugini gialloblu.

SECONDA CATEGORIA – Il match clou della terza giornata del Girone L si gioca al , dove il Nuovo Latina affronta l’Atletico Bainsizza (entrambe le squadre guidano la classifica a punteggio pieno insieme all’Antonio Palluzzi, al Priverno e al Campoverde). I locali, trascinati a Borgo Faiti dalla coppia Di Raimo – Banin, non vogliono fermarsi sul più bello. Mai come quest’anno, infatti, l’undici del quartiere R6 sembra in grado di potersi giocare il ritorno verso il calcio che conta. Per gli ospiti, che, pur avendo ridimensionato rispetto alla passata stagione, hanno dimostrato di non aver perso smalto e brillantezza, l’occasione è grande. In base al risultato, o meglio alla prestazione, potremo capire quanto è in realtà attrezzata la formazione di Pepe. Il Nuovo Latina, senza ombra di dubbio, cercherà di imporre il proprio gioco sin dalle prime battute, sfruttando le giocate della linea di trequartisti che farà da spalla a bomber Di Raimo. L’Atletico Bainsizza chiederà altri gol a Davide Dian (per l’attaccante latinense già tre reti in due sole uscite).

LEGA PRO I DIVISIONE

Avellino – Perugia
Benevento – Andria Bat
Carrarese – Prato
Gubbio – Barletta
Latina – Frosinone
Paganese – Pisa
Sorrento – Viareggio
Catanzaro – Nocerina (lun. 20.45)

LEGA PRO II DIVISIONE

Arzanese – Hinterreggio
Aversa Normanna – Vigor Lamezia
Fondi – Aprilia
Gavorrano – Campobasso
L’Aquila – Foligno
Martina Franca – Melfi
Poggibonsi – Chieti
Salernitana – Borgo Buggiano
Teramo – Pontedera

ECCELLENZA

14/10/2012 11:00 7/A PRO CISTERNA 1926 VIS ARTENA
14/10/2012 11:00 7/A CECCANO FORMIA 1905 CALCIO
14/10/2012 11:00 7/A NUOVA CIRCE BORGO PODGORA 1950
14/10/2012 11:00 7/A MOROLO CALCIO VALMONTONE
14/10/2012 11:00 7/A LARIANO VELLETRI CALCIO TOR SAPIENZA S.R.L.
14/10/2012 11:00 7/A GAETA S.R.L. TERRACINA CALCIO
14/10/2012 11:00 7/A COLLEFERRO CALCIO MONTE S.GIOVANNI CAMPANO
14/10/2012 15:30 7/A ATLETICO BOVILLE ERNICA MONTEROTONDO LUPA SRL
14/10/2012 15:30 7/A ANITRELLA ROCCA DI PAPA NEMI

PROMOZIONE GIRONE A

14/10/2012 11:00 7/A S.MARINELLA A.S.D. TOLFA CALCIO
14/10/2012 11:00 7/A CEDIAL LIDO DEI PINI CITTA DI FIUMICINO
14/10/2012 11:00 7/A OSTIANTICA CALCIO MONTESPACCATO S.R.L.
14/10/2012 11:00 7/A MACCARESE CALCIO FOCENE CALCIO
14/10/2012 15:30 7/A FIUMICINO CALCIO NETTUNO
14/10/2012 11:00 7/A DILETTANTI FALASCHE PESCATORI OSTIA
14/10/2012 11:00 7/A CITTA DI CERVETERI OLIMPIA
14/10/2012 11:00 7/A CASALOTTI COMPAGNIA PORTUALE CV2005
14/10/2012 11:00 7/A B.GO FLORA CALCIO PALOCCO

PROMOZIONE GIRONE D

4/10/2012 11:00 7/A VIS SEZZE SETINA ROCCASECCA T.SAN TOMMASO
14/10/2012 15:30 7/A NUOVA CASSINO CALCIO 1924 HERMADA
14/10/2012 15:30 7/A VIRTUS BROCCOSTELLA NUOVA ITRI
14/10/2012 11:00 7/A SS. PIETRO E PAOLO SERMONETA CALCIO
14/10/2012 15:30 7/A SANTOPADRE BASSIANO
14/10/2012 11:00 7/A SAN MICHELE SONNINO
14/10/2012 15:30 7/A PONTINIA NUOVO ATLETICO SABOTINO
14/10/2012 15:30 7/A FONTANA LIRI CITTA DI PIGNATARO
14/10/2012 11:00 7/A CITTA DI MINTURNOMARINA ARCE A.S.D.

PRIMA CATEGORIA

14/10/2012 11:00 3/A NORMA ATL.NETTUNO CALCIOSANDALO
14/10/2012 15:30 3/A CALCIO SABAUDIA AURORA VODICE SPORT CLUB
14/10/2012 15:30 3/A FOOTBALL CLUB MONTENERO CALCIO SEZZE
14/10/2012 15:30 3/A MONTELLO CALCIO SA.MA.GOR.
14/10/2012 15:30 3/A PRO CALCIO LENOLA MONTE SAN BIAGIO
14/10/2012 11:00 3/A R11 LATINA LATINA SCALO CIMIL
14/10/2012 11:00 3/A VIRTUS NETTUNO M.C. BELLAFARNIA A.S.D.
14/10/2012 11:00 3/A AGORA FC DON BOSCO GAETA

SECONDA CATEGORIA L

14/10/2012 11:00 3/A LA SETINA PRIVERNO LEPINI
14/10/2012 11:00 3/A CAMPOVERDE FAITI 2004
14/10/2012 11:00 3/A CORI AMATORIALE BASSIANO A.S.D
14/10/2012 11:00 3/A DOGANELLA CALCIO NUOVO COS LATINA
14/10/2012 11:00 3/A NUOVO LATINA ISONZO ATLETICO BAINSIZZA
14/10/2012 11:30 3/A POLISPORTIVA CARSO GIULIANELLO CALCIO
14/10/2012 11:00 3/A ROCCASECCA DEI VOLSCI ATLETICO LITTORIA
14/10/2012 11:00 3/A ANTONIO PALLUZZI ATLETICO CISTERNA

SECONDA CATEGORIA GIRONE M

14/10/2012 11:15 3/A ATLETICO TERRACINA PONZA
14/10/2012 15:30 3/A FC REAL VALLEMARINA SUIO
14/10/2012 15:30 3/A FRASSO SPERLONGA
14/10/2012 15:30 3/A PARROCCHIALE BORGO GRAPPA SAN DONATO PONTINO
14/10/2012 15:30 3/A PENITRO CAMPODIMELE
14/10/2012 15:30 3/A SAN LORENZO A.S.D. SELVAVETERE FONDI
14/10/2012 15:30 3/A ATLETICO CASTELFORTE ATLETICO MARANOLA

TERZA CATEGORIA

13/10/2012 15:30 1/A AMATORI CIRCEO SPORTING PONTINO 2012
13/10/2012 15:30 1/A CLE.M.BO.FA.L SPORTING VELLETRI
13/10/2012 15:30 1/A REAL SABAUDIA REAL MAENZA
13/10/2012 15:30 1/A SPORTING CALCIO VODICE FANCIULLA D ANZIO
14/10/2012 11:00 1/A VIRTUS LENOLA COMPRENSORIO L. PROSSEDI

Lascia un commento