Vellucci verso Latina Scalo… insieme a Campagna

DOPO giorni e giorni di misterioso (e apparente) silenzio cominciano a trapelare le prime indiscrezioni sulle mosse del Latina Scalo in vista del campionato di Prima Categoria 2012/13. Partiamo dall’allenatore. L’identikit del tecnico destinato a raccogliere l’eredità di Marco Iannarilli è stato a lungo celato dalla società, che, ad eccezione del contatto con Pino D’Andrea, 

Leggi tutto

DOPO giorni e giorni di misterioso (e apparente) silenzio cominciano a trapelare le prime indiscrezioni sulle mosse del Latina Scalo in vista del campionato di Prima Categoria 2012/13. Partiamo dall’allenatore. L’identikit del tecnico destinato a raccogliere l’eredità di Marco Iannarilli è stato a lungo celato dalla società, che, ad eccezione del contatto con Pino D’Andrea, è stata piuttosto attenta ad operare lontano dalle luci dei riflettori per cercare l’uomo giusto a cui affidare la panchina il prossimo anno. E stando a quel che dicono i bene informati, sembra proprio che la ricerca sia finita e che il prossimo tecnico biancoverde abbia finalmente un nome e un cognome: si tratta dell’ex mister del Priverno Andrea Vellucci. Per il momento, naturalmente, non c’è niente di ufficiale, ma tutto lascia pensare che nei prossimi giorni le due parti si possano incontrare per mettere tutto nero su bianco e cominciare ad allestire di comune accordo la rosa che il prossimo anno dovrà cercare di confermare la qualificazione alla Coppa Lazio ottenuta col quarto posto del campionato scorso. Il primo nome sulla lista dei rinforzi è senza dubbio quello di Alessandro Campagna, che nei piani della società dovrebbe colmare il vuoto lasciato sia dalla partenza di Luigi Di Giorgio sia dall’infortunio al ginocchio di Andrea Tammaro, che sarà costretto a restare lontano dal campo fino all’inizio di dicembre. Sulle traccie dell’attaccante che nelle ultime stagioni ha sempre vestito la maglia del Borgo Flora c’è anche il Pontinia, come ha ammesso qualche giorno fa lo stesso presidente Miro Malandruccolo, ma nell’entourage scalense c’è la convinzione di riuscire a concludere l’accordo. Certi, invece, il ritorno al centro della difesa di Federico Guerra e gli addii di Coletta e Ciampini.

Lascia un commento