In Prima si ripesca, in Seconda non si retrocede

Il Comitato Regionale ha ufficializzato gli organici di Prima e Seconda Categoria. Partiamo dalla Prima. Le squadre del comprensorio pontino che hanno beneficiato del ripescaggio sono quattro: Aurora Vodice, Don Bosco Gaeta, F.C.Agora e Norma. Per la squadra di Maurizio Pinti è semplicemente arrivata l’ufficialità di una notizia che tutti attendevano dal 21 maggio, vale 

Leggi tutto

Il Comitato Regionale ha ufficializzato gli organici di Prima e Seconda Categoria. Partiamo dalla Prima. Le squadre del comprensorio pontino che hanno beneficiato del ripescaggio sono quattro: Aurora Vodice, Don Bosco Gaeta, F.C.Agora e Norma. Per la squadra di Maurizio Pinti è semplicemente arrivata l’ufficialità di una notizia che tutti attendevano dal 21 maggio, vale a dire dal giorno dopo la fine dell’ultimo girone «N» di Seconda che i biancoverdi, allenati da Mimmo Polselli, hanno terminato al secondo posto alle spalle del Sabaudia. Per tutte le altre, invece, è stato sufficiente il terzo posto per ottenere il pass per la Prima 2012/13. Dopo aver totalizzato sessantadue punti e aver chiuso l’ultimo girone «N» a pari merito col Penitro – clamorosamente estromesso dalla graduatoria di ripescaggio per delle irregolarità nella domanda di ripescaggio – per la compagine di Davide Raimondi, la sfida col Montenero, che quel raggruppamento lo ha vinto, si rinnoverà quindi anche il prossimo anno. Norma e F.C.Agora, infine, sono state premiate dopo aver chiuso sul gradino più basso del podio i gironi «L» e «M». Completamente diverso invece il discorso relativo alla Seconda Categoria in cui c’è stata una vera e propria «grazia» da parte del Comitato Regionale. L’ennesima verrebbe da dire. Per il terzo anno di fila, infatti, tutte le compagini pontine retrocesse sul campo sono state salvate e riammesse in Seconda. A questo punto, quindi, è lecito interrogarsi sull’opportunità di prevedere nel regolamento delle retrocessioni che durante l’estate vengono puntualmente smentite d’ufficio. E come se non bastasse, il CR Lazio ha inoltre comunicato che ci sono ancora ben quattordici posti a disposizione per completare l’organico della Seconda Categoria 2012/13, a conferma che c’è più di un qualcosa che andrebbe rivisto nella strutturazione di questo campionato dilettantistico.

D’Arpino

Lascia un commento