Panchine, cosa bolle in pentola?

E’ VERO, è presto, anzi prestissimo, ma il mercato allenatori del campionato di Prima Categoria comincia a far registrare i primi movimenti di un certo rilievo. Cominciamo da chi la Prima dovrebbe lasciarla mediante un ripescaggio in Promozione, vale a dire l’Hermada. Grazie ai sessantacinque punti ottenuti nell’ultimo girone «G», infatti, i rossoblu sono la terza 

Leggi tutto

E’ VERO, è presto, anzi prestissimo, ma il mercato allenatori del campionato di Prima Categoria comincia a far registrare i primi movimenti di un certo rilievo. Cominciamo da chi la Prima dovrebbe lasciarla mediante un ripescaggio in Promozione, vale a dire l’Hermada. Grazie ai sessantacinque punti ottenuti nell’ultimo girone «G», infatti, i rossoblu sono la terza migliore seconda classificata – a pari merito con la Polisportiva San Germano del girone «E» – di tutti gli otto gironi di Prima e quindi, qualora presentassero la domanda, avrebbero tutte le carte in regola per compiere d’ufficio il salto di categoria. Il problema, però, è proprio questo: trovare le risorse necessarie per affrontare un campionato di ben altro tenore come la Promozione. Non è un mistero, infatti, che i vertici borghigiani stiano valutando l’ipotesi di non usufruire di questo ripescaggio, lasciando via libera magari ad altre società interessate – qualcuno parla addirittura di un possibile interessamento da parte della neo-promossa Sabaudia –. A Borgo Hermada, naturalmente, prima di optare per una rinuncia che avrebbe un retrogusto di un’amarezza indescrivibile dopo l’esaltante cavalcata dell’ultimo campionato, sperano che siano vere le voci che paventano un ritorno di Giovanni Ciampa in società e addirittura di Dario Lauretti in panchina. A dire il vero, allo stato attuale delle cose, un ritorno dell’attuale tecnico della Pro Calcio Lenola è un ipotesi ancor più remota di quella relativa all’ex presidente – visto e considerato che Lauretti sta discutendo proprio in questi giorni la sua posizione con la Pro Calcio -, ma non c’è dubbio che qualora Ciampa dovesse davvero decidere di riprendere le redini dell’Hermada, la posizione di Pino Tosti, confermatissimo qualche settimana fa dal direttore sportivo Paolo Marchiori, sarebbe tutta da rivedere.

IN PRIMA … – Giusto per rimanere in zona passiamo all’Aurora Vodice, che nella sua prossima avventura in Prima Categoria dovrebbe ripartire ancora da Mimmo Polselli, la cui riconferma, salvo clamorose sorprese, potrebbe arrivare già nelle prossime ore. Un’altra formazione che dal girone «M» dell’ultimo campionato di Seconda Categoria dovrebbe passare in Prima il prossimo anno è l’FC.Agora. FC.Agora che, dopo l’addio di Moreno Mancini – con destinazione San Michele – dovrebbe aver individuato in Salvatore Iannotti l’uomo giusto per la panchina. Stando a quanto dicono i bene informati, tra l’ex allenatore del SS.Pietro e Paolo e il club del presidente Fabrizio Chirizi hanno ormai più di un’intesa di massima e in settimana potrebbe anche arrivare l’annuncio ufficiale. Annuncio ufficiale che ovviamente aprirebbe scenari di mercato non da poco, visto che il tecnico potrebbe chiedere al diggì Saverio Nardulli di portare in rossoblu alcuni dei ragazzi che ha già avuto a SS.Pietro e Paolo negli oltre due anni di lavoro svolti a via Londra. I nomi più probabili sono quelli Bracciale e Lenzini, che Iannotti ha fortemente voluto con sè già a SS.Pietro e Paolo due stagioni fa e che ritroverebbe con piacere in questa nuova avventura.In casa R11 Latina, infine, si cerca il successore di Marco Pupatello. L’allenatore dell’ultima salvezza biancorossa ha già salutato tutti al termine dello scorso campionato ed ora, dalle parti di via Pantanaccio, è cominciata la caccia al tecnico che dovrà guidare la squadra nel campionato di Prima Categoria 2012/13.

Simone D’Arpino

Lascia un commento