Formia, ancora tutto appeso a un filo

TELENOVELA infinita per le squadre più prestigiose del Golfo. Dopo che a Gaeta hanno assicurato di partecipare al prossimo campionato di Eccellenza, le cattive notizie adesso arrivano da Formia: il club biancoazzurro rischia di non iscriversi al campionato. Dopo l’annunciata unione col Gaeta, poi saltata per la reazione dei supporter, i contatti con il mister 

Leggi tutto

TELENOVELA infinita per le squadre più prestigiose del Golfo. Dopo che a Gaeta hanno assicurato di partecipare al prossimo campionato di Eccellenza, le cattive notizie adesso arrivano da Formia: il club biancoazzurro rischia di non iscriversi al campionato. Dopo l’annunciata unione col Gaeta, poi saltata per la reazione dei supporter, i contatti con il mister del Gaeta Felice Melchionna, poi non portati a termine, la situazione si è fatta più critica. Ma ora rischia di precipitare perchè al presidente del club di via Condotto, Aldo Zangrillo, non sono piaciuti gli striscioni di contestazione affissi l’altra settimana, in cui si definiva il patron come Badoglio o lo si invitava ad andarsene. Una contestazione che non è affatto piaciuta al presidente, che ha già annunciato a qualche suo collaboratore che non iscriverà la squadra al prossimo torneo di Eccellenza. Il presidente è amareggiato per questa presa di posizione di una parte della tifoseria, che, a suo avviso, non riconoscerebbe quanto fatto sinora da Zangrillo, soprattutto per quanto riguarda il suo impegno economico. Qualcuno spera in un intervento della politica, ma i confronti dei giorni passati non hanno portato a decisioni definitive. Resta il fatto che dopodomani scadranno i termini per l’iscrizione e la situazione non è per nulla positiva. Tra l’altro la società dovrà liberare anche l’albergo di Trasacco, che era stato bloccato sino a ieri sera, in vista di un probabile ritiro pre-campionato. Una situazione critica che potrebbe comportare un forfait che avrebbe del clamoroso e proprio mentre a Gaeta il nuovo progetto sta per partire con in panchina Felice Melchionna, che, per qualche ora, è sembrato dirigersi verso Formia. Una piazza come quella formiana ora attende sviluppi su una situazione diventata insopportabile.

Lascia un commento