Il Sabotino rovina la festa del San Michele, torna l’Itri

SCATTO d’orgoglio del Sabotino. Nel grande derby borghigiano gli uomini dell’ex di turno Alberto Ziroli si aggiudicano il più classico dei testacoda infliggendo con un 2-1 bello ed emozionante la prima sconfitta stagionale all’undici di mister Moreno Mancini. Il San Michele perde la testa della classifica scavalcato da Fontana Liri, Campo Boario e Cassino, nuova 

Leggi tutto

SCATTO d’orgoglio del Sabotino. Nel grande derby borghigiano gli uomini dell’ex di turno Alberto Ziroli si aggiudicano il più classico dei testacoda infliggendo con un 2-1 bello ed emozionante la prima sconfitta stagionale all’undici di mister Moreno Mancini. Il San Michele perde la testa della classifica scavalcato da Fontana Liri, Campo Boario e Cassino, nuova capoclasse del girone. Il match dell’«Andriollo» si accende già poco prima il quarto d’ora, quando Petitti spara fuori area inchiodando lo sfortunatissimo Pepe. Il portiere ospite, infatti, proprio al momento di intervenire risente di uno stiramento che non gli consente di intervenire al meglio sulla palla. Gol e sostituzione per un San Michele che riesce comunque a reagire immediatamente. Quattro minuti dopo arriva infatti il pareggio. A confermare la legge dell’ex è Peppe Spogliatoio che realizza un calcio di rigore accordato per un fallo di mano in area su un cross di Meneghello. Ma le emozioni non finiscono qui. Al 35’ Coia sfrutta un buco difensivo e vola verso la porta. Bellamio non può far altro che stenderlo in area. Rigore ed espulsione. Il colpo del vantaggio, però, viene fallito proprio da Coia che si fa incantare dagli undici metri da Roma che salva la porta ospite. Il San Michele ha comunque tempo di riorganizzarsi e di essere pericolosissimo con Funari, imbeccato in area da Forza. Nella ripresa, al 20’, arriva il gol partita firmato da Ponso che da sinistra disegna una parabola arcuata che beffa Roma. Nel finale il San Michele prova ad agguantare il pareggio, ma è la traversa a dire di no alla conclusione dal limite dell’area di rigore scoccata da Peppe Spogliatoio.

DOPO due sconfitte consecutive, la Nuova Itri ritorna al successo contro un Pontinia, presentatosi al «Comunale» con soli quattordici elementi – non a caso Pelucchini non ha effettuato cambi durante l’arco dei novanta minuti -. Tra le mura amiche, la formazione di Alessandro Parisella si impone 2-1 in rimonta ed infligge agli amaranto il terzo stop consecutivo, che li fa piombare a ridosso a della zona playout. E dire che il gol che rompe l’equilibrio è proprio degli ospiti. Al 15’ Fiorini lancia lungo per Campagna, che entra in area, prova a scartare Porcaro, ma il numero uno biancoazzurro lo atterra: il direttore di gara, Affronti di Ostia Lido, non ha esitazioni, estrae il cartellino rosso all’indirizzo dell’estremo difensore e concede il penalty. Sul punto di battuta si presenta Capuccilli che spiazza Centola, entrato al posto di Fiore. Al 29’ Russo rileva Di Dato, costretto a lasciare il campo per essere trasportato in ospedale a causa della sospetta frattura del setto nasale in seguito ad un contrasto aereo con un avversario – al 10’ anche Auricchio aveva lasciato il campo infortunato, lasciando il posto a Mastroianni -. Neanche sessanta secondi più tardi, però, proprio Russo fa 1-1: cross dalla sinistra di Mallardi e zuccata vincente del difensore itrano. Passano sei minuti e la Nuova Itri segna di nuovo: Spirito scende sulla sinistra e mette al centro un traversone che Violanti spinge in rete di piatto. Nella ripresa il Pontinia prova a rimettere in piedi il match, ma le uniche situazioni di pericolo arrivano soltanto sugli sviluppi di qualche calcio piazzato di Capuccilli, su cui però la retroguardia locale fa sempre buona guardia. Anzi, le migliori palle gol della ripresa capitano sui piedi di Violanti e Mallozzi, che però non le sfruttano a dovere.

SONNINO e Città di Minturno-Marina si dividono la posta. Al «San Bernardino» le squadre di Simone Reggio e Gennaro Pernice pareggiano per 1-1 al termine di un match giocato a viso aperto da entrambe. Dopo appena nove minuti di gioco, gli ospiti sbloccano il risultato dal dischetto con Masino. Nella ripresa, al 5’, il Sonnino agguanta il pari con Di Girolamo, bravo a finalizzare nel migliore dei modi un’azione corale dei suoi. Otto minuti più tardi il Città di Minturno-Marina resta in dieci uomini per l’espulsione di Neri. Al 27’ anche Pecchia rimedia il secondo giallo della sua partita e finisce anzitempo negli spogliatoi ristabilendo la parità numerica. Nei restanti venti minuti di gara non succede più niente e i tre fischi del direttore di gara sanciscono il pari tra gialloblu e rossoblu.

SECONDO pareggio di fila per l’Hermada. Ma stavolta, rispetto al 3-3 ottenuto sette giorni fa a Sezze dopo essere stati in vantaggio per 3-1, i rossoblu non possono che essere soddisfatti, visto che sono riusciti nell’impresa di imporre lo 0-0 ad una corazzata come il Città di Pignataro. Pignataro che nella prima frazione di gioco ha sfiorato il vantaggio in un paio di occasioni con Grillo, ma in entrambe la palla si è spenta sul fondo dopo aver sfiorato il palo della porta difesa da Carbone. Nella ripresa, invece, Cannarella ha impegnato Esposito sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Cardone. Per l’Hermada, l’unica nota stonata è arriva al novantesimo, quando capitan Senesi è stato costretto a lasciare il campo dolorante per uno stiramento.

QUINTO risultato utile di fila per il Campo Boario, che piega col più classico dei risultati (2-0) la Virtus Broccostella e raggiunge il Fontana Liri al secondo posto della classifica – anche se senza penalizzazione sarebbe a pari merito con la capolista Nuova Cassino -. Il match-winner è ancora una volta Stefano Cocuzzi, che firma la doppietta decisiva e vola a quota novantotto gol in carriera per quanto concerne le esperienze in prima squadra. Il numero undici nerazzurro – oggi per la prima volta capitano – apre le danze al 23’, quando ribadisce in rete una corta respinta di Giustini ad una ‘sassata’ dalla distanza di Pellerani. In precedenza erano stati Germani, con un pallonetto finito di poco sopra la traversa, e Pellerani, con un calcio piazzato dal limite, ad andare vicini al vantaggio. Al 32’ si fa vedere la Virtus Broccostella con un insidioso diagonale di Di Stefano. Nella ripresa riprende l’offensiva del Campo Boario, che al 55’ sfiora il raddoppio: lancio col contagiri di Cocuzzi per Pellerani, che lascia partire un preciso diagonale che Giustini devia in angolo Passa un quarto d’ora ed è Sarrecchia a salvare il risultato respingendo in prossimità della linea di porta una zuccata a colpo sicuro di Di Stefano. Al 74’ arriva il raddoppio. Ripartenza veloce del Campo Boario che arriva pericolosamente in area con Pellerani, poi atterrato da Tullio. L’arbitro concede il calcio di rigore ed estrae il cartellino giallo all’indirizzo del difensore ciociaro. Sul dischetto va lo stesso Cocuzzi che trafigge per la seconda volta Giustini. Negli ultimi venti minuti di gioco – recupero compreso – non accade più nulla e il match si conclude col successo dei nerazzurri.

FINISCE 0-0 il big match del «Le Prata» tra Sermoneta e Fontana Liri. I gialloblu raggiungono così Arce e San Michele a quota undici, mentre i ciociari scivolano al secondo posto, subendo l’aggancio del Campo Boario. Pronti via e il Sermoneta si fa subito vedere dalle parti di Bianchi: Pelle vince un contrasto e libera al tiro Tomassi, ma il numero uno avversario si distende e devia in angolo. Passano cinque minuti e Rogato scende sulla destra, crossa basso per l’accorrente Petrussa, il quale calcia a colpo sicuro, ma trova la pronta risposta del solito Bianchi. Dopo il 15’ il ritmo del match e le due squadre continuano a battagliare nella zona centrale del campo senza riuscire a creare altre occasioni. I secondi quarantacinque minuti si aprono con una ghiotta opportunità per gli ospiti: traversone di Valev e incornata di Marciano, che però si stampa sula palo della porta difesa da Leone. Dopo l’occasione, l’incontro prosegue sulla stessa falsa riga del primo tempo fino al triplice fischio del direttore di gara.

NIENTE da fare per la Vis Sezze Setina, che viene travolta 3-0 dalla neo capolista Cassino. Dopo aver retto per un tempo, i ragazzi di Cesare Baroni crollano nei secondi quarantacinque minuti. Sessanta secondi dopo essere usciti dagli spogliatoi, infatti, i locali passano in vantaggio: corner di Esposito e colpo di testa vincente di Cifani. Al 50’ Tarricone dice ancora di no a Giurini. Il raddoppio, però, è rimandato soltanto di dodici minuti perchè al 62’ lo stesso Cifani mette al sicuro il risultato con una stoccata sotto misura. Dopo diciannove minuti Tarricone prende il pallone con le mani fuori dalla propria area: l’arbitro estrae il cartellino rosso e concede la punizione dal limite. Sul punto di battuta si presenta Esposito che non lascia scampo al neo-entrato Mancini.

IL SS.Pietro e Paolo non può nulla contro un Arce e soprattutto un Corsetti in formato super. Il numero dieci locale, infatti, realizza una straordinaria tripletta, manda al tappeto i biancorossi e porta il suo Arce nel ‘gruppone’ delle terze a quota undici. I biancorossi, invece, scivolano al terzultimo posto perchè scavalcati da un Santopadre, capace di espugnare la tana del Roccasecca. Corsetti apre le marcature al 44’ con un colpo di testa. Al primo minuto della ripresa concede il bis con una fiondata da oltre venticinque metri su cui nulla può Stefano Ghirotto. Al 56’, infine, chiude i conti con più di trenta minuti d’anticipo grazie ad un preciso rasoterra.

ATLETICO SABOTINO – SAN MICHELE 2-1
Atletico Sabotino: Reccanello, Vanzari, Notarpietro, Sarra, Fasulo, Cerolini, Petitti (32’st Proietti), Micheletti (7’st Guerra), Coia, Liberatore, (30’st Rossetto) Ponso. A disp.: Ghisu, Sagramola, Carta, De Masi. All.: Ziroli
San Michele: Pepe (14’pt Roma), Ruggiero L. (30’st De Bonis), Liguori (32’pt Ambrosi), Pignatiello, Gazzi, Bellamio Costanzi, Forzan, Funari, Spogliatoio, Meneghello. A disp.: Parente, Gravina, Varano, Collini. All.: Mancini
Marcatori: 14’pt Petitti, 18’pt (rig.) Spogliatoio, 20’st Ponso
Note – Espulsi: 35’pt Bellamio per fallo da ultimo uomo. Al 35’pt Roma para rigore a Coia.

NUOVA ITRI – PONTINIA 2-1
Nuova Itri: Porcaro, Coppolella, Vendittozzi, Papa, Auricchio (10’pt Mastroianni), Spirito, Fiore (16’pt Centola), Mallardi, Di Dato (29’pt Russo), Mallozzi, Violanti. A disp.: Ionta, Cardillo, Esposito, Tornesi. All.: Parisella.
Pontinia: Marinelli, Bruckner, Stefanelli, Rufo, Fiorini, Del Signore, La Notte, Carchitto, Campagna, Capuccilli, Incollingo. A disp.: Villani, Perfetti, Di Girolamo. All.: Pelucchini.
Arbitro: Affronti di Ostia Lido; assistenti: Darini di Cassino e Grasso di Roma 1.
Marcatori: 16’pt Capuccilli (rig.), 30’pt Russo, 36’pt Violanti.
Note – Espulsi: Porcaro al 15’pt per fallo su chiara occasione da gol; ammoniti: Auricchio, Mallardi, Mallozzi, Violanti, Centola (NI), Del Signore, Campagna (P).

SONNINO – CITTA’ DI MINTURNO-MARINA 1-1
Sonnino: Belviso, Percoco, Parolisi (37’st Grossi), Rossetti, Ialongo, Altobelli (1’st Trocheo), Di Girolamo, Speroniero, Serio, Pecchia, Pisacane (26’st Traccitto). A disp.: Buttafoco, Fontana, Rinaldi, Del Duca. All.: Reggio.
Città di Minturno-Marina: Grasso, Conte M. (46’st Alvino), Merola, Neri, Caiazzo, Uva, Petrillo, Pirolozzi (40’st Conte F.), Masino, Martino, Cicala. A disp.: Cenerelli D., Vezza, Graziano, Cenerelli S. All.: Pernice.
Arbitro: Perillo di Cassino; assistenti: Biron di Roma 2 e Mattia di Cassino.
Marcatori: 9’pt Masino (rig.), 5’st Di Girolamo.
Note – Espulsi: Neri 13’st e Pecchia al 27’st per doppia ammonizione; ammoniti: Percoco, Parolisi (S), Caiazzo, Cicala (CMM).

HERMADA – CITTA’ DI PIGNATARO 0-0
Hermada: Carbone, Bianchi, Rossi, Forzelin, Senesi (45’st Silvaggi), Cardone (14’st Croatto), Beltramini, Cannarella, Di Vito (30’st Bracciale), Maglitto, Di Biase. A disp.: Masala, Scalambra, Croatto, Del Monte. All.: Tosti.
Città di Pignataro: Esposito, Pessia, De Bernardo, Esposito, Tricinelli, Reale (35’st Avolio), Fuduli (20’st Ruggiero), Marotta, Grillo (11’st Mandarelli), Corrado, Cretella. A disp.: Truocchio, Pelliccia, Ceglia, Ferraro, Avolio. All.: Bottoni.
Arbitro: De Marco di Aprilia; assistenti: Agresti di Formia e Di Crasto di Formia.
Note – Ammoniti: Maglitto (H), Pessia, Esposito, Tricinelli, Fuduli, Marotta, Grillo, Cretella (CDP).

CAMPO BOARIO – VIRTUS BROCCOSTELLA 2-0
Campo Boario: Ramiccia, Noviello, Di Tullio, D’Arcangeli, Renzi, Sarrecchia, Checca (18’st Badini), Ciarla, Germani (23’st Di Russo), Pellerani, Cocuzzi (39’st Ferrari). A disp.: Miele, Asciolla, Cavola, Nappini. All.: Stefanini U.
Virtus Broccostella: Giustini, Rea, Tullio, Recchia (29’st Carlini), D’Ambrosio, D’Agostini (12’st Palladinelli), Di Battista, Vitale (8’st Marini), Pompilio, Caravella. A disp.: Mastropietro, Simoncelli, Cristini, Capobianco. All.: Nanni.
Arbitro: Urzi di Roma 1..
Marcatori: 23’pt, 29’st (rig.) Cocuzzi.
Note – Ammoniti: D’Arcangeli (CB), Tullio, Carlini (VB)

SERMONETA – FONTANA LIRI 0-0
Sermoneta: Leone, Rogato, Arduini (42’st Ottaviani), Magni, Pannozzo, Fiaschi, Petrussa, Pelle, Terrazzino, Tomassi (16’st Comandini), De Rosa (34’st Maresca). A disp.: Pastro, Silvestri, Napoli, Ltaief. All.: Giovannelli.
Fontana Liri: Bianchi A., Greco, Rocco, Lillo, Quattrucci, Di Vona, Carmassi, Grossi (31’st Chiarlitti), Reali (16’st Gemmiti), Marciano, Valev (36’st Bianchi G.). A disp.: Battista, Tedeschi, Raso, Recchia. All.: Caldaroni.
Arbitro: Ragone di Ciampino; assistenti: Delle Fontane di Ciampino e Maggiore di Albano Laziale.
Note – Espulsi: mister Caldaroni e Battista al 40’st direttamente dalla panchina per proteste; ammoniti: Pannozzo, Petrussa, Pelle (S), Lillo, Quattrucci, Marciano, Valev, Gemmiti, Bianchi G. (FL).

NUOVA CASSINO – VIS SEZZE SETINA 3-0
Nuova Cassino: Fabi, Punzo, Rotondo (35’pt Palombo), Catalano, Lamanna, Scafaro, Grieco, Cifani (38’st Trotta), Calcagni (25’st Capocci), Esposito, Giurini. A disp.: Zolla, Palma, Risi, Carbone. All.: Di Prisco.
Vis Sezze Setina: Taricone, Costantini, Bassani, Milo, Cacciotti, Maione, Vecchione (5’st Parente), Varoni (5’st Benitez), Massari, Di Meo A. (38’st Mancini), Fiore. A disp.: Passeri, Le Foche, Di Meo N. All.: Baroni.
Arbitro: Di Marco di Ciampino; assistenti: De Meo e Ambroselli di Formia.
Marcatori: 1’, 17’st Cifani, 38’st Esposito.
Note – Espulsi: Tarricone al 37’st per aver preso la palla con le mani fuori dall’area; ammoniti: Punzo, Scafaro (NC), Milo, Varoni, Di Meo A. (VSS).

ARCE – SS.PIETRO E PAOLO 3-0
Arce: Leonetta, Antonelli (20’st Tasciotti), Zazza, Cestra, De Angelis M., Maura (14’st Evangelista), Lembo (36’pt Bianchi), Tomassi, De Angelis D., Corsetti, Carosi. A disp.: Pesce, Cianfarani, Caiazzo, Della Bona. All.: Campolo.
SS.Pietro e Paolo: Ghirotto, Di Stasio, Naddeo, Passaretti (34’pt Mineo), Bulboaca, Amadio, Viscido, Giordani, Chiarlitti (18’st Salvadori), Orlandini, Onorato (1’st Petruccelli). A disp.: Bilali, Petruccelli, Yang Ce, Martellacci, Ricci. All.: De Simone.
Arbitro: Di Francesco di Ostia Lido; assistenti: Tartaglia di Ostia Lido e Carta di Formia.
Marcatori: 44’pt, 1’st e 11’st Corsetti.
Note – Espulsi: Di Stasio al 22’pt per fallo su chiara occasione da gol; ammoniti: Zazza (A), Ghirotto (SS).

Lascia un commento