Sonnino sorride, Sermoneta no

NELLA giornata di ieri la Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato la composizione dei nove gironi della Serie D 2012/13. E come nelle previsioni soltanto il Cynthia, tra le laziali, ha potuto esultare per un ripescaggio a lungo atteso ma ufficializzato soltanto ieri, con buona pace di Lupa Monterotondo, Albalonga e soprattutto Sermoneta, che dunque si 

Leggi tutto

NELLA giornata di ieri la Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato la composizione dei nove gironi della Serie D 2012/13. E come nelle previsioni soltanto il Cynthia, tra le laziali, ha potuto esultare per un ripescaggio a lungo atteso ma ufficializzato soltanto ieri, con buona pace di Lupa Monterotondo, Albalonga e soprattutto Sermoneta, che dunque si ripresenterà ai nastri di partenza del campionato di Promozione – a differenza del Rodolfo Morandi che invece passa in Eccellenza –. Il ripescaggio del Cynthia ha però spalancato le porte della seconda categoria regionale al Sonnino. Complice la rinuncia della Vis Subiaco, terza classificata nell’ultimo girone «E» del campionato di Prima Categoria, i gialloblu sono così riusciti a raggiungere un traguardo che mai, in sessant’anni di storia, erano riusciti a centrare. A fare da contraltare all’entusiasmo per un esordio in Promozione che avverrà domenica 2 settembre, c’è una situazione societaria a dir poco delicata. Non c’è dubbio, infatti, che dopo le dimissioni del diggì De Paolis, del diesse De Angelis e del segretario Cantagalli, l’organigramma vada completamente rimesso in piedi e la squadra allestita per intero. Il tutto, come se non bastasse, con pochissimi giorni a disposizione, visto che alla prima giornata di campionato mancano soltanto ventidue giorni. Insomma, tutto il paese di Sonnino già sogna, ma è necessario che i vertici gialloblu si riorganizzino al più presto se non vogliono che la gente sia costretta a svegliarsi di botto.

Lascia un commento