L’Aprilia comincia a sudare

A poco più di due mesi dall’avventura, terminata al primo turno contro il Chieti, nei playoff di Seconda Divisione, l’Aprilia è tornata a radunarsi tra le mura amiche del «Quinto Ricci lunedì scorso. Alle ore 15,30 lo stadio apriliano è tornato nuovamente a vivere l’atmosfera pre-campionato con l’arrivo alla spicciolata dei giocatori, nuovi e vecchi 

Leggi tutto

A poco più di due mesi dall’avventura, terminata al primo turno contro il Chieti, nei playoff di Seconda Divisione, l’Aprilia è tornata a radunarsi tra le mura amiche del «Quinto Ricci lunedì scorso. Alle ore 15,30 lo stadio apriliano è tornato nuovamente a vivere l’atmosfera pre-campionato con l’arrivo alla spicciolata dei giocatori, nuovi e vecchi (se questo termine si può usare considerato che il più anziano della comitiva per ora è Marco Croce, classe ’87). Ad attenderli al completo tutto lo staff dirigenziale che ha voluto in tal modo salutare i volti nuovo e, soprattutto, augurare a tutti un buon lavoro in vista della partenza del ritiro. La squadra, infatti, dopo le visite mediche della mattina ha iniziato i test fisici sotto l’attenta guida del preparatore atletico Antonio Del Fosco che ha sottoposto il gruppo ad un lavoro specifico per il test di «Leger» che prevede l’attenta analisi della telemetria e dei responsi emessi dal cardio frequenzimetri, atti a valutare le condizioni atletiche dei giocatori che nei prossimi giorni saranno divisi in gruppi di lavoro secondo le diverse esigenze. Al termine del test il tecnico Vivarini ha fatto svolgere un partitella a campo ridotto iniziando così ufficialmente la propria avventura per il secondo anno consecutivo con la maglia biancoazzurra. A conclusione della prima giornata di allenamento l’allenatore abruzzese ha commentato così questa prima giornata di test: «Ho visto tanto entusiasmo e voglia di fare bene, con la consapevolezza delle difficoltà che ci attendono in considerazione anche dei numerosi cambiamenti in seno alla rosa dei giocatori. L’impegno e la professionalità non sono mancate e siamo coscienti che andremo ad affrontare un campionato molto duro». La squadra si incontrerà ogni giorno in due sedute: l’orario previsto nella mattina è alle ore 09,30, per poi ritrovarsi nuovamente il pomeriggio alle ore 17.00, tutto questo fino al 30 luglio, giorno fissato per la partenza di tutta la comitiva biancoazzurra alla volta di Civitella Roveto che per il secondo anno consecutivo sarà la cornice del ritiro apriliano. Il tutto fino al ritorno a casa fissato per 13 agosto, in attesa di conoscere il primo avversario ( tra Fondi e Latina) per l’esordio in Coppa Italia di Lega Pro previsto per il 19 agosto.

Lascia un commento