Terracina scatenato sul mercato

Il Terracina dopo aver perfezionato l’iscrizione al prossimo campionato d’Eccellenza sta allestendo una squadra di livello per recitare un ruolo importante nel massimo torneo regionale. In questo senso vanno lette le conferme del capitano Andrea Botta e del giovane Giovanni Savarese. Tra gli arrivi spiccano i nomi di Gennaro Vitale e Stefano Di Florio. Gennaro 

Leggi tutto

Il Terracina dopo aver perfezionato l’iscrizione al prossimo campionato d’Eccellenza sta allestendo una squadra di livello per recitare un ruolo importante nel massimo torneo regionale. In questo senso vanno lette le conferme del capitano Andrea Botta e del giovane Giovanni Savarese. Tra gli arrivi spiccano i nomi di Gennaro Vitale e Stefano Di Florio. Gennaro Vitale, 30 anni da compiere il prossimo 31 luglio, sarà il fulcro del centrocampo biancazzurro. Nato a Napoli, cresciuto nel settore giovanile del Damiano Promotion, ha calcato i campi più caldi di Serie D ed Eccellenza. Nel suo trascorso c’è anche il Siena, dove giovanissimo si divideva tra la Prima squadra e la Primavera. Un curriculum importante quello che può vantare il centrocampista campano: Turris per due anni in Serie D, Pomigliano (Serie D), due stagioni con l’Internapoli in Eccellenza; ha vestito anche le maglie di Sorrento, Senigaglia, Fermana. Nelle ultime stagioni ha giocato col Gaeta (Eccellenza e Serie D) e lo scorso anno col Formia. «Ho scelto una società seria e un progetto che mi ha colpito subito – ha dichiarato dopo la firma Vitale – L’obiettivo è quello di festeggiare insieme con i tifosi a maggio. Preferisco comunque far parlare il campo». Vitale è un calciatore stimato dal direttore sportivo Ezio Lovisetto: «E’ un giocatore di equilibrio e sarà fondamentale per regolare le distanze tra la difesa e l’attacco – ha dichiarato il diesse – sarà determinante la sua esperienza e il suo apporto per la qualità del Terracina: rappresenterà un punto di riferimento per i giovani. Trattative difficile? E’ stato un processo lungo ma alla fine siamo andati verso la stessa direzione».

I NUOVI ARRIVI – Ufficializzato anche l’arrivo di Stefano Di Florio, classe ’93. Nato a Gaeta, cresciuto calcisticamente nella sua città, ha esordito in prima squadra (Serie D) a 15 anni. In totale ha realizzato 2 gol in 34 presenze. «Sono felice di questa nuova avventura – ha spiegato l’attaccante – ho grandi stimoli e spero di dimostrare il mio valore. La mia posizione in campo? Sono una prima punta, ma mi adeguerò alle scelte del mister». Di Florio è una scommessa del direttore sportivo Ezio Lovisetto: «E’ un giovane che ha una volontà e una forza fisica eccezionale. Avremo delle sorprese positive da questo ragazzo».
Tra le conferme spicca quella del capitano della scorsa stagione Andrea Botta. Il 30enne difensore ha l’intenzione di confermarsi dopo la positiva annata appena trascorsa coronata peraltro da 6 gol. «C’è una differenza sostanziale tra lo scorso campionato e quello che stiamo per vivere – si sbilancia Botta – In questa stagione la società è partita col piede giusto e noi con l’impegno sul campo dovremo ripagare la loro fiducia e quella dei tifosi».

LE CONFERME – Tra le gradite conferme c’è anche Giovanni Savarese, il giovane classe ’92 è stato una bella sorpresa nella passata stagione. Cresciuto nel settore giovanile biancazzurro è uno di quegli elementi su cui la dirigenza punta nel presente e per il futuro. «E’ un piacere per me indossare questa maglia. Farlo in una stagione che si preannuncia importante è motivo di orgoglio». Ti aspettavi la fiducia della società? «Mi aspettavo la conferma dopo il finale di stagione in cui sono stato spesso chiamato in causa». Questi sono solo i primi tasselli di un mosaico che andrà componendosi nei prossimi giorni tra conferme e altri acquisti. «Ci sono trattative importanti in corso, ma gli unici che ad oggi hanno sottoscritto l’accordo con il Terracina sono quelli che abbiamo presentato – specifica Lovisetto – Per il resto le voci che si accavallano sono mirate a destabilizzare l’ambiente che però è molto solido. Noi continuiamo a lavorare in maniera professionale nel dilettantismo e i risultati arriveranno. La squadra sta nascendo secondo quelle che sono le aspettative della società».

Lascia un commento