Il nuovo Bella Farnia aggiunge altri tasselli

Prende forma il Bella Farnia che sarà. Lentamente ma inesorabilmente la nuova dirigenza biancoverde, presieduta da Gianluca De Angelis, sta gettando le basi per costruire una rosa ed uno staff tecnico-dirigenziale all’altezza della Prima categoria e allo stesso tempo piantare le radici per un progetto solido e a lungo termine. Dopo l’annuncio ufficiale del passaggio 

Leggi tutto

Prende forma il Bella Farnia che sarà. Lentamente ma inesorabilmente la nuova dirigenza biancoverde, presieduta da Gianluca De Angelis, sta gettando le basi per costruire una rosa ed uno staff tecnico-dirigenziale all’altezza della Prima categoria e allo stesso tempo piantare le radici per un progetto solido e a lungo termine. Dopo l’annuncio ufficiale del passaggio di consegne dalle mani dell’ex presidente Alessandro Morbidelli a quelle, appunto, di Gianluca De Angelis e del vice presidente Ionta (senza dimenticare la guida tecnica della prima squadra affidata ad Emilio Salvatori), il club biancoverde annuncia due nuovi innesti societari che andranno a coprire le cariche di direttore generale e direttore sportivo. Per quanto riguarda la prima figura, si tratta di un colpo ad effetto. A rivestire l’incarico di diggì sarà infatti proprio l’ex patron Alessandro Morbidelli: «Ho spinto personalmente affinchè Morbidelli ricoprisse questo incarico – ha spiegato il presidente Gianluca De Angelis – Il fatto che abbia accettato la proposta non può che farmi piacere. L’ex presidente porta questi colori nel cuore e, grazie all’esperienza maturata nelle due stagioni trionfali passate alla guida del Bella Farnia, credo proprio che sia la persona giusta su cui puntare per iniziare una collaborazione proficua e duratura nel tentativo di fare qualcosa di importante per il futuro».

IL CASO DIESSE – Non meno roboante il nome del direttore sportivo, carica per cui va fatto una debita premessa. In sede di programmazione, infatti, il nome scelto era quello di Simone Vona, che aveva lasciato il Bella Farnia in corsa nella scorsa stagione in seguito alla nota crisi societaria che portò alle contemporanee dimissioni del tecnico Alberto Ziroli. Nell’incontro con la società per definire i termini dell’accordo, però, lo stesso Vona ha fatto marcia indietro: «Mi scuso con quei giocatori con cui avevo già preso contatti nel nome del Bella Farnia – ha spiegato lo stesso Simone Vona – Purtroppo nell’ultima riunione con la nuova presidenza non ho trovato i presupposti giusti, non in termini economici, per poter cominciare questa avventura». Ma il club biancoverde non si è fatto trovare impreparato, individuando in Franco Pinti l’uomo giusto a cui affidare il compito di allestire la rosa in collaborazione con lo staff tecnico: «L’esperienza, le conoscenze e la serietà di Pinti sono per noi una garanzia – ha commentato il patron De Angelis – Ringraziando Simone Vona per il lavoro che aveva svolto muovendo i primi passi sul mercato, credo che il Bella Farnia potrà contare adesso su una figura altrettanto seria e professionale. Conosco personalmente il giocatore e, nonostante questa sia per lui la prima esperienza da dirigente, io ed il vicepresidente Ionta non abbiamo alcun dubbio sul fatto che possa essere l’uomo giusto per lavorare in sinergia con il mister Salvatori ed il responsabile dell’area tecnica e secondo allenatore Roberto Menichelli». Intanto sta giungendo al termine con grande successo quella che di fatto è la prima iniziativa dell’ Asd Bella Farnia DG (questa la denominazione ufficiale della nuova società). Il primo «Torneo dell’Amicizia», nato in collaborazione con il responsabile del settore giovanile Francesco Consoli, va incontro all’epilogo con le gare di semifinale in programma per domenica prossima, quando il «Nalli» vestirà il vestito buono della festa per ospitare la serata di grande calcio giovanile con le gare di Esordienti e Pulcini.

Lascia un commento