Il Cisterna comincia a sudare

PRIMO giorno di… scuola in casa Pro Cisterna. Non può essere usato termine migliore in occasione del raduno dei biancocelesti cominciato sabato scorso. Il nuovo corso, infatti, è improntato integralmente su un progetto con al centro i giovani, il tutto per la terza rifondazione nel giro di tre anni. Pochi i superstiti della scorsa stagione, con molti calciatori in età di lega 

Leggi tutto

PRIMO giorno di… scuola in casa Pro Cisterna. Non può essere usato termine migliore in occasione del raduno dei biancocelesti cominciato sabato scorso. Il nuovo corso, infatti, è improntato integralmente su un progetto con al centro i giovani, il tutto per la terza rifondazione nel giro di tre anni. Pochi i superstiti della scorsa stagione, con molti calciatori in età di lega che sono tutt’ora in prova. Agli ordini del nuovo trainer Manolo Patalano, le uniche facce note sono Cannistrà, De Gennaro, Di Girolamo, Frattarelli, Mariti, tutti o quasi anche loro, in età di lega. Rientrati dai prestiti Ciarla e Notarpietro insieme ad alcuni elementi della juniores aggregati alla prima squadra. Le uniche novità certe, al momento, riguardano Amoroso, proveniente dal Lariano e Giammauro Serone, calciatore di Cisterna, proveniente dall’Anziolavinio. Assente all’appello, Diego Tornatore, voce di mercato circolata con insistenza in queste ultime settimane, con molti addetti ai lavori, che davano l’affare già per concluso. Non erano presenti nemmeno il centrocampista classe ’94 Tiziano Salvini e la punta classe ’89 Paolo Troisi. I due ex Vigor sono stati aggregati in prova alla prima squadra del Fondi Calcio di mister Ezio Capuano. I nuovi vertici societari cisternesi comunque, con a capo Lucio Bruno, stanno lavorando per rimpolpare la rosa biancoceleste, con giocatori possibilmente di esperenza che possono integrarsi con i giovani presenti, cercando di creare quel giusto mix, che possa permettere a al tecnico ex Lupa Frascati di esprimere il suo gioco. Ad oggi, molti tasselli mancano al mosaico della Pro Cisterna e proprio mister Manolo Patalano dovrà cercare, tramite queste prime sedute, di capire dove la società dovrà intervenire con più urgenza. Per quanto riguarda il primo allenamento il nuovo tecnico dei cisternesi ha dedicato gran parte della seduta alla parte atletica, con molta corsa, per poi terminare con una partitella in famiglia a due tocchi a campo ridotto, per incominciare ad inquadrare i giocatori a sua disposizione. Oggi giornata di riposo, con la ripresa prevista per lunedì, in attesa che Lucio Bruno squilli il primo colpo di mercato che possa accendere la tifoseria del Bartolani, non presente sulle tribune dell’impianto di via Lombardia nel primo giorno di lavoro dei biancocelesti.

Gabriele Mancini

Lascia un commento